23.7 C
Milano
lunedì, Maggio 23, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

SICUREZZA, DE CORATO: INCHIESTA PROCURA BERGAMO DIMOSTRA CHE CONTINUA BUSINESS SULLA PELLE DEI MIGRANTI

Ultimo aggiornamento il 17 Giugno 2020 – 16:34

Milano, 17 giugno 2020 – “Dalle indagini della Procura di
Bergamo e’ emerso che continua il business sulla pelle dei
migranti. Lasciati sbarcare in Italia, finiscono nelle mani di
chi utilizza i centri di accoglienza come macchine per far
soldi. Non e’ certo la prima volta che accade e, purtroppo,
sicuramente non sara’ nemmeno l’ultima”.
L’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia
locale commenta i recenti arresti a Bergamo per i
reati di associazione per delinquere finalizzata alla truffa
aggravata ai danni dello Stato attraverso l’acquisizione di
erogazioni pubbliche non spettanti, sfruttamento del lavoro
nero, riciclaggio ed altro.

“Con la scusa dell’accoglienza – aggiunge l’assessore – si e’
riempito il nostro Paese di ‘asilanti’. Continue sanatorie per
la regolarizzazione degli immigrati, unitamente alle politiche
dei ‘porti aperti’ hanno portato, con ogni probabilita’, a questo
risultato: associazioni senza scrupolo sfruttano la disperazione
dei profughi. Un plauso alla Procura che e’ riuscita a portare
alla luce la truffa delle finte presenze all’interno dei centri
di accoglienza con conseguente percepimento indebito dei 35 euro
giornalieri per immigrato. Spero – conclude De Corato – che le
indagini facciano presto chiarezza”.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -