12.6 C
Milano
sabato, Novembre 26, 2022

Proverbio: Acqua cheta rompe i ponti

Drammaturgia. Al via la XX edizione di Tramedautore: in scena al Piccolo Teatro di Milano

 

(mi-lorenteggio.com) Milano, 10 settembre 2020 – Al via domani, venerdì 11 settembre, al Piccolo Teatro Grassi di Milano (ore 20.30), la XX edizione di Tramedautore – Festival Internazionale delle Drammaturgie, realizzato da Outis – Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea, in collaborazione con il Piccolo Teatro di Milano e con mare culturale urbano.

Tramedautore, che per dieci giorni si muoverà tra il Teatro Grassi, il Chiostro Nina Vinchi, il Teatro Studio Melato e il Teatro Strehler con spettacoli, reading e altri eventi, dà inizio ai festeggiamenti per i suoi primi vent’anni rendendo omaggio ad Antonio Tarantino, drammaturgo molto apprezzato, scomparso lo scorso aprile. Lo fa proponendo in prima regionale uno dei suoi testi più potenti e misteriosi, “Stranieri”, che Gianluca Merolli dirige e interpreta affiancato sul palco da Francesco Biscione e Paola Sambo.

Lo spettacolo affronta il tema della paura del diverso da un punto di vista inconsueto e alienante, partendo dalle urla di un uomo, ormai alla fine dei suoi giorni. L’uomo è barricato nella sua casa e nella sua solitudine. Fuori bussano alla porta: sono la moglie e il figlio, due stranieri che vengono da un altro paese, quello dei morti, tornati per accompagnarlo nell’ultimo ballo. Anche se insulta e minaccia, i due ospiti continuano a bussare senza fretta, come sapendo che, se anche la porta non verrà aperta, saranno le pareti a sciogliersi inesorabilmente, cancellando ogni confine tra il dentro e il fuori, tra chi si rifugia nella propria casa e chi è considerato straniero.

Antonio Tarantino, originario di Bolzano, nacque come pittore e approdò nel mondo del teatro solo nel 1993, quando si aggiudicò il Premio Riccione con “Stabat Mater” e “La passione secondo Giovanni”. Seguirono “Il vespro della Beata Vergine” e “Lustrini”, testi messi in scena dal regista franco-tunisino Chérif, insieme a “Materiali per una tragedia tedesca” (Premio Riccione 1997), rappresentato al Piccolo Teatro di Milano nel 2000, e vincitore del prestigioso Premio Ubu, il riconoscimento teatrale più ambito in Italia. Guardano al terrorismo e al conflitto arabo-israeliano le pièce “La pace” e “La casa di Ramallah” (del 2002) che, insieme a “Stranieri” (2009), evidenziano la stretta correlazione tra sfera privata e Storia condivisa. Nel 2017 ricevé il Premio Ubu alla carriera.

Venerdì 11 settembre

ore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi

STRANIERI

di Antonio Tarantino

regia Gianluca Merolli

con Francesco Biscione, Paola Sambo, Gianluca Merolli

scene Paola Castrignanò | costumi Domitilla Giuliano | musiche Luca Longobardi | luci Pietro Sperduti | organizzazione Pino Le Pera | produzione Andrea Schiavo – H501

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,569FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -