1.8 C
Milano
giovedì, Dicembre 1, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Il Sindaco di Opera incontra Asia Benedet: “Premieremo il suo esempio positivo”

A soli 16 anni, all’uscita del cinema, ha rianimato una 35enne praticandole un massaggio cardiaco. Sono iniziate le ricerche per risalire all’identità della donna salvata

(mi-lorenteggio.com) Opera, 18 febbraio 2020 – Era un venerdì sera come tanti altri: un giro a Milano e, per concludere la serata, un film al cinema. Tutto sembrava scorrere tranquillamente quando, all’uscita della multisala, una donna a terra è circondata da tanti curiosi che la osservano. E’ svenuta e non respira più, il suo cuore si è fermato. Asia Benedet, 16 anni, operese, si avvicina e chiede all’uomo che è con la 35enne esanime se può aiutarla: “sono volontaria della croce rossa” dice prima di passare all’azione. Senza perdere tempo, senza timori e forte di quanto appreso durante il corso base per diventare volontaria inizia la manovra Gas “guardo, ascolto e sento se respira”. Ci vorranno ben 25 compressioni prima di cogliere il primo respiro. “Poi l’ho girata di lato, ho parlato con l’operatore del 118 e abbiamo atteso l’ambulanza”. La donna è stata trasportata in codice verde, ormai fuori pericolo, salva.
E’ una favola moderna quella che ha visto protagonista una giovane studentessa che, dopo lo studio (frequenta l’ITSOS Albe Steiner di via San Dionigi) dedica il suo tempo libero al prossimo. “I nostri giovani vanno dai 14 ai 32 anni e Asia è una di loro – spiega il Presidente della Cri operese Danilo Esposito – con il suo gesto, ha dimostrato quello che i giovani possono dare al territorio: esempi positivi”. Nella sua nuova famiglia allargata, il comitato dell’area sud Milanese della Croce Rossa Italiana in via Marcora a Opera, Asia si è avvicinata insieme a sua sorella più grande, lo scorso mese di settembre. Dopo il corso, una volta ricevuto l’attestato ha iniziato la sua attività: troppo piccola per poter operare sulle ambulanze si occupa di assistenza alle persone in strada, della consegna degli aiuti alle persone in difficoltà o ancora di quelle iniziative come le feste o i banchetti che solitamente vengono allestiti per far conoscere l’attività della croce. “Sono contenta, applicando quello che ho imparato le ho salvato la vita” racconta Asia. Poche parole, ma tanta emozione. Ad esprimerla sono proprio i suoi grandi occhioni che si illuminano, brillano. “Sono molto orgoglioso e fiero della mia giovane concittadina – ha detto il sindaco, Antonino Nucera – il suo altruismo e la sua generosità sono un esempio, comportamenti da prendere come riferimento, specialmente tra i giovani. Ed è giusto, quando questi vengono compiuti, dar loro il giusto risalto, eco. Per questo, abbiamo deciso di premiare il suo gesto, consegnandole un riconoscimento dell’amministrazione comunale in occasione della giornata della donna. Tra tante negatività, tra storie di abusi e di violenze, premieremo il coraggio e la positività di questa giovane donna”.
All’incontro con il sindaco, oltre al Presidente del Comitato della Cri del sud Milano, c’era la mamma di Asia, Maria Antonietta. Commossa ha detto: “Ho cercato di insegnare ai miei figli i valori e i principi che devono accompagnarli nella vita . Il mio obiettivo è farli uscire dai margini, insegnare loro a dire no alle negatività e a essere stimolati da tutto ciò che di positivo il territorio e la vita offre”.
Ora, per avere un lieto fine coi fiocchi, degno delle più belle favole, sono iniziate le ricerche per risalire alla donna aiutata da Asia.

 

V. A.

 

Da sinistra in foto: Maria Antonietta Li Pani, mamma di Asia Benedet, 16 anni, la giovane che ha salvato una donna con il massaggio cardiaco. Il sindaco Antonino Nucera e il presidente della Croce Rossa di Opera Danilo Esposito

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -