24.3 C
Milano
sabato, Agosto 13, 2022

Proverbio: Agosto ci matura grano e mosto

CORONAVIRUS, CONSIGLIO APPROVA ‘PIANO MARSHALL’. FONTANA: DA REGIONE 3 MILIARDI AI COMUNI,PIU’ SOLDI CHE DA GOVERNO

Ultimo aggiornamento il 4 Maggio 2020 – 19:58

Milano, 04 maggio 2020 – “E’ un provvedimento concreto che
conferma la capacita’ di reagire della Lombardia”.
Cosi’ il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana,
commenta l’approvazione del cosiddetto ‘Piano Marshall’ da parte
del Consiglio regionale. Investimenti complessivi per 3 miliardi
di euro, di cui 400 milioni gia’ destinati a interventi per tutti
i Comuni e le Province lombarde.

“Si tratta di un investimento senza precedenti – prosegue
Fontana – che, in ogni fascia di intervento, supera di gran
lunga i fondi del Governo per le citta’”.

Il piano prevede anche 82 milioni per incentivi al personale
delle aziende e degli enti del Servizio Sanitario Regionale
impiegato durante l’emergenza Coronavirus e 10 milioni per la
produzione di dispositivi medici e di dispositivi di protezione
individuale.
La legge e’ stata approvata con 74 voti favorevoli, zero contrari
e un astenuto.

“La Lombardia – spiega Corbetta – chiede al governo l’introduzione di misure straordinarie a favore delle attività economiche che non hanno ancora potuto aprire e l’apertura di un tavolo di confronto con le aziende che non possono nemmeno contare su una data fissata per la riapertura, come nel caso delle aziende legate al divertimento o al turismo”.
“Oggi la Regione – continua Corbetta – ha deciso di stanziare 3 miliardi per investimenti sul territorio in opere. Uno sforzo immane ma non basta: occorre anche un celere intervento del Governo, soprattutto nell’ambito di sostegno diretto alle imprese e ai loro lavoratori. Serve un cambio di passo e a fronte del fallimento delle misure messe in campo fino ad ora come il prestito con garanzia statale e i ritardi nell’erogazione della cassa integrazione da parte di Inps”.
“Penso – conclude Corbetta – ai bar, ristoranti, esercizi commerciali, parrucchieri, centri estetici, ma anche le aziende del divertimento che non hanno ancora alcuna prospettiva di riapertura e contano decine di migliaia di dipendenti di cui la maggior parte giovani come le discoteche o ancora il mondo del turismo e degli spettacoli: devono poter contare su fondi veri, non su false promesse e soprattutto ricevere certezze sul proprio futuro”.

Il gruppo regionale del Partito Democratico ha votato a favore del progetto di legge regionale che permetterà alla Regione Lombardia di contrarre debito fino a 3 miliardi di euro da qui al 2022 per interventi in favore dell’economia lombarda.
“E’ un provvedimento che ha alcuni limiti importanti – dichiara il capogruppo del Pd in Regione Fabio Pizzul – perché non identifica le priorità per la ripresa economica e mette risorse sugli investimenti, non sulle spese correnti, che oggi sono la necessità più impellente dei comuni. Il provvedimento è anche stato comunicato male, con eccessivi toni e metodi da propaganda, con alcune sgrammaticature istituzionali. Questo, però, è un passo nella direzione della ripresa, una disponibilità di spesa che potrà dare un aiuto concreto sulla base delle priorità indicate dai territori, come abbiamo fatto approvare in un nostro ordine del giorno, ed è la ragione per cui abbiamo votato sì.”

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,615FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -