27.5 C
Milano
lunedì, Maggio 23, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Occhi puntati al cielo, a Rozzano nasce l’osservatorio astronomico

Ultimo aggiornamento il 22 Giugno 2020 – 13:09

 

Posa della prima pietra del nuovo osservatorio astronomico cittadino, che sarà operativo nei primi mesi del prossimo anno. Sarà gestito dallo storico Gruppo Astrofili di Rozzano e dotato del prestigioso telescopio Merz-Dallmeyer del 1870  

(mi-lorenteggio.com) Rozzano, 22 giugno 2020 – Osservare sciami di stelle, eclissi di Luna e di Sole e vedere Giove o Saturno attraverso potenti telescopi. Nei primi mesi del 2021 sarà attivo il nuovo osservatorio astronomico cittadino, situato nella splendida cornice del centro culturale Cascina Grande. Oggi è stata posata simbolicamente la prima pietra alla presenza del sindaco Gianni Ferretti, del vice sindaco Cristina Perazzolo, di Mario Cellentani, presidente dello storico Gruppo Astrofili Rozzano e di alcuni componenti dell’associazione.

Il nuovo edificio verrà realizzato tra le due biblioteche di Cascina Grande, sarà strutturato su due piani e dotato di due telescopi posizionati sotto la cupola per le osservazioni. Uno è moderno, tecnologico e computerizzato, con un grande diametro per la ricerca astronomica di piccoli asteroidi, pianeti o, ancora, adatto a studiare la luminosità delle stelle. L’altro, invece, è uno strumento di grande pregio, unico nel suo genere: si tratta di Merz-Dallmeyer del 1870. L’ottica Merz si fonda con la meccanica firmata Dallmeyer per dare vita a un telescopio più unico che raro.

L’osservatorio sarà dotato di una sala polifunzionale circolare per esposizioni e percorsi didattici, di una sala conferenze principale a doppia altezza, che porterà all’ingresso dell’osservatorio, e di grandi vetrate che consentiranno una visuale a 180° sul parco circostante.

“Il Gruppo Astrofili è una delle realtà associative più importanti della nostra città –  commenta il sindaco Gianni Ferretti – e sono impegnati da sempre in percorsi didattici volti a diffondere la conoscenza astronomica e di coinvolgimento della città durante importanti eventi stellari. Finalmente la nostra città potrà avere il nuovo osservatorio dotato di strumenti prestigiosi per scoprire tutti i segreti del cielo.”

L’associazione è un punto di riferimento per astronomi e astrofili del territorio, e non solo. Nata dalla voglia e dalla perseveranza di un gruppo ristretto di persone, tra cui Nando Guazzotti e Mario Cellentani che ancora oggi, a 80 anni, nella veste di presidente segue le varie iniziative, nei trentotto anni di attività ha organizzato congressi nazionali, con esponenti di prestigio come Margherita Hack, osservazioni realizzate in collaborazione con la NASA, numerose osservazioni astronomiche in montagna e migliaia di attività didattiche nelle scuole.

“Posa prima pietra Osservatorio astronomico”

da sinistra a destra: il sindaco Gianni Ferretti, Mario Cellentani presidente del Gruppo Astrofili di Rozzano, Cristina Perazzolo vice sindaco

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -