6 C
Milano
sabato, Dicembre 3, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Il piacere del confort e la convenienza delle detrazioni

 

Giunta la stagione invernale è motivo di interesse valutare una soluzione per la casa che permetta di godere di un opportuno e piacevole riscaldamento, condizione ottimale per chi voglia il meglio per sé ed i propri familiari.

Oggi sono disponibili, infatti, delle ulteriori soluzioni per una sana climatizzazione che permetta di gestire ampiamente il dato del riscaldamento domestico con la giusta valutazione di benefici economici derivanti dalla detrazione fiscale.

Vediamo di capire ciò di cui stiamo parlando per una corretta informazione dato che l’argomento si compone di una questione tecnica, cioè la possibilità di montare una nuova caldaia a condensazione con detrazione fiscale relativa alle spese necessarie.

Forse non tutti sanno che i Bonus Caldaie attivi nel 2019, previdente delle detrazioni fiscali interessanti, sono stati prorogati per l’anno solare 2020; di fatto questa misura ha innovato circa il vecchio sistema delle detrazioni IRPEF spalmate in dieci anni.

Il concetto base di questa misura consiste nel sostenere un ricambio radicale della dotazione di caldaie a condensazione per uso domestico o uffici, andando a promuovere incentivi fiscali per le caldaie di classe energetica A.

Sono stati, infatti, aboliti i vantaggi derivanti dalla defiscalizzazione nel caso un proprietario voglia montare caldaie di classe energetica diversa.

Ovviamente il mantenimento della misura determina la volontà del legislatore di permettere una politica ambientale eco-compatibile, unitamente alle necessità di climatizzazione degli immobili e quindi la loro rivalutazione nel caso di ristrutturazioni.

Cercando di analizzare in dettaglio questa possibilità del Bonus caldaie comprenderemo la ratio del provvedimento prorogato ad hoc dalla nuova finanziaria.

La Legge di Bilancio proponeva infatti una detrazione fiscale del 65% sul prezzo da pagare per l’acquisto ed il montaggio delle nuove caldaie a condensazione di classe A, qualora si trattasse di impianti dotati di valvole di termoregolazione.

In sostanza uno sconto di misura elevata.

Tale detrazione scende al 50% nel caso di acquisto di caldaie a condensazione di classe A sprovviste di valvole di termoregolazione, questa volta; cmq uno sconto vero e proprio di misura importante.

Perché questa attenzione all’apposizione delle valvole di termo-regolamentazione? Perché una delle chiavi di una migliore resa energetica in termini di climatizzazione rimane l’innovazione tecnologica e, in primis, la dotazione di termo-valvole evolute e raffinate.

Abbiamo un esempio principe nel caso del montaggio del Termostato ambiente smart SMART EasyControl CT 200 Bosch il quale rivoluziona il concetto di climatizzazione ma anche quello di consumo intelligente, facendo da battistrada per tutta la migliore ricerca nel settore dell’housing.

Abbinato ad una caldaia a condensazione di classe A avremo una possibilità concreta di abbattere i costi con la sua Hi tech accattivante e performante, oramai invalsa per le nuove filosofie degli immobili da abitazione.

Infatti il termostato EasyControl di Bosch è progettato per avere sempre sotto controllo la temperatura delle stanze di casa in tempo reale e senza preoccuparsi eccessivamente: basta una connessione ad Internet, una Wi Fi, una semplice App ed in un touch l’utente avrà a disposizione tutti i giorni della settimana da programmare.
I consumi sono regolabili sia in relazione all’ambiente che in relazione all’acqua calda sanitaria.

Con queste possibilità il risparmio energetico si connette realmente al risparmio in bolletta e sulla dichiarazione dei redditi.

 

 

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,571FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -