8.3 C
Milano
lunedì, Dicembre 5, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Musica in quota parte al tramonto: il 15 giugno a Pian d’Arla

 

(mi-lorenteggio.com) 3 giugno 2019. Il primo appuntamento della rassegna sarà l’unico preserale. Protagonista il coro Le Chardon, organizzazione a cura dell’Associazione Cori Piemontesi.
Rispetto a tutti gli altri appuntamenti, quello che inaugura la tredicesima edizione di Musica in quota è
davvero unico: è infatti il solo concerto al tramonto dell’intera rassegna.
Il sipario sta dunque per alzarsi su Musica in quota: anche quest’anno sedi naturali della rassegna saranno antichi pascoli, accoglienti rifugi e verdi pianori circondati dalle vette del Verbano-Cusio-Ossola. E le sette note saranno il fil rouge di una lunga stagione che prenderà avvio il 15 giugno nel Verbano, a Pian d’Arla: proposte musicali variegate verranno portate in scena, su palcoscenici naturali di straordinaria bellezza, da formazioni altrettanto diversificate.
Le escursioni in musica, tutte gratuite e con esperte guide escursionistiche, culminano con esibizioni
coinvolgenti e sempre diverse: protagonisti saranno giovani e talentuosi musicisti affiancati da nomi
affermati a livello nazionale ed internazionale.
Il 15 giugno si partirà da Pian d’Arla: il percorso, con ritrovo alle ore 17 all’Alpe Colle, è un classico dell’area,
con i più bei panorami dell’Alto Verbano, lungo tratti ideati per la guerra e diventati oggi sentieri di pace. Ad accompagnare gli escursionisti saranno le Guide Ambientali Escursionistiche Tiziano Maioli e Stefania Vaudo della Cooperativa Valgrande. Il Monte Spalavera, punto più alto dell’escursione e vero balcone panoramico, rappresenta un libro aperto sulla profonda trasformazione del territorio avvenuta in tempi di guerra attraverso la costruzione di opere ancora in perfetto stato di conservazione a distanza di oltre un secolo.
Ritrovo: ore 17 al posteggio dell’Alpe Colle (2.5 km da località Piancavallo). Itinerario: Colle – M. Spalavera – Pian d’Arla. Rientro lungo la strada Cadorna. Dislivello: 300 m. Tempo percorrenza: 2h 30’.
Ad esibirsi alle ore 20 sarà il Coro «Le Chardon», nato nel 1983 prendendo nome dal cardo di montagna. La tenacia e la determinazione con cui questo caratteristico fiore cresce sui terreni più impervi e sopravvive in condizioni difficili sono specchio fedele dell’impegno del Coro nel perseguire i propri obiettivi, il più importante dei quali resta quello di divulgare il canto corale, anche nei suoi aspetti meno tradizionali o inediti.
Il gruppo è diretto da Fabrizio Barbero, diplomato in pianoforte al Conservatorio di Torino, autore e
armonizzatore di diversi brani cantati dal Coro. Il repertorio include canti di montagna, della tradizione
piemontese e composizioni contemporanee ispirate al mondo popolare e al rapporto uomo- natura.
A fine concerto degustazione di prodotti tipici a cura del Gruppo culturale “Donne del Parco”. In caso di
maltempo il concerto si terrà alle ore 17 presso la struttura della Lago Maggiore Zip Line situata all’Alpe Segletta.
Su prenotazione, a fine concerto chi lo desidera potrà effettuare il rientro volando sulla Lago Maggiore
ZipLine. Eccezionalmente e limitatamente a coloro che avranno assistito al concerto il volo sarà proposto ad
un prezzo speciale. Per info e prenotazioni www.lagomaggiorezipline.it o telefonando al 333 9467147.
L’Associazione Musica in Quota cura da sempre l’organizzazione del festival. A sostenere Musica in quota
sono numerosi partner e sponsor, ma anche gli spettatori, che associandosi al costo di 10€ (20€ con
l’omaggio di un utile gadget), contribuiscono ogni anno a sostenere le attività culturali dell’Associazione.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,571FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -