8.5 C
Milano
lunedì, Gennaio 30, 2023

Il 29, 30 e 31 Gennaio i Giorni della Merla

MILANO NO SLOT, ANCHE I COMUNI DEL CORSICHESE FANNO RETE CONTRO IL GIOCO D’AZZARDO PATOLOGICO

(mi-lorenteggio.com) Cesano Boscone, 12 aprile 2021 – La dipendenza dal gioco d’azzardo è diventata una vera e propria emergenza sociale che necessita di azioni di prevenzione su tutto il territorio.

Il Comune di Milano per contrastare questo fenomeno ha costruito, attraverso il progetto MILANO NO SLOT, una rete di supporto ai giocatori e alle loro famiglie.

L’iniziativa prevede una forte sinergia con le istituzioni, le associazioni e i professionisti della Città Metropolitana di Milano. Tra questi, anche l’ambito del Corsichese entra ufficialmente a far parte della rete per il contrasto al gioco d’azzardo patologico in collaborazione con la Cooperativa Sociale Sun(n) Coop.

Da oggi, lunedì 12 aprile, è attiva una linea telefonica di aiuto dedicata ai giocatori d’azzardo patologici e ai loro familiari. Chiamando il numero 331 8074153 un professionista della cooperativa offrirà ascolto, sostegno e consulenza specifica per affiancare le persone nel cammino verso una nuova vita senza dipendenza.

Il servizio, gratuito, sarà operativo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 09.30 e dalle 18.30 alle 20.30, il sabato e la domenica dalle 8.30 alle 10.Oltre all’aiuto telefonico, verranno promossi incontri formativi e informativi rivolti a tutti gli operatori attivi della cittadinanza per consolidare la rete di prevenzione al gioco d’azzardo e facilitare l’individuazione delle situazioni di rischio. Gli appuntamenti gratuiti, previa iscrizione, sono dedicati alle figure di riferimento nel territorio, tra cui: operatori sociali, avvocati, forze dell’ordine, medici, insegnanti ed educatori.“Quella del gioco d’azzardo patologico rappresenta una piaga sociale troppo spesso sottovalutata, che sta aumentando fra le donne – dichiara Mara Rubichi, assessora al Welfare del Comune di Cesano Boscone -. Un problema complesso e poco indagato, che impatta pesantemente su tante famiglie. Ecco perché Cesano vuole essere in prima fila nel promuovere, assieme ad altre istituzioni e la Cooperativa Sun(n) Coop, un progetto finalizzato all’ascolto, al supporto psicologico e alla prevenzione di situazioni di rischio. È fondamentale attivare una rete territoriale che coinvolga attori diversi affinché chi è in pericolo sia messo nelle condizioni di chiedere aiuto. Sappiamo, infatti, come accanto a quella che è una vera e propria malattia vi sia lo stigma sociale che porta le vittime a isolarsi. Come amministrazione faremo il possibile per rendere capillare e conosciuto questo progetto in cui crediamo molto, perché nessuna donna e nessun uomo sia lasciato da solo” – conclude l’Assessora.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,572FansMi piace
162FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -spot_img