29.9 C
Milano
venerdì, Maggio 20, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Array

Progettare la parità in Lombardia. Assessore Piani: “Dalla Regione 300.000 euro per il sostegno di progetti sulle pari opportunità e prevenzione-contrasto violenza sulle donne”

Ultimo aggiornamento il 16 Maggio 2018 – 20:56

(mi-lorenteggio.com) Milano, 16 maggio. È stata presenta oggi al Pirellone l’iniziativa "Progettare la parità in Lombardia" che rientra nel Piano quadriennale regionale per le politiche di parità e di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne – 2015/2018 . “Anche quest’anno – spiega l’Assessore regionale alle Pari Opportunità Silvia Piani – Regione Lombardia mette a disposizione un fondo di 300.000 mila euro per l’attuazione di progetti che hanno come scopo quello di supportare la diffusione di una cultura del rispetto verso tutte le donne, sia come base per la promozione delle pari opportunità tra donne e uomini sia al fine di prevenire la violenza nei confronti delle donne. Questa iniziativa rappresenta uno dei più importanti strumenti attraverso i quali la Regione, da più di dieci anni, sostiene la progettazione in materia di pari opportunità degli Enti Locali e dell’associazionismo femminile. Il progetto si rivolge a tutti gli iscritti all’Albo regionale delle associazioni e dei movimenti per le pari opportunità e agli Enti Locali che aderiscono alla Rete regionale dei Centri Risorse Locali di Parità. Diverse sono le aree di intervento coinvolte: istruzione e formazione, integrazione, sport, lavoro e sistema socio-sanitario. I progetti dovranno essere presentati entro l’11 giugno 2018”. "Anche per le passate edizioni 2016 e 2017 – continua Piani – erano stati messi a disposizione risorse pari a 300.000 euro anno, per un totale di 600.000 euro. Queste risorse hanno permesso di erogare contributi a 48 progetti coinvolgendo più di 400 partner: scuole di ogni ordine e grado, associazioni femminili culturali e sportive, sistema socio-sanitario, associazioni di categoria e imprenditoriali”. "Purtroppo – conclude l’Assessore – anche nella nostra Regione permane, in alcuni settori, un significativo divario tra uomini e donne. Il tasso di occupazione femminile in Lombardia, ad esempio, benché più alto rispetto al 49% della media nazionale è pari al 59%, mentre il tasso di occupazione maschile è del 75% (Istat 2017). Si tratta di un divario di ben 16 punti percentuali. Il mio impegno come Assessore, sarà rivolto verso una sempre maggiore attenzione delle pari opportunità che considero di fondamentale importanza per la valorizzazione della donna nel nostro contesto sociale”.
Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -