26.9 C
Milano
mercoledì, Luglio 6, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

OCCUPAZIONI ABUSIVE. BOLOGNINI: BISOGNA INTERVENIRE PER BLOCCHI, A SETTEMBRE TAVOLO CON COMUNE, PREFETTO E QUESTORE

Ultimo aggiornamento il 21 Agosto 2018 – 20:31

(mi-lorenteggio.com) Milano, 21 agosto 2018 – Intervenire per blocchi grazie anche all’impiego di Forze dell’ordine provenienti da altre citta’. E’ questa la strada indicata dall’assessore regionale alle Politiche sociali, abitative e disabilita’, Stefano Bolognini, per combattere l’abusivismo nelle case popolari.
L’IMPEGNO DEL VIMINALE – “A Milano i numeri del fenomeno – ha spiegato – sono importanti: in via Eugenio Quarti su 450 appartamenti ben 162 sono occupati abusivamente, in via Bolla 80 e in via Gola 112. Abbiamo chiesto interventi eccezionali per lo sgombero contemporaneo di piu’ palazzi. Il primo riguardera’ i quartieri Aler delle zone Lorenteggio e Giambellino, dove ci sono alcuni condomini da ristrutturare e altri da abbattere completamente. In questa situazione, liberare solo cinque alloggi per volta non avrebbe senso, tra un’operazione e l’altra ci sarebbe il rischio di nuove occupazioni”. Servono dunque azioni concertate grazie anche all’impiego di ingenti forze di polizia. “Anche il ministro dell’Interno, Matteo Salvini – ha continuato Bolognini – mi ha garantito il suo impegno assicurandomi anche l’aiuto di agenti provenienti dalle altre province lombarde e, dalle regioni limitrofe. Se mandassimo solo gli agenti di Milano vorrebbe dire che, per una settimana, tutti i poliziotti del capoluogo dovrebbero dedicarsi esclusivamente a questo intervento lasciando scoperte tutte le altre zone della citta’”.
TAVOLO CON PREFETTO, QUESTORE E COMUNE – “A settembre – ha continuato l’assessore – ci troveremo con prefetto, questore e Comune di Milano per stabilire le situazioni di maggiore criticita’ e decidere da dove partire: potrebbe essere dal Lorenteggio/Giambellino, ma c’e’ un accordo di programma molto importante, vincolato, anche, da finanziamenti europei e ci sono delle scadenze da rispettare”.
Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,553FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -