4.4 C
Milano
mercoledì, Novembre 30, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Rozzano. Riapertura scuole in sicurezza, una priorità per il Comune

(mi-lorenteggio.com) Rozzano, 3 settembre 2020 – La campanella suonerà lunedì 7 settembre per le scuole dell’infanzia mentre lunedì 14 per le primarie e per le secondarie di primo grado. L’avvio del nuovo anno scolastico è stato concertato con le direzioni didattiche del territorio, che hanno definito gli orari delle prime settimane di scuola, in attesa del completamento dell’organico scolastico da parte del Ministero. Infatti fino a venerdì 2 ottobre sarà in vigore l’orario ridotto mentre da lunedì 5 ottobre l’orario sarà definitivo. Ogni istituto scolastico pubblicherà sul proprio sito istituzionale gli orari degli ingressi scaglionati e l’orario per il primo giorno di scuola delle classi prime per ogni ordine e grado. L’amministrazione comunale conferma anche quest’anno la gratuità della refezione scolastica per i nuclei familiari residenti non morosi nei confronti del Comune e di Ama Rozzano e il servizio sarà attivato, al fine di agevolare le esigenze organizzative degli istituti scolastici, a partire da mercoledì 28 settembre nelle scuola dell’infanzia e nella scuola primaria, da lunedì 5 ottobre nelle scuole secondarie di primo grado.

Grazie alla collaborazione con le direzioni didattiche sono state studiate e condivise anche le soluzioni per la riapertura in sicurezza degli istituti. In linea con le disposizioni anti Covid sarà eseguita la regolare sanificazione degli ambienti e sia gli ingressi che le uscite degli studenti saranno suddivisi per assicurare il distanziamento senza trascurare gli aspetti didattici e la socialità.

Considerato che gli ingressi in aula saranno scaglionati non sarà possibile attivare il servizio di pre scuola nella scuola dell’infanzia e nella scuola primaria. Salvo diverse disposizioni, il servizio di post scuola partirà invece dal 5 ottobre nella scuola primaria, nel caso vi siano almeno 6 iscritti per classe. Viene confermato inoltre per gli studenti residenti a Ponte Sesto il trasporto scolastico alla scuola secondaria di primo grado di via Curiel.

Diversa è la soluzione per la scuola dell’infanzia rispetto al post scuola nel caso in cui il Ministero assicuri la presenza del personale solo fino alle ore 13.30. In questo caso l’amministrazione ha deciso di offrire alle famiglie, fino al mese di dicembre e con un impegno economico importante per il bilancio comunale, il prolungamento dell’attività didattica attraverso l’assunzione di nuovi educatori in servizio fino alle ore 16.00.

“Stiamo lavorando perché la riapertura delle scuole possa avvenire nel modo migliore e in totale serenità – spiega il sindaco Gianni Ferretti. L’avvio del nuovo anno scolastico rappresenta un momento importante di ripresa della normalità per i bambini, i ragazzi e le famiglie, seppur in una modalità diversa da prima dell’emergenza Covid. L’amministrazione comunale è al lavoro per garantire la massima sicurezza negli istituti scolastici ed è importante lo sforzo economico che mettiamo in atto per limitare il più possibile i disagi ai genitori che lavorano. Confermiamo anche quest’anno la gratuità del servizio di refezione per le scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado – prosegue il primo cittadino – solo per le famiglie residenti in regola con i pagamenti. Siamo l’unica realtà nazionale che ha introdotto la gratuità di questo servizio e ne siamo fieri.”

“Ci siamo impegnati per trovare soluzioni efficaci in sinergia con le direzioni didattiche essendo la riapertura delle scuole per noi e per tutti i genitori una priorità – commenta l’assessore all’istruzione Maira Cacucci. Bisogna mantenere alta l’attenzione per garantire la sicurezza di studenti, insegnati e personale ausiliario, cercando, tuttavia, di rendere la ripresa delle attività scolastiche serena e regolare, a beneficio dell’esigenza di normalità di tutti. Sarà nostra cura, inoltre, tenere aggiornate le famiglie circa eventuali cambiamenti che potrebbero verificarsi durante l’anno scolastico in funzione dell’andamento della situazione Covid”.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -