24.3 C
Milano
sabato, Luglio 2, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Rho. Conferita la Cittadinanza onoraria al Milite Ignoto

Ultimo aggiornamento il 30 Novembre 2021 – 15:29

(mi-lorenteggio.com) Rho, 30 novembre 2021 – Nella seduta del Consiglio comunale del 29 novembre 2021 è stata conferita la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto in occasione del primo centenario della sua deposizione nel sacello dell’Altare della Patria, al Vittoriano, avvenuta il 4 novembre 1921. Al Milite Ignoto fu concessa la medaglia d’oro con la seguente motivazione: “Degno figlio di una stirpe prode e di una millenaria civiltà, resistette inflessibile nelle trincee più contese, prodigò il suo coraggio nelle più cruente battaglie e cadde combattendo senz’altro premio sperare che la vittoria e la grandezza della patria”.

“Come annunciato durante le celebrazioni del 4 Novembre, abbiamo presentato la richiesta di conferimento della cittadinanza onoraria al Milite Ignoto al primo Consiglio comunale utile – afferma il Sindaco Andrea Orlandi -. Ho colto subito con emozione e orgoglio la richiesta del Presidente Provinciale dell’Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Dispersi in Guerra, Domenico D’Amico, di aderire come città di Rho all’iniziativa nazionale proposta a sua volta dal Gruppo Medaglie d’Oro al Valor Militare, a cui hanno aderito l’associazione stessa e ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) . Anche Rho si aggiunge quindi all’elenco delle città che hanno conferito la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto. Un riconoscimento doveroso per non dimenticare chi non è più ritornato a casa e ricordare che bisogna prevenire i conflitti bellici e trovare soluzioni che li prevengano. Il Milite Ignoto è un simbolo della nostra identità, della nostra storia e del dolore che le guerre, non solo la Prima Guerra Mondiale, hanno provocato alla comunità italiana. Stringiamoci quindi intorno al suo ricordo, così come fece l’Italia intera al passaggio del convoglio del Milite Ignoto nel novembre del 1921. Ringrazio il Presidente del Consiglio comunale, Calogero Mancarella, e il Consiglio tutto per aver votato all’unanimità e aver colto il grande valore morale e civico di questa decisione” .

Cento anni fa un soldato senza nome, caduto durante la Prima Guerra Mondiale, fu scelto tra 11 soldati ignoti da una donna popolana di Trieste, Maria Bergamas, madre di un soldato morto in battaglia e non più ritrovato, per rappresentare tutti i caduti e i dispersi nel conflitto. Il feretro, adagiato su un affusto di cannone, il 29 ottobre del 1921, intraprese un lunghissimo viaggio in treno da Aquileia a Roma a velocità ridotta ricevendo gli onori delle folle presso ciascuna stazione e lungo gran parte del tracciato. Il 2 novembre il convoglio raggiunse Roma e due giorni dopo alla presenza di circa 300.000 persone venute da tutta Italia il feretro veniva tumulato all’Altare della Patria. Impressionante fu il rispetto e il dolore che accompagnarono, in tutte le città toccate dal tragitto, il trasferimento della salma. Un dolore silente e raccolto unì, in quel momento, il Paese, con rinnovata speranza nel futuro. In quella triste bara infatti le famiglie vedevano il proprio figlio, padre, fratello, atteso invano e mai più tornato a casa, spesso senza neanche una tomba, un luogo dove poter piangere.

L’iniziativa rientra nelle celebrazioni per il Centenario del Milite Ignoto , aperte lo scorso 2 giugno presso la Sala Bandiere dell’Altare della Patria, e proseguirà fino al 2 giugno 2022, conclusione dell’anno di celebrazioni. Il momento più evocativo delle commemorazioni si è avuto lo scorso 2 novembre, con l’arrivo alla stazione Termini, dopo aver percorso lo storico tragitto del 1921, del Treno della Memoria, esattamente cento anni dopo che il convoglio su cui era stata posta la salma del Milite Ignoto era giunto a Roma. Nella giornata del 4 novembre 2021, la teca con la bandiera del Milite Ignoto ha sfilato nel centro di Roma dalla Basilica di Santa Maria degli Angeli, fino all’Altare della Patria, dove il Capo dello Stato Mattarella ha deposto una corona d’alloro al Sacello del Milite Ignoto.

Video dedicati al Milite Ignoto https://www.archivioluce.com/2021/05/31/centenario-della-traslazione-del-milite-ignoto-allaltare-della-patria/
Deposizione corona agli Eroi di Aquileia da parte del Presidente Mattarella https://www.quirinale.it/elementi/60617
Deposizione corona all’Altare della Patria da parte del Presidente Sergio Mattarella https://www.quirinale.it/elementi/60655

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,550FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -