6.3 C
Milano
domenica, Febbraio 5, 2023

Proverbio: Febbraio, febbraiello, cortino e bugiardello

Usmate Velate. In arrivo il numero pasquale del Notiziario Comunale

La consegna avverrà porta a porta grazie alla collaborazione della Protezione Civile

Un numero che pone l’attenzione sia sull’emergenza sanitaria che sulla pianificazione amministrativa, raccontando ciò che è stato fatto sul territorio nel primo trimestre nel 2021. Ma, oltre a Opere pubbliche e interventi di arredo urbano, ci sarà il consueto spazio dedicato a Enti, Scuole e Associazioni del territorio per raccontare l’attività che interessa da vicino tutti i cittadini di Usmate Velate. A chiudere i contenuti, sarà ancora una volta la sensibilizzazione per il corretto utilizzo dei cestini stradali su cui l’Amministrazione Comunale ha attivato una massiccia campagna di comunicazione.

Entrerà in distribuzione nelle prossime ore il nuovo numero del Notiziario Comunale di Usmate Velate, il primo del 2021, contraddistinto da una varietà di contenuti che hanno permesso di sviluppare le tematiche legate all’emergenza Covid-19 a quelle correlate alla programmazione amministrativa.

Come avvenuto già nel 2020, anche in questo caso il Comune ha previsto la distribuzione porta a porta a tutte le famiglie residenti di una copia cartacea. La distribuzione sarà effettuata dai volontari della Protezione Civile su incarico diretto del Comune; chi non dovesse ricevere la copia, potrà rivolgersi presso l’Urp – Ufficio Relazioni col Pubblico per ritirarla.

L’innovazione tecnologia offrirà però a tutti di sfogliare, semplicemente sul proprio smartphone e magari anche dalle località balneari, il Notiziario Comunale: come sempre, il file sarà sfogliabile e scaricabile direttamente sul sito Internet del Comune al link https://www.halleyweb.com/c108044/zf/index.php/servizi-aggiuntivi/index/index/idtesto/468

L’edizione del Notiziario racconterà come il Comune ha continuato ad affrontare l’emergenza sanitaria, mettendo in evidenza il nuovo ulivo collocato davanti al Municipio in memoria di tutte le vittime di Coronavirus, elemento che è al tempo stesso di ricordo e di speranza verso il futuro.

Su questa linea poggia anche l’editoriale del Sindaco:

“Care concittadine e cari concittadini,

è passato più di un anno dall’inizio dell’emergenza sanitaria che ha drasticamente stravolto la nostra esistenza, ma purtroppo la pandemia continua a rappresentare la principale problematica che tutti noi dobbiamo affrontare.

Siamo ormai duramente provati da una condizione che ha comportato sacrifici, dolore e ha modificato il vivere quotidiano riducendo la nostra socialità, fonte di ricchezza e di scambio culturale.

Dobbiamo però resistere perché rispetto ad un anno fa, quando la pandemia divampò, abbiamo finalmente la speranza di poter debellare questo virus grazie all’approvazione dei vaccini e all’avvio di una campagna vaccinale che, nonostante le tempistiche dilazionate, rappresenta un motivo di fiducia.

Come Amministrazione abbiamo già assicurato ad ATS Brianza la disponibilità di spazi pubblici per effettuare la campagna e garantiremo, come sempre fatto in questa emergenza, il massimo supporto possibile qualora ci venga richiesto. È allora d’obbligo, ancora una volta, esprimere a nome mio e del Comune il ringraziamento alle singole persone, alle associazioni e ai gruppi che spontaneamente ci sono stati accanto (e continuano ad esserlo) rappresentando un autentico punto di ripartenza per la costruzione di legami sociali che esprimano il senso dell’essere comunità.

Non sarà immediato uscire dalla pandemia, passerà ancora del tempo prima di poterci nuovamente sentire al sicuro e riprendere una vita che comunque non sarà la più la stessa di prima.

In attesa di ritrovarci di persona, è fondamentale che vi sia ancora uno sforzo di responsabilità collettiva adottando tutti i comportamenti corretti che abbiamo imparato a conoscere ed evitando quelli pericolosi.

Più che la repressione, continuiamo a perseguire la linea della persuasione e della prevenzione. L’Amministrazione Comunale non ha mai smesso di informare e di vigilare affinché le disposizioni nazionali e regionali siano rispettate, ma la differenza la può davvero fare ciascuno di noi.

Occorre avere la consapevolezza che la libertà individuale si realizza insieme a quella delle altre persone. Difatti solo uniti nel modo di agire, nel rispetto delle regole, potremo uscire da questa difficile condizione”.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img