5.3 C
Milano
lunedì, Febbraio 6, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Covid. Ministro Speranza in audizione con le Commissioni di Camera e Senato

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, è intervenuto questa mattina in audizione davanti alle Commissioni riunite Affari sociali della Camera e Sanità del Senato. All’ordine del giorno la situazione della pandemia di Covid-19, l’andamento della campagna vaccinale e le linee programmatiche del dicastero.

Speranza ha aperto il suo intervento facendo riferimento alla sospensione temporanea e precauzionale del vaccino Astrazeneca, decisa dai principali Paesi europei. È stata richiesta una valutazione a EMA e si attendono domani risposte confortanti per rilanciare in piena sicurezza la campagna vaccinale.

Di seguito una sintesi dell’intervento del ministro Speranza.

La campagna vaccinale

La campagna vaccinale è stata programmata su trimestri prevedendo per il secondo trimestre l’arrivo di 50 milioni di dosi in arrivo (di queste 7,3 milioni di J&J, vaccino in una dose unica) e 80 milioni nel terzo trimestre. Sono previsti vigilanza e sollecito quotidiano su aziende produttrici e UE per il rispetto degli impegni.

In vista della previsione di questa ingente disponibilità di dosi, è stato programmato l’impiego di molte risorse umane per accelerare la campagna vaccinale. Sono stati stipulati protocolli con medici di medicina generale, specializzandi e pediatri al fine di creare una rete sanitaria capillare sul territorio che potrà avvalersi anche di specialisti ambulatoriali e odontoiatri, nonché infermieri e farmacie.

Situazione epidemiologica, misure di contenimento e varianti del virus

In queste settimane, ha spiegato il Ministro, stiamo vivendo una situazione epidemiologica complicata, soprattutto per la presenza di varianti con maggiore capacità diffusiva (in particolare la variante inglese, con una capacità di diffusione maggiore tra il 30-40%). Alla luce di questo quadro, sono state adottate nuove misure di contenimento seguendo il principio della massima cautela. Al contempo, la situazione è oggi totalmente differente da marzo scorso in virtù degli strumenti oggi disponibili: testing, farmaci, dispositivi sicurezza personali e soprattutto vaccini.

Il Piano per il futuro della sanità

“La pandemia in essere – ha affermato Speranza – ha fatto emergere la necessità di progettare la ripartenza e costruire un domani in cui la sanità avrà un ruolo centrale”.  Il Ministro ha quindi presentato un piano per il futuro della sanità strutturato in cinque assi, ovvero ambiti di urgenza.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img