23.5 C
Milano
venerdì, Maggio 20, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Come usare l’epilatore senza sentire dolore

Ultimo aggiornamento il 25 Giugno 2020 – 11:48

 

Milano, 25 giugno 2020 – L’epilatore è tra i trattamenti più indicati per rimuovere i peli superflui. Infatti, a differenza del rasoio, li elimina alla radice, facendo sì che la pelle risulti più liscia più a lungo e che i peli crescano sempre più deboli man mano che lo si usa. E, a differenza della ceretta, non implica uno strappo che può danneggiare lo strato superficiale dell’epidermide, né l’applicazione di cera calda. Con la ceretta, infatti, specie se si è alle prime armi e si sceglie il fai da te è facile provocarsi scottature o, peggio, la rottura definitiva dei capillari.

In poche parole, l’epilatore vi offre gli stessi vantaggi di rasoio e ceretta, cioè pelle liscia a lungo con un trattamento “a freddo” senza però subirne gli svantaggi. Ma allora perché non lo utilizzano tutte? La risposta è semplice: molte, troppe, provano un dolore insopportabile quando usano l’epilatore. Sia durante l’uso che dopo, con la comparsa di fastidiose irritazioni, in particolare nelle zone più sensibili. Eppure, utilizzare l’epilatore senza dolore e in modo sicuro si può. Siete curiose di scoprire come? Allora mettetevi comode e leggete la nostra mini guida all’uso indolore degli epilatori!

Scegliere l’epilatore giusto

Cominciamo subito col dire che gli epilatori non sono tutti uguali, per cui se volete essere sicure di non farvi male il primo passo è quello di scegliere il miglior epilatore sul mercato. Ne esistono diversi modelli, tutti con caratteristiche diverse, ad esempio pettinini per sollevare i peli più sottili, o dei piccoli massaggiatori che alleviano il dolore. Scegliete in base ai vostri gusti e alle vostre esigenze, ma non rinunciate alla qualità, perché quando si tratta di epilazione la qualità è un fattore fondamentale sia per non sentire dolore che per ottenere una pelle davvero liscia.

La differenza tra gli epilatori di scarsa qualità e quelli invece davvero validi, sta nei materiali di fabbricazione. Gli epilatori di bassa qualità, infatti, hanno un motore e delle pinzette che non possono garantirvi un trattamento davvero performante. Saranno più lenti, prolungando quindi il dolore, e avranno meno pinzette e con i bordi meno rifiniti. Il risultato è che molti dei vostri peli anziché essere eliminati verranno spezzati, con la conseguenza che non sentirete mai le vostre gambe davvero lisce e, in compenso, avrete stressato la pelle.

Preparate la pelle

Anche se alcune pubblicità tendono a mostrarvi che potete usare l’epilatore al volo, anche cinque minuti prima di uscire, in verità non è così. Perché il vostro trattamento sia efficace e non doloroso, dovete preparare adeguatamente la pelle ammorbidendola con una doccia calda o tiepida, ed esfoliandola. La doccia vi sarà utile perché la pelle farà meno resistenza, mentre l’esfoliazione serve a ridurre al minimo la presenza di cellule morte che, successivamente, potrebbero intasare e infiammare i follicoli. Ciò che dovete fare, quindi, è avere una pelle quanto più possibile morbida e pulita.

Volendo, tra i migliori epilatori oggi in commercio ce ne sono alcuni con funzione wet&dry. Si tratta di dispositivi che funzionano anche sulla pelle bagnata, e che potrete utilizzare sotto la doccia per rendere l’epilazione più veloce. Altro aspetto utile è che in questo modo vi sarà più comodo rimuovere i peli eliminati, magari procedendo con una seconda esfoliazione più leggera dopo l’epilazione. Infine, se la vostra pelle tende alla follicolite, applicate un leggero strato di crema antibatterica.

Prendetevi il vostro tempo

Ancora una volta, sebbene le pubblicità vi mostrino che con l’epilatore potrete essere pronte in dieci minuti, in realtà non è così. O meglio: non è detto che debba essere per forza così. Non commettete nessun errore se per le prime volte ci impiegate un intero pomeriggio. Prendetevi il vostro tempo. Cominciate dai punti meno sensibili, come le caviglie e la parte inferiore dei polpacci. Fate delle pause per distrarvi, mettete della musica o il vostro programma preferito.

 

In poche parole, fate tutto ciò che ritenete necessario per vivere il momento dell’epilazione come un momento di benessere. La buona notizia è che, progressivamente, la vostra pelle si abituerà al trattamento e riuscirete davvero a epilarvi in dieci minuti, specie se vi sarete procurate il miglior epilatore, con tante pinzette e una buona velocità. Ma se per il momento non riuscite proprio a resistere non è un problema se procedete per gradi.

Utilizzate una crema leggermente anestetizzante

Cominciamo subito col dire che se la vostra pelle è molto sensibile utilizzare un buon epilatore è davvero la scelta giusta per voi perché, a differenza di rasoio e ceretta, risulterà sicuramente più delicato. Tuttavia, dal momento che potreste sentire più dolore del normale, il consiglio è quello di applicare un leggero strato di crema dal blando effetto anestetizzante. In questo modo, infatti, desensibilizzerete le zone da trattare, e potrete vivere l’epilazione con molta più serenità.

Tendete la pelle

Infine, un consiglio che vale per tutte: alcune zone, come l’interno coscia, hanno una maggiore quantità di adipe e sono meno tese rispetto ad esempio ai polpacci. In questo caso quando passate l’epilatore dovrete avere cura di tendere la pelle con una mano. Non facendolo, infatti, questa seguirebbe il pelo, rendendo ogni singolo strappo pi lungo e doloroso.

L. M.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -