7.3 C
Milano
mercoledì, Dicembre 7, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

QUARTIERI. UN VIDEO PER DOCUMENTARE LE ZONE PERIFERICHE, GLI STUDENTI DELL’EINSTEIN TRA LE CASE POPOLARI DI MILANO SUD

Il cortometraggio realizzato in partenariato anche con MM verrà proiettato nei quartieri coinvolti, si parte oggi al Corvetto. Rabaiotti: “La città sta cambiando, anche nei luoghi lontani dalla ribalta”

(mi-Lorenteggio.com) Milano, 1° giugno 2019 – Tre mesi di laboratorio in classe, 24 studenti coinvolti, 11 tra associazioni ed enti pubblici interessati, 32 interviste realizzate e, soprattutto, 3 quartieri di periferia, con i volti e le storie dei loro abitanti: questi i numeri dell’impegno che ha portato alla realizzazione del cortometraggio ‘Miracolo a MilanoSud’, realizzato da un gruppo di studenti del liceo Einstein in partenariato, tra gli altri, con MM.
I quartieri che i ragazzi hanno scelto di raccontare sono quelli limitrofi al loro istituto, Corvetto, Ponti e Chiaravalle, tra le case popolari, gli orti condivisi, le piazze e i luoghi di incontro, dove negli ultimi anni sono nate diverse esperienze sociali e culturali promosse da cittadini, associazioni e dall’Amministrazione comunale. Nei tre quartieri prescelti, infatti, nei mesi scorsi sono stati realizzati progetti legati al Bando alle periferie 2018 promosso dal Comune di Milano, anch’essi documentati nel video.
“Ho visto un’altra Milano – interviene l’assessore alla Casa Gabriele Rabaiotti – raccontata da uno sguardo giovane, che ci consegna una città di energie nascoste, una città che ha voglia di cambiare e che ha bisogno di ritrovarsi nella quotidianità del vivere dando valore a quello che accade. Ne conosciamo anche le contraddizioni e non facciamo finta di non vederle, ma la Milano del miracolo a sud ha voglia di riscatto, di recuperare i suoi valori come una eredità che chiede di essere giocata per costruire la città di domani. Milano sta cambiando e cambierà ancora, anche nei luoghi che restano lontani dalla ribalta. A partire da questa convinzione non dobbiamo smettere di lavorare per dare una nuova e migliore prospettiva a chi abita distante dai luoghi di maggiore attrazione”.
L’iniziativa muove da un Bando nazionale proposto da MIUR e MIBAC nel giugno 2018, dal tema “Cinema 2030”, ovvero cinema e obiettivi dell’Agenda 2030 (Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU). Il contributo erogato ai progetti selezionati, tra cui appunto quello del liceo Einstein di Milano, è stato di circa 41mila euro, parte dei quali è stato utilizzato per la ristrutturazione dell’Aula Magna del liceo, trasformata anche in una sala cinema e resa quindi polifunzionale.
‘Miracolo a MilanoSud’ si propone di educare i ragazzi al e attraverso il cinema, con l’acquisizione delle competenze necessarie alla realizzazione di prodotti audiovisivi, e offrendo loro la possibilità di imparare a conoscere il tessuto sociale circostante la scuola in una prospettiva di coesione sociale e di educazione alla convivenza civile.
Gli studenti sono stati impegnati sia in una prima fase teorica sia in quella operativa successiva, di realizzazione di un vero e proprio cortometraggio di circa 20 minuti, accompagnati nell’intero processo dal docente Andrea Oldrini e dai registi Luca Cusani e Elia Rollier. La proiezione del lavoro degli studenti nei quartieri coinvolti, con proiezioni all’aperto e libero accesso per chi fosse interessato, completeranno il progetto.
Dopo un’anteprima, avvenuta il 23 maggio nell’aula magna del liceo, cui ha partecipato anche l’assessore alla Casa Gabriele Rabaiotti, la prima proiezione pubblica avverrà oggi alle 16 nel quartiere Corvetto presso il mercato di piazza Ferrara, durante la festa promossa dalla rete Corvetto a cura di Casa per la Pace. Il 7 giugno, alle 21, sarà invece la volta dei cortili di via del Turchino 20/22, a cura di MM e di Ospitalità solidale. E il 14 giugno alle 21, infine, il film verrà proiettato a Chiaravalle, nel cortile delle case di via san Bernardo 32, nel corso di un evento a cura del progetto Chiamo, Chiaravalle Mondo, anch’esso tra i vincitori del Bando alle periferie 2018.
I partner dell’iniziativa, oltre ad MM, sono il Municipio 4, le associazioni Casa per la Pace, Dar Casa, Acquarinto, Sunugal, l’istituto comprensivo Renzo Pezzani, Show Biz communications, Accademia Zero Nove, Cinevan, mentre le musiche sono di Irbis 37.

 

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,571FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -