20.9 C
Milano
martedì, Luglio 5, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Salute: Fondazione The Bridge, cambiare approccio su Aids

Ultimo aggiornamento il 25 Marzo 2021 – 17:03

Considerare dimensioni cronicità e innovazione per combattere virus

(mi-lorenteggio.com) Milano, 25 marzo 2021 – “Siamo consapevoli di come il tema Covid sia in questo momento preponderante e correttamente al centro di molte riflessioni, ma riteniamo altresì importante rammentare che il Covid non ha eliminato le altre patologie. Tra queste c’è l’HIV/AIDS, rispetto al quale si rende necessario un cambiamento di approccio che consideri le dimensioni della cronicità e dell’innovazione”.
Lo scrive la Fondazione The Bridge presentando il “Quaderno HIV: tra cronicità e innovazione”, nato in seno a Coalition HIV e realizzato a seguito di una seria e ponderata riflessione, condivisa da tutti i key opinion leader impegnati nella lotta contro l’HIV, sulla narrazione attuale della patologia.
“Cronicità significa procedere per tutta la vita con la propria malattia – continua -, con ciò che questo comporta sia in termini di assistenza sociosanitaria, sia per il paziente. L’innovazione diventa quindi il presupposto fondamentale sul quale costruire qualsiasi ragionamento per ripensare a come affrontare l’HIV come malattia cronica. Nel percorso innovativo sono molteplici gli attori, pubblici o privati, che possono intervenire a diversi livelli: il Ministero della Salute, le reti del Sistema Sanitario Nazionale e Regionale, le associazioni di pazienti, i pazienti stessi, gli Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS), le aziende produttrici di famaci o dispositivi medici, le Università e i medici.
“Nuove terapie, nuova gestione assistenziale, miglioramento della qualità della vita, maggior aderenze e compliance: sono questi gli aspetti fondamentali per il futuro al fine di occuparsi con più coerenza dell’individuo e per arrivare anche a una più che probabile ricaduta in termini di salute pubblica, con l’ulteriore riduzione della circolazione del virus”, conclude la nota.
Il quaderno è scaricabile dal sito di Fondazione The Bridge www.fondazionethebridge.it

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,550FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -