18.7 C
Milano
giovedì, Maggio 26, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Dagli alpeggi della Valtellina alla Coppa del Mondo: il campione di sci che alleva mucche a rischio estinzione

Ultimo aggiornamento il 27 Aprile 2018 – 20:13

(mi-lorenteggio.com) Milano, 27 aprile 2018 – Dagli alpeggi valtellinesi ai trionfi nello scialpinismo: Michele Boscacci, atleta 28enne del Centro Sportivo Esercito con la passione per le mucche, quest’anno ha centrato una lunga serie di successi che lo hanno portato a vincere prima la Coppa del Mondo di specialità e poi il circuito de La Grande Course, che comprende tutte le gare più prestigiose. Tra competizioni, allenamenti e servizio militare, Michele trova il tempo per gestire una stalla nella natia Albosaggia (Sondrio). Allevatore socio di Coldiretti in Lombardia, il neo campione iridato di scialpinismo è anche un custode della biodiversità, visto che tra le sue mucche ce ne sono alcune di Bruna Alpina, razza a rischio di estinzione. I suoi animali sono una decina, tutti da carne: “Ce ne occupiamo io e mio zio Osvaldo, insieme a nonno Umberto – racconta Michele Boscacci –. Quella per le mucche è una passione che coltivo fin da piccolo, ma nessuno in famiglia faceva l’allevatore. Sei anni fa ho sistemato una vecchia stalla qui in paese e quando riesco a tornare a casa ci passo il mio tempo libero. L’impegno è grande, senza lo zio non ce la farei: gli animali sono pochi, ma vanno seguiti ogni giorno. In estate, poi, li portiamo sempre in alpeggio”. La produzione è a uso familiare, “ma capita spesso di andare in trasferta mettendo in borsa delle bresaole fatte con la mia carne – spiega ancora Michele – Ho vacche di razza Bruna, Piemontese e meticce. Produciamo soprattutto la classica bresaola valtellinese”. Che deve far bene, vista la forma raggiunta quest’anno da Michele: campione del mondo di scialpinismo già nel 2016, il giovane valtellinese ha centrato il titolo 2018 con le gare finali a Madonna di Campiglio, seguite qualche giorno dopo dal trionfo nel circuito delle “grandi classiche” grazie alla vittoria di Verbier, in Svizzera.

V. A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,550FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -