8.3 C
Milano
lunedì, Dicembre 5, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Array

TRADING ONLINE COS’E’ E CONVIENE FARLO?

Milano, 27 febbraio 2018 – Fino a qualche hanno fa la compravendita di azioni e titoli veniva fatta esclusivamente in banca recandosi allo sportello e affidando i nostri investimenti ai diversi funzionari preposti che seguivano e gestivano il nostro capitale, garantendoci interessi e guadagni.

Con la diffusione delle tecnologie, con lo sviluppo di internet , grazie anche al mondo della telefonia che con la nascita e lo sviluppo degli smartphone, hanno reso possibile il fatto di avere un conto bancario disponibile 24 ore su 24 dal nostro pc, tablet o telefono.   Quindi, da casa non solo si possono svolgere tutte le operazioni bancarie, ma, per chi ha il conto online abilitato può anche fare negoziazioni online di titoli finanziari, ovvero fare, trading online, termine inglese che indica appunto questo: poter vendere e acquistare in pochi secondi e con un click titoli in tutto il mondo.

Ma, visto il mercato globale di compravendita di titoli e vista la numerosa rete di mercati italiani ed esteri, chi può fornire questi servizi deve essere autorizzato dalla Consob e sono società di intermediazione online, chiamate broker, possono essere le stesse banche dove abbiamo in nostro conto corrente, che offrono questi servizi, guadagnando  commissioni su ogni ordine di acquisto e vendita per le operazioni di borsa.

Per accedere a questi servizi, come abbiamo visto, ci vuole oltre al pc/tablet/smartphone, ci vuole la connessione ad internet e bisogna scaricare dei programmi apposta che permettono di fare trading.

Prima di cimentarsi nella compravendita è bene fare esercitazioni, prima usando il software in modalità di prova, molte software di broker lo permetto, e anche documentandosi in rete con delle guide come www.guidatradingonline.net/,  studiando come funzionano le borse, quali sono i mercati migliori.  Una volta capito il meccanismo del software e le modalità del trading online, possiamo capire, in base al capitale che vogliamo investire, che tipo di transazioni vogliamo fare e con quale rischio e assiduità. 

Infatti, alcuni fanno trading investendo in azioni che danno un capitale minimo garantito, ovvero senza avere pretese di avere alti guadagli, altri, invece, tentano di trasformare questa attività anche nella loro professione lavorativa. Tutto questo, comunque, dipende dal capire che tipo di investitori si e, soprattutto dal capitale che si ha a disposizione.

Come dicevamo, oltre alle banche online, ci sono delle società di intermediazione internazionali autorizzate, per sceglierli la differenza sta sia per il costo delle commissioni sia per il tipo di azioni in cui sono specializzati nella compravendita.

Una volta capito e scelto il nostro broker, dobbiamo capire in quali mercati operare. I mercati principali sono cinque: il trading online Forex, il trading online Cripto valute, il trading online Materie Prime, il trading online Indici e il trading online Azioni.

Il mercato più gettonato nel mondo è quello Forex, ovvero quello dove non ci sono intermediari,  quello che permette di fare acquisti con pochi euro;  infatti, è il mercato dove girà più liquidità e permette la compravendita senza commissioni, ma, in quanto il broker guadagna sullo spread, trattenendo una bassissima percentuale in base al capitale investito.

Il trading online delle cripto valute, mercato molto volatile,  è quello al momento più in auge, quello dove abbiamo sentito recentemente, che ha garantito grossi guadagni in questi ultimi anni, ma, anche improvvisi sbalzi di prezzi. Le cripto valute in circolazione nell’etere sono circa 11, la più nota è il bitcoin.

Il trading oline delle Materie Prime o “Commodities”, è un mercato meno volatile, vengono comprati i titoli dei beni come oro, gas, rame, argento.

Il trading online Indici, è quello in cui il trader, ovvero chi negozia, non lo fa come nel mercato azionario investendo sui titoli azionari di una singola azienda, ma, lo fa analizzando i valori di un insieme di società e non singole imprese, attraverso il quale, si guadagna capendo il trend di un mercato del settore del gruppo di aziende, che spesso determinano lo stato di salute di una Nazione

Infine, il più mercato più noto, è quello azionario, dove il valore di una singola azione è determinato dai risultati economici di un’azienda

Quindi, nel mercato globale, e visto la facilità di accesso a questi servizi finanziari, i broker online per avvicinare e avere sempre più trader hanno inventato degli strumenti anche per far capire come muoversi da principianti in queste tante e numerose dinamiche: i contratti per la differenza CFD e le opzioni binarie. Per capirle e come funzionano ci sono delle ottime guide reperibili online.

Quindi, dopo, questa breve introduzione al trading online, abbiamo chiarito che il mercato dei broker online va conosciuto, bisogna documentarsi e capire sia i mercati sia gli strumenti  che abbiamo a disposizione, nonché dobbiamo tener presente che sono investimenti e siamo noi a decidere se questi possono essere ad alto rischio.

Quindi, la convenienza nel fare trading online, nasce come per un imprenditore da noi stessi, dalle nostre capacità avendo il senso di investire in base alle nostre possibilità e conoscenze, questo il successo di un trader, che sia principiante o esperto.

 

 L. M.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,571FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -