5.6 C
Milano
lunedì, Novembre 28, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

SICUREZZA, DE CORATO: CON ‘RAGAZZI ON THE ROAD’ SENSIBILIZZIAMO GIOVANI A PREVENZIONE INCIDENTI STRADALI

MAGONI: PROGETTO CHE VEDE I RAGAZZI A FIANCO FORZE DELL’ORDINE

(mi-Lorenteggio.com) Milano, 17 giugno 2019 –  Sensibilizzare i giovani alla
sicurezza, al rispetto delle divise e alla prevenzione degli
incidenti stradali sono gli obiettivi di ‘Ragazzi on the road’,
progetto di educazione stradale frutto di un’importante
collaborazione fra i quasi neo maggiorenni, gli uomini in
divisa, le Forze dell’ordine, la Polizia Locale e i soccorritori
dell’emergenza-urgenza, presentato oggi a Palazzo Pirelli alla
presenza degli assessori regionali Riccardo De Corato
(Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale) e Lara Magoni
(Turismo, Marketing territoriale e Moda).

BUONA PRATICA LOMBARDA – “La Giunta lombarda sta lavorando per
individuare ulteriori risorse da mettere a disposizione per
progetti educativi e formativi come quello illustrato oggi, una
‘buona pratica’ nata oltre un decennio fa proprio in terra
lombarda – ha spiegato l’assessore De Corato nel corso della
conferenza stampa -. Questa iniziativa ha l’obiettivo di
sensibilizzarli i ragazzi alla sicurezza, alla prevenzione degli
incidenti stradali e al rispetto delle divise di quanti ogni
giorno ci tutelano”.

I NUMERI – “Non possiamo infatti dimenticare – ha rilevato
l’assessore alla Sicurezza – che la fascia di eta’ dei ragazzi
che partecipano al progetto e’ quella tra le piu’ colpite da
questo genere di avvenimenti. Negli ultimi tre anni, in
Lombardia, i giovani tra i 18 e i 24 anni coinvolti in incidenti
stradali sono stati 20mila, con una media di oltre 6.400
all’anno”.

L’IMPEGNO DI REGIONE – “Sara’ mia cura e impegno, non appena vi
saranno fondi disponibili, – ha proseguito De Corato – cercare
di farli confluire ai Comuni, attraverso dei bandi, affinche’
possano attivare, sui loro territori, queste importanti
esperienze per i ragazzi. Un’altra possibilita’ di cui stiamo
verificando la fattibilita’ e’ quella di coinvolgere l’Ufficio
scolastico regionale per far giungere direttamente agli istituti
scolastici le risorse per avviare iniziative formative di questo
tipo. Sto inoltre valutando di proporre al Governo di inserire
la partecipazione a questo tipo di progetti tra quelli previsti
nell’ambito del servizio civile obbligatorio attualmente allo
studio da parte del Governo stesso”.

MAGONI: PROGETTO MADE IN BERGAMO – “‘Ragazzi on the road’ e’ un
progetto che ho visto nascere e crescere e sono particolarmente
orgogliosa che sia figlio di Bergamo – ha chiosato l’assessore
Magoni -. Un progetto che sento anche mio, visto che ho fatto
parte della Polizia di Stato e mi sono congedata da assistente”.

VERSO IL FUTURO – “Sono particolarmente felice di vedere tanti
ragazzi coinvolti in un’iniziativa davvero importante, al fianco
delle Forze dell’Ordine – ha continuato -. Proprio questi
giovani sono i nostri ambasciatori del futuro, la piu’ grande
dimostrazione di una generazione che ha voglia di cambiare e di
mettersi in gioco per la prevenzione e la sicurezza di tutti
noi”. “Regione Lombardia e’ con voi – ha concluso Magoni -,
insieme potremo costruire un percorso di legalita’ e rispetto
delle regole per salvare tante vite”.

 

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -