25.9 C
Milano
venerdì, Luglio 19, 2024

Proverbio: Se piove tra luglio e agosto, piove miele, olio e mosto

Rho. Cambiano i cestini in città

Da giovedì 19 novembre iniziata la sostituzione di circa 600 cestini. L’Assessore Gianluigi Forloni “Raccomando a tutti i cittadini di utilizzare i cestini nel modo corretto, solo per il conferimento di rifiuti di piccolo volume, non prodotti all’interno delle mura domestiche”

(mi-lorenteggio.com) Rho, 20 novembre 2020 – Ha preso il via giovedì 19 novembre 2020 la sostituzione di tutti i cestini per rifiuti in città: si tratta di circa 600 raccoglitori per un valore di 150mila euro . L’attività è svolta da A.Se.R SpA, che si occupa dei servizi di igiene urbana a Rho, su indicazione del Comune di Rho.

Il programma prevede la sostituzione e il posizionamento dei nuovi raccoglitori di rifiuti urbani a partire da Lucernate, San Martino, Mazzo, Terrazzano, Passirana fino ad arrivare al Centro Storico.

“Sono particolarmente soddisfatto che si stiano sostituendo i cestini dopo più di vent’anni dalla loro installazione. Un altro obiettivo raggiunto a vantaggio dei cittadini, della qualità urbana e del decoro della nostra città. – afferma l’Assessore all’Ecologia Gianluigi Forloni -. E’ stata colta inoltre l’occasione per verificare e individuare i luoghi più appropriati grazie anche alle segnalazioni dei cittadini. Raccomando a tutti i cittadini di utilizzare i cestini nel modo corretto solo per il conferimento di rifiuti di piccolo volume, non prodotti all’interno delle mura domestiche per i quali occorre utilizzare il sacco arancione e il servizio di raccolta ‘porta a porta’ . I cestini saranno un po’ più numerosi e codificati con un codice per lo svuotamento puntuale. Resta la raccomandazione a tutti che il decoro di una città dipende anche e soprattutto dal comportamento dei propri cittadini. Colgo infine l’occasione per ringraziare A.Se.R, che si è impegnata su questo fronte cogliendo un obiettivo importante per la città.”

Frazione secca residua – sacchi arancioni
La frazione secca residua non va buttata nei cestini dei rifiuti “da passeggio”, ma deve essere raccolta nei sacchi arancioni forniti da A.Se.R .
I sacchi arancioni sono forniti in dotazione a ciascuna utenza in base al numero di componenti il nucleo familiare, quelli aggiuntivi sono a pagamento una volta esaurita la dotazione di base.
Nei condomini centralizzati è a cura dell’amministratore assicurare la dotazione condominiale, tutti gli altri utenti devono ritirare i sacchi presso il distributore automatico in via Martiri della Libertà, 4 a Rho, utilizzando la propria tessera sanitaria.

Di seguito alcune indicazioni sul corretto conferimento della frazione secca residua (indifferenziato)

Cosa Mettere:
tutto ciò che non può essere separato e conferito con le altre frazioni recuperabili, ad esempio, carta oleata o sporca, carta plastificata per il confezionamento di salumi e formaggi, gomma, cassette audio, CD, DVD, piatti e posate in plastica dura, posate usa e getta, ceramiche, bacinelle, secchielli, giocattoli, penne, carta carbone, calze in nylon, stracci, cosmetici, oggettistica minuta costituita da più materiali, lampadine, ceneri, mozziconi, polveri, pannolini, lettiere di animali domestici, gusci di mitili.
Cosa NON Mettere:
tutti i materiali che per dimensioni o tipologia non possono essere raccolti nei cassonetti: per esempio elettrodomestici, mobili, sanitari, ecc. Questi oggetti possono essere portati ai centri di raccolta comunali. Tutti i materiali che possono essere raccolti separatamente e valorizzati, per esempio carta, plastica, cartoni tetrapak, organico, vetro, lattine, ecc. Tutti i materiali pericolosi che devono essere raccolti separatamente, per esempio, pile, farmaci scaduti, vernici, neon, ecc.

Dove esporre il sacco: sul marciapiede o strada prospiciente il proprio stabile.

 

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,585FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -