8.3 C
Milano
lunedì, Dicembre 5, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Tecnici nei Municipi di Milano, Bassi (Lega): Palazzo Marino non ci tolga personale

 

(mi-Lorenteggio.com) Milano, 12 febbraio 2020 – “Sono preoccupato per le notizie che continuano a circolare circa il possibile trasferimento dei tecnici assegnati ai Municipi in relazione al prossimo spostamento delle pratiche CILA all’Edilizia privata. Già oggi le amministrazioni decentrate del Comune sono in sofferenza di personale, questo cambiamento rappresenterebbe un depauperamento dannoso, sia per il nostro lavoro quotidiano, sia nei confronti dei servizi per i cittadini e per il territorio. Spero ci arrivino presto rassicurazioni in proposito”. A porre la questione, è il Presidente del Municipio 4 di Milano Paolo Guido Bassi. “La questione – fa sapere – mi è stata posta dai dipendenti del mio Centro Civico ed è stata sollevata che da alcuni sindacati. L’amministrazione – osserva- già non ha brillato in quanto a potenziamento dell’organico dei Municipi, che rispetto alle ex Zone di decentramento, devono fare i conti con organizzazione, responsabilità e procedure più complesse rispetto al passato. E’ quindi necessario – sostiene Bassi – avere non solo più personale, ma anche donne e uomini qualificati rispetto al lavoro che si trovano a dover svolgere. Il possibile depotenziamento degli uffici tecnici dei Municipi, dunque, appare un’ipotesi assolutamente da scongiurare. Al contrario – propone Bassi – il loro ruolo, andrebbe valorizzato. Come previsto nelle competenze dei Municipi e non ancora attuate, si potrebbero dedicare al monitoraggio dello stato di avanzamento degli interventi a scomputo oneri realizzati da soggetti privati, ai fini della successiva segnalazione all’Area Sportello Unico Edilizia della Direzione Urbanistica”, ad esempio. Durante i sopralluoghi di monitoraggio nelle scuole, inoltre, prosegue il Presidente, “abbiamo rilevato esigenze manutentive di minore entità che nei Nidi e nelle Materne non vengono soddisfatte in autonomia in quanto privi della figura dirigenziale presente invece nelle elementari e medie. Se gli uffici tecnici di Municipio avessero a disposizione fondi di PMO per i soli nidi e materne, riuscirebbero probabilmente a risolvere numerose criticità in tempi brevissimi, colmando il vuoto esistente. Potrebbero poi occuparsi di progettazione di ambienti, spazi o piccole porzioni degli immobili in carico al Municipio. E ancora fare una rilevazione delle esigenze manutentive di edilizia comunale, viabilità, orti, campi gioco e successiva segnalazione e monitoraggio agli uffici competenti, compreso MM per le scuole”.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,571FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -