1.8 C
Milano
giovedì, Dicembre 1, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Usmate Velate. Percorsi della Memoria, tre iniziative per non dimenticare

Le proposte in programma in occasione della Giornata della Memoria 2020

 

(mi-lorenteggio.com) Usmate Velate, 21 gennaio 2020 – Tre iniziative per non dimenticare. In occasione della Giornata della Memoria 2020 ““in ricordo dello sterminio e delle persecuzioni del popolo ebraico e dei deportati militari e politici italiani nei campi nazisti” (Legge 20 luglio 2000, n. 211), il Comune di Usmate Velate in collaborazione con la Consulta Cultura propone i “Percorsi della Memoria”, un significativo percorso per ricordare un passato che non deve più tornare.
La prima delle iniziative promosse per la Giornata della Memoria è prevista per domenica 26 gennaio con la trasferta a Milano, presso il Binario 21 della Stazione Centrale, per visitare il Memoriale della Shoah.
Il programma di giornata prevede partenza con il treno delle 8.39 dalla stazione di Carnate con arrivo a Milano Porta Garibaldi, da lì spostamento in metropolitana fino a Stazione Centrale. La visita guidata è programmata per le ore 10.30 ed avrà una durata di circa 75 minuti.
Per ragioni di organizzazione è richiesta la prenotazione rivolgendosi alla Biblioteca Civica di Usmate Velate o telefonando al numero 039-6829789.
Venerdì 31 gennaio, alle ore 21, la Sala “Lea Garofalo” – Villa Borgia, piazza Pertini ospiterà ad ingresso libero l’incontro con Daniel Vogelmann. Nel corso della serata, organizzata dal Consorzio Villa Greppi, il libro dal titolo “Piccola autobiografia di mio padre” sarà lo spunto per Il libro ripercorrere la storia di Shulim Vogelmann, unico italiano della lista di Schindler.
Completerà il percorso l’appuntamento di giovedì 13 febbraio (ore 21, Sala Lea Garofalo, ingresso libero) dal titolo “Dalla fabbrica ai Lager, promosso dalla Consulta Cultura. La deportazione politica nell’area industriale di Sesto San Giovanni”; relatore sarà Giuseppe Valota, presidente ANED (Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti) Sezione di Sesto San Giovanni – Monza.
“Il nostro dovere è quello di continuare a parlare dell’immagine tragedia che sconvolse il secolo scorso – afferma Mario Sacchi, consigliere delegato alle Politiche culturali – per questo motivo, la Consulta Cultura si è fatta promotrice di eventi che accendono i riflettori su drammi che sconvolsero il secolo scorso; il fatto di andare a vederli, come nel caso del Binario 21 di Milano, o di ascoltarli, come nella serata che vedrà la presenza di ANED, rafforza la nostra memoria e ci sprona a lavorare affinchè non vi sia più alcuna discriminazione all’interno della società in cui viviamo”.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -