11 C
Milano
domenica, Novembre 27, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Inaugurato il Cybersecurity Co-Innovation Center di Cisco al Museo Nazionale Scienza e Tecnologia

Il primo centro di co-innovazione Cisco dedicato alla sicurezza informatica in Europa e il secondo a livello internazionale

 

(mi-lorenteggio.com) Milano 26 gennaio 2020. È stato inaugurato venerdì il Cybersecurity Co-Innovation Center che Cisco Italia ha scelto di realizzare negli spazi del Museo Nazionale Scienza e Tecnologia, prima esperienza di questo tipo all’interno di un museo.

All’inaugurazione hanno partecipato, insieme al Direttore Generale del Museo Fiorenzo Galli, il Ministro per l’Innovazione Tecnologica e la Digitalizzazione Paola Pisano, Roberto Baldoni – Vice Direttore generale del Dipartimento Informazioni per la Sicurezza (DIS) della Presidenza del Consiglio con delega alla cybersecurity, il Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e l’Assessora alla Trasformazione Digitale e Servizi Civici del Comune di Milano Roberta Cocco.
Per Cisco sono intervenuti il CEO Chuck Robbins, l’AD di Cisco Italia Agostino Santoni e tutti i top manager internazionali che hanno sostenuto questa iniziativa.

Il nuovo Centro fa parte della rete mondiale dei centri di co-innovazione Cisco ed è il primo in Europa ad essere dedicato alla sicurezza informatica e alla privacy.

Il Centro di Co-Innovazione ospita spazi dedicati agli sviluppatori e ricercatori, laboratori per lo sviluppo di soluzioni innovative, aree dedicate a incontri tematici e postazioni dimostrative.
Nel Centro di Co-Innovazione si lavorerà in particolare su alcuni aspetti chiave della cybersecurity: la sicurezza dell’Internet delle Cose, la privacy e la sicurezza nei servizi dei cittadini, la protezione delle filiere di valore e delle infrastrutture nazionali critiche. L’obiettivo è creare e testare nuove idee e progetti sviluppati insieme alle aziende, le università e i partner tecnologici con una logica di innovazione aperta.

In linea con le finalità del Museo di promuovere e diffondere la cultura scientifica e tecnologica contemporanea, coinvolgendo pubblici diversi e creando nuove modalità di dialogo tra cittadini e comunità scientifica, verranno sviluppate e progettate in collaborazione con Cisco un programma di attività educative nei laboratori e di workshop tematici che si svolgeranno nei weekend e durante eventi speciali, come Open Night-Notte Europea dei Ricercatori, festival Focus Live, Milano Digital Week, STEM in the City, ecc.
La realizzazione del Centro di Co-Innovazione negli spazi del Museo sarà l’occasione per gestire e promuovere programmi sull’innovazione tecnologica e in particolare sulla cultura digitale, che rappresenta uno dei temi principali del piano strategico della Fondazione per gli anni 2018-2023.
Saranno quindi sviluppate attività pubbliche di diversa tipologia, rivolte in particolare ad appassionati di tecnologie digitali, professionisti, famiglie, scuole e studenti universitari, sui temi delle reti e della cybersecurity, utilizzando e valorizzando le soluzioni tecnologiche, le demo interattive, l’expertise e le testimonianze dirette di Cisco.
Il Museo diventerà una delle Cisco Networking Academy in cui si terranno corsi di formazione dedicati sia ai giovani, per creare know-how specializzato, che a coloro che già lavorano e desiderano riqualificarsi, acquisendo nuove competenze.
Cisco donerà al Museo attrezzature tecnologiche a supporto di tutte le sue iniziative e lo inserirà nel suo progetto di responsabilità sociale “A Scuola di Internet” – in cui i dipendenti Cisco organizzano su base volontaria incontri rivolti a bambini e ragazzi dedicati all’uso sicuro e consapevole del web.

“Con questa collaborazione vogliamo sostenere il tema particolarmente attuale della cybersecurity, che mira allo sviluppo di metodologie e strumenti in grado di migliorare la sicurezza del mondo digitale. Le attività educative che progetteremo in collaborazione con Cisco aumenteranno la nostra offerta culturale, destinata a visitatori di ogni età. Sarà quindi un ulteriore incremento del Museo, che nel 2020 vedrà la realizzazione di nuove attività. Un invito a tutti a seguirci nel nostro lavoro e nel rinnovo continuo del Museo del divenire del mondo” dichiara Fiorenzo Galli, Direttore Generale del Museo.

“Oltre a consentirci di ospitare il nostro Co-Innovation Center, collaborare con il Museo ci permette di ampliare ancora di più il pubblico che possiamo raggiungere con le nostre iniziative per diffondere le competenze digitali, a partire dal tema fondamentale della sicurezza digitale. Metteremo in campo le nostre migliori risorse per creare valore e sostenere il percorso di crescita di questa istituzione”, commenta Agostino Santoni, Amministratore Delegato di Cisco Italia.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,569FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -