12.6 C
Milano
sabato, Novembre 26, 2022

Proverbio: Acqua cheta rompe i ponti

EDILIZIA SCOLASTICA. NEL 2019 CHIUSI E IN CORSO LAVORI IN TRENTA SCUOLE: MAPPA

 

(mi-lorenteggio.com) Milano, 25 maggio 2019 – Si festeggerà mercoledì 29, nelle Scuole Primarie di via Paravia 83, dove sono terminati i lavori per realizzare i nuovi controsoffitti, e di via Muzio. Qui i bambini possono finalmente tornare a studiare e giocare in un ambiente più bello e sicuro, grazie al rifacimento delle facciate interne ed esterne e dei due cortili, in particolare del campo da basket e della pista di atletica.
Dall’inizio del 2019 si sono chiusi e sono in corso lavori in circa trenta scuole, dai Nidi alle Secondarie di Primo grado, per oltre 19 milioni di euro, grazie ai quali sono stati restituiti ambienti più belli e sicuri ai bambini e alle bambine che le frequentano. Solo nel mese di aprile sono stati terminati i lavori per le opere necessarie all’ottenimento della Certificazione di Prevenzione Incendi (Cpi) nella Primaria di via Airaghi, nelle Scuole dell’Infanzia di via Appennini e via Barzilai, dove in estate verranno terminate alcune tinteggiature, e nell’Infanzia di via Cova, dove i bimbi rientreranno con il nuovo anno educativo.

Nei mesi precedenti, tra gennaio e febbraio, erano tornate agibili le palestre della Primaria Scrosati (dove sono stati realizzati anche un camminamento esterno e una cancellata) e della Scuola Secondaria di Primo grado di via Cagliero. Nuovamente utilizzabile anche il corridoio di collegamento tra i due corpi della Secondaria di Primo grado Giustizia, dove sono inoltre stati realizzati una nuova aula di informatica e il corrimano delle scale esterne delle uscite di sicurezza e della rampa per persone con disabilità. Nello stesso periodo è stata conclusa anche la bonifica dell’amianto nelle tubazioni dei locali vespaio e cantine nel plesso di Anselmo da Baggio.
Avviati la scorsa estate, sono in dirittura d’arrivo anche i lavori nella Primaria di via San Colombano, scuola pubblica con metodo Montessori: i bambini possono infatti rientrare nelle aule dell’ultimo piano, mentre si sta concludendo il rifacimento della copertura, è pronta una nuova aula magna ed è stato sistemato il cortile.
Ai cantieri conclusi, si aggiungono i tanti in corso in tutta la città per l’ottenimento dei Cpi, come quelli nelle Scuole dell’Infanzia di via Crollalanza e via Graf, nelle Primarie di via Baroni, via Carnovali, via Feltre, nelle Secondarie di Primo grado di via Fara e via Cagliero e nell’Istituto comprensivo di via Bottego. Tra le opere più frequenti ci sono la sistemazione degli impianti, l’adeguamento della rete idrica per gli idranti, la sistemazione di pareti e maniglioni, ma anche il rifacimento delle pavimentazioni e la messa in sicurezza dei controsoffitti. Opera quest’ultima che si sta realizzando anche nel Nido Mompiani in zona Corvetto.
Prosegue poi la creazione di nuove scuole concepite con criteri di sostenibilità e spazi innovativi: saranno pronte per l’anno scolastico 2019/2020 la Primaria di viale Puglie e la Secondaria di Primo grado di Merezzate (a scomputo oneri di urbanizzazione) – per entrambe è previsto l’allestimento degli spazi durante il mese di agosto – e la Primaria di via Pisa, dove è previsto l’ingresso degli studenti nel corso del 2020. Terminati i complessi lavori di bonifica dei terreni, è stato avviato il cantiere di ricostruzione della Primaria Viscontini, mentre è terminata la bonifica da amianto e Fav della Primaria Magreglio e sono dunque potute partire le opere di demolizione: la scuola sarà poi ricostruita ex novo. Sono in corso anche l’approvazione del piano di bonifica da amianto, propedeutica alla demolizione, che partirà in estate, per la Primaria Brocchi e la bonifica del terreno per inquinamento da idrocarburi di Strozzi.
In via Moscati proseguono i cantieri per il rifacimento dei servizi igienici, ma anche per il rinnovo della copertura e delle facciate, con tutti i serramenti. Nella Scuola dell’Infanzia di via Gattamelata sono avviati il rifacimento della copertura e della facciata esterna, ma anche dei pavimenti interni e di tutti i controsoffitti, con la messa in sicurezza dei plafoni e l’adeguamento dell’impianto elettrico: qui è prevista anche la revisione di tutti i serramenti interni.
In via Crocefisso le opere per l’ottenimento del Cpi si accompagnano alla messa in sicurezza dei plafoni e al recupero dei locali non in uso. In via Monte Baldo sono in corso il rifacimento della copertura e della pavimentazione della palestra, ma anche dei servizi igienici. In via Ruffini sono già avviate la sistemazione delle facciate e la bonifica da Fav e amianto nel sottotetto e a breve seguirà anche la sostituzione di parte degli infissi. In via Quadronno i lavori riguardano il recupero di spazi non utilizzati e la risistemazione delle pavimentazioni interne (cui seguiranno i lavori per il Cpi). In via Colletta sono in corso le opere per restituire l’agibilità alle aule del secondo piano – cantiere che era stato abbandonato dall’impresa precedente – e a breve sarà messo in sicurezza il controsoffitto del terzo piano. Sempre per Colletta è in chiusura il progetto esecutivo per le facciate, dove nel frattempo si interviene con la messa in sicurezza tramite manutenzione ordinaria, e dei serramenti: tutte opere finalizzate al conseguimento del Cpi, la cui riprogettazione è stata recentemente affidata.
Nella Primaria Stoppani si è concluso il rifacimento della parte di controsoffitto del secondo piano interessato dai cedimenti lo scorso anno, sono stati ordinati e stanno partendo i lavori per proseguire con il rifacimento di tutti i controsoffitti del secondo piano e sono in progettazione i lavori per avviare le opere di antisfondellamento anche a piano terra e primo piano.
In via Venini, dove si erano manifestati problemi ai plafoni, è stato realizzato il sistema di antisfondellamento in due gruppi di servizi igienici al primo e secondo piano, sono state sostituite le pavimentazioni contenenti amianto e rimosse tutte le controsoffittature abbandonate dai precedenti appalti; al secondo piano, inoltre, sono stati recuperati i locali abbandonati e sono attualmente in corso i lavori di rifacimento degli impianti elettrici, mentre le opere di risanamento igienico ambientale sono già state ultimate, compreso lo sgombero dei vecchi arredi e delle macerie in cortile.
Tra giugno e luglio saranno infine consegnati tutti i cantieri estivi, per approfittare del periodo di chiusura delle scuole: sul sito del Comune di Milano, sul Geoportale, viene costantemente aggiornata la mappa con i lavori conclusi, quelli in corso e quelli programmati: è possibile consultare le tipologie di intervento, la data di inizio e fine lavori e l’impegno economico del Comune di Milano.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,569FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -