5.6 C
Milano
lunedì, Novembre 28, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Array

Numeri da record per il Micam 2018

Milano, 27 febbraio 2018 – Grande successo per l’edizione 2018 di Micam, la fiera che celebra l’eccellenza delle scarpe Made in Italy e non solo, organizzata alla Fiera di Milano a metà febbraio: il bilancio ufficiale della società che organizza l’evento parla di 1.364 espositori, di cui 603 stranieri e 761 italiani, e quasi 45 mila spettatori, con un 60 per cento proveniente dall’estero.

La ripresa del mercato delle scarpe

Numeri da record per la manifestazione, arrivata alla edizione numero 85, che "si conferma una piattaforma di business unica nel suo genere, dove intercettare nuove opportunità di sviluppo e dove si esprime al meglio creatività e ricerca delle nostre aziende, nonostante persista una forte criticità del mercato interno che penalizza pesantemente le piccole e medie imprese italiane", come dichiarato a conclusione della kermesse da Annarita Pilotti, presidente di Assocalzaturifici.

Grande successo per il Micam di Milano

È stata la stessa Pilotti a spiegare come le continue evoluzioni della fiera abbiano fornito il "carburante" per ampliarne il successo: "In queste ultime edizioni abbiamo valorizzato la nostra manifestazione senza cambiarne il Dna, rendendola non solo più glamour e accattivante ma soprattutto più funzionale, adatta alle esigenze di buyer ed espositori", ha detto la presidente dell’associazione dei calzaturifici italiani.

Segnali positivi

I segnali positivi per il mondo delle calzature non si fermano solo alla Fiera, perché finalmente – dopo un decennio di stallo dei consumi – sembrano essere tornati a crescere gli acquisti delle famiglie italiane, di pari passo con la ripresa economica nazionale; un effetto di cui beneficia anche il mercato dell’indotto delle calzature, come quello legato ai prodotti per la cura delle scarpe, che ha trovato nel portale curadellascarpa.it un punto di riferimento specializzato, e che al Micam ha avuto uno spazio ad hoc con la tradizionale installazione a forma di scarpa maschile blu, sotto la quale è possibile farsi pulire le calzature dagli abili sciuscià.

Riferimenti danteschi

Il mercato però non è ancora in "Paradiso", per citare la campagna mediatica del Micam che quest’anno ha tratto ispirazione alla Divina Commedia, perché dopo l’inferno degli anni passati, il settore attualmente si trova di passaggio al Purgatorio: "Stiamo ritornando verso la luce; il mio augurio per le aziende e gli imprenditori è di rivedere presto il paradiso e di splendere come una volta", ha concluso Annarita Pilotti.

Edizione all’insegna della vanità

E sempre in tema di riferimenti "danteschi" non va dimenticato che l’edizione di febbraio ha "inaugurato" il tema dei peccati capitali, che proseguirà anche negli eventi successivi: il fil rouge dell’ultima fiera Micam è stato infatti la vanità, mentre il viaggio simbolico nelle cantiche della Divina Commedia proseguirà dal 16 al 19 settembre 2018, quando la Fiera di Rho ospiterà le collezioni P/E 2019, in sovrapposizione strategica con la Milano Fashion Week, e il tema sarà il peccato capitale dell’Invidia.

I brand in mostra al Micam

Tra i brand presenti al Micam di febbraio non sono i grandi marchi italiani, come Zegna, Cavalli e Ferragamo, ma anche nomi innovativi che cercano nuovi spazi sul mercato, come l’azienda ACBC che ha lanciato un nuovo concept di calzatura componibile, con suola e tomaia separate che possono essere combinate in modi diversi, così da avere tante scarpe in una.


L. M.

 

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -