21.1 C
Milano
giovedì, Luglio 7, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

SICUREZZA. BOSCO ROGOREDO, DE CORATO: VIDEOSORVEGLIANZA E RECINZIONE PER RISOLVERE DEFINITIVAMENTE IL PROBLEMA

Ultimo aggiornamento il 11 Dicembre 2018 – 20:15

L’ASSESSORE: AUSPICHIAMO VENGA INSERITO NEL PATTO SULLA SICUREZZA

 

(mi-Lorenteggio.com) Milano, 11 dicembre 2018  –  “Se si vuole risolvere definitivamente
il problema dello spaccio e del degrado all’interno del
boschetto di Rogoredo, l’unica strada da percorrere è quella
dell’installazione di telecamere di videosorveglianza”. Così
l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia
Locale Riccardo De Corato.

PARCHI LIBERI DA SPACCIATORI E TOSSICODIPENDENTI – “In passato –
ha spiegato l’assessore – il problema legato allo spaccio e al
consumo di sostanze stupefacenti all’interno di parchi e aree
verdi era stato risolto recintando, ove possibile, e
videosorvegliando tutta l’area, anche attraverso torrette di
controllo posizionate all’interno della stessa”.

ALCUNI ESEMPI – “Il parco delle Cave – ha continuato – il più
grande parco urbano d’Italia con circa 135 ettari, venendo a un
esempio concreto, è stato tolto dalle mani di spacciatori e
tossicodipendenti grazie all’installazione del sistema di
videosorveglianza e di una torretta con monitor di controllo.
Così come per i parchi Sempione, delle Basiliche e Alessandrini
dispongono di recinzione e videosorveglianza”.

INTERVENIRE SUL BOSCHETTO – “Per affrontare seriamente la
problematica di Rogoredo – ha affermato l’assessore regionale –
come è stato fatto nei casi appena citati, l’unica strada da
seguire è recintare e videosorvegliare l’area. E non credo ci
siano grandi difficoltà logistiche, trattandosi di soli 43
ettari. Continuando con questi blitz, infatti, si rischia solo
di perdere credibilità di fronte ai residenti”.

VIDEOSORVEGLIANZA NEL PATTO PER LA SICUREZZA? – “La Regione
Lombardia – ha concluso De Corato – attende la sottoscrizione
del Patto sulla sicurezza con il Ministero dell’Interno:
l’obiettivo è che in questo documento venga previsto anche il
posizionamento di telecamere all’interno del boschetto di
Rogoredo”.

 

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,609FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -