29.9 C
Milano
giovedì, Luglio 7, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

PARCO TECNOLOGICO PADANO NELLA RETE DEI LABORATORI REGIONALI PER LA RICERCA DELLE VARIANTI

Ultimo aggiornamento il 15 Marzo 2021 – 19:45

Milano, 15 marzo 2021 – Il laboratorio SMeL del PTP Science Park di Lodi ha ricevuto il nulla osta per l’inserimento nella rete regionale dei laboratori per la ricerca delle varianti di SARS-CoV-2, al fine di identificare attraverso il sequenziamento le varianti del virus attualmente note o non ancora conosciute.

Lo comunica il PTP (Parco Tecnologico Padano) Science Park di Lodi in una Nota.

Soddisfazione è stata espressa dall’assessore regionale al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni, “perché già dal tampone pre-screening è possibile individuare le diverse varianti.  È particolarmente importante, perciò, che il Parco  tecnologico Padano abbia ottenuto questa importante autorizzazione regionale per la ricerca delle varianti, mettendo a disposizione del territorio le proprie competenze nella gestione dell’emergenza”.

“In particolare – si legga nella nota – presso il laboratorio SMeL del PTP Science Park di Lodi, dove attualmente vengono processati in media oltre 700 campioni al giorno con una capacità analitica di 1600 campioni al giorno, si è in grado di effettuare in campioni risultati positivi un pre-screening rapido per l’identificazione delle varianti conosciute (Inglese, Sud-Africana, Brasiliana). In tutti i casi in cui ci sia il sospetto di essere in presenza di una variante ad elevata trasmissibilità, o che determini maggiore gravità, è inoltre possibile procedere all’intero sequenziamento del gene ‘S’ codificante la proteina Spike”.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,609FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -