4.5 C
Milano
venerdì, Dicembre 2, 2022

Proverbio: A Sant'Ambrogio il freddo cuoce

Il Centro destra di Milano contro Città Metropolitana

Lega e Forza Italia disertano il consiglio metropolitano online per protestare contro l’immobilismo della ex Provincia

(mi-lorenteggio.com) Milano, lunedì 30 novembre. I consiglieri milanesi del centrodestra questa mattina non prendono parte al Consiglio metropolitano per protestare contro la gestione poco trasparente degli affari di Palazzo Isimbardi.

Secondo Ettore Fusco e Vito Bellomo, capigruppo di Lega e Forza Italia, la cattiva gestione di Beppe Sala ha di fatto eliminato l’azione politica dei rappresentanti dei cittadini dalle scelte gestionali della ex Provincia.

“Siamo in zona arancione ed abbiamo una sala consiliare immensa – ci tengono infatti a precisare i due capigruppo – eppure non riusciamo a fare un consiglio metropolitano in presenza ma releghiamo questo importante momento politico ad un freddo quanto inutile incontro virtuale dietro le tastiere dei computer“.

Città metropolitana si manifesta sempre di più come un Ente dirigistico, inutile, dove si gestiscono risorse insufficienti alla stessa vita della struttura e si trasferiscono a Roma la metà delle entrate correnti per non avere poi la possibilità di fare, neppure, le manutenzioni nelle scuole e lungo l’estesa rete stradale provinciale.

“Così – aggiunge Fusco protagonista di una recente battaglia contro gli autovelox – si usano le multe per fare cassa e mantenere in piedi la baracca in linea con lo stile Beppe Sala che, nella sua Città di Milano, detiene già da tempo il primato europeo di contravvenzioni”.

Assenza di vita politica ma anche scarsa comunicazione ai gruppi consiliari e documentazione sempre incompleta lamenta il Presidente della Commissione Affari Generali, Antonio Di Lauro, che spiega “non riusciamo a fare il nostro dovere di rappresentanti dei cittadini poiché decidono tutto negli uffici dei dirigenti e non ci mettono in condizione di avere la documentazione necessaria alla verifica di ciò che dovremmo approvare. E questo è inaccettabile!”.

“Questo campanello d’allarme serve a risuonare nelle stanze della maggioranza di centrosinistra che il prossimo anno rischia di perdere la gestione metropolitana, se Sala non dovesse essere confermato Sindaco di Milano come molti a sinistra temono, visto gli ultimi sondaggi ed il malcontento diffuso verso il Governo nazionale oltre che milanese” concludono i Capi Gruppo Ettore Fusco della Lega e Vito Bellomo di Forza Italia

 

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,570FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -