22.8 C
Milano
mercoledì, Maggio 25, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

FORZA ITALIA, AL VIA DIPARTIMENTO INFRASTRUTTURE. SOZZANI E GERMANA’: “ABROGARE IL CODICE APPALTI”

Ultimo aggiornamento il 12 Dicembre 2018 – 19:40

 

(mi-Lorenteggio.com) Roma, 12 dicembre 2018 – “Le infrastrutture rappresentano un punto cruciale nell’agenda politica di Forza Italia. Bisogna rilanciare le grandi opere per tornare a creare crescita, sviluppo e, di conseguenza, occupazione”. Lo afferma l’on. Diego Sozzani capogruppo azzurro in Commissione Trasporti a Montecitorio e neo coordinatore nazionale del dipartimento infrastrutture del partito, su nomina del sen. Adriano Galliani, responsabile del settore dipartimenti di Forza Italia.

Oggi a Roma si è svolta la prima riunione del dipartimento, nel corso della quale l’on. Sozzani ha nominato il board di gestione del dipartimento, indicando i nomi del sen. Renato Schifani e e dell’on. Nino Germanà, rispettivamente capogruppo in commissione lavori pubblici al Senato e membro della commissione trasporti della Camera. All’incontro, oltre ad ammistratori locali e professionisti del settore, che hanno avanzato proposte concrete in materia di infrastrutture e lavori pubblici riguardanti tutto il territorio nazionale, hanno partecipato numerosi parlamentari tra cui l’on. Giorgio Mulè, portavoce di Forza Italia, e l’on. Deborah Bergamini coordinatore del dipartimento trasporti.

“Oggi inizia un processo di rinnovamento – ha dichiarato l’onorevole Sozzani – Forza Italia intende consolidare il proprio radicamento territoriale, partendo da temi nodali per lo sviluppo del Paese. Per ascoltare meglio la voce dei cittadini e raccogliere le esigenze dei territori e delle imprese organizzeremo presto delle assemblee in tutta Italia”. “Chiederemo a gran voce e in ogni sede l’abolizione del codice degli appalti – concludono Sozzani e Germanà – occorre ripristinare il vecchio regolamento, il quale sarebbe un ottimo strumento attuativo delle direttive UE. Le norme del codice appalti sono molto più restrittive di quelle europee e questo non lo possiamo più permettere. E’ una nostra battaglia e intendiamo andare fino in fondo”.

 

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -