2.3 C
Milano
sabato, Gennaio 29, 2022
spot_img

HOME

Partenze da Orio al Serio: 5 città per un weekend low cost

Le vacanze estive cominciano a essere un lontano ricordo e hai nostalgia dei giorni spensierati delle vacanze?

Milano, 16 dicembre 2021 – L’aeroporto di Bergamo Orio al Serio è tra i medio piccoli scali italiani che ospitano voli delle principali compagnie low cost che garantiscono svariate partenze giornaliere. Da questo terminal gli orari sono agevoli sia per chi cerca la fuga di una notte sia per chi programma un weekend lungo. Inoltre il terminal bergamasco è uno scalo davvero flessibile alle esigenze dei viaggiatori perché serve i principali aeroporti europei quanto gli hub decentrati delle capitali europee.

Quello di Bergamo è un ottimo aeroporto di partenza per i lombardi, specie per coloro che scendono dalle zone montane e pedemontane della regione, mentre è un po’ più di difficile raggiungimento per chi sceglie di recarsi all’aeroporto con i mezzi pubblici e lo fa provenendo da un’altra città.

Per gli abitanti del Veneto, per esempio, giungere all’aeroporto Orio al Serio in treno significa scendere a Brescia e poi prendere un autobus o arrivare nel capoluogo meneghino e poi scegliere uno dei servizi shuttle verso l’aeroporto “Il Caravaggio”. Questo tipo di organizzazione richiede indubbiamente ulteriore anticipo sulla tabella di marcia perché vanno presi in considerazione eventuali ritardi o inconvenienti lungo il percorso.

Per questo e per la sua posizione, centrale rispetto ai principali nodi autostradali del Nord Italia, è consigliato raggiungere Orio al Serio in macchina. La crescita esponenziale di quello che fino a pochi anni fa era solo un piccolo aeroporto ha consentito anche l’aumento dei servizi legati alla sosta dell’auto, come parcheggi limitrofi al terminal dotati di sorveglianza completa e personale sempre a disposizione. Dalla stessa lombardia, così come dalle regioni limitrofe, in macchina raggiungere questo scalo è semplice e veloce.

Valutato come arrivare all’aeroporto bergamasco, ecco le 5 città meglio servite da questo scalo in cui trascorrere un fine settimana grazie a voli a prezzi economici.

Bruges, nel cuore delle fiandre

In molti definiscono questa località il cuore pulsante del Belgio specialmente perché qui si respira quell’aria nordica tipica delle costruzioni medievali in pietra dove il mistero la fa da padrone. La temperatura qui è tipica del clima continentale: le temperature non calano mai troppo ma si potrebbe trovare qualche giornata di pioggia.

In questa città ci si innamora degli scorci e del colore degli edifici; imperdibili sicuramente Grote Markt, piazza più conosciuta, e la vicina piazza Burg che ospita la basilica del Sacro Sangue. Per chi ha voglia di ammirare la città dall’alto è consigliata la salita sulla torre di Beffroi, ai più curiosi invece si segnala il museo interattivo Historium.

All’estremità del quartiere di Sant’Anna si stagliano dei mulini a vento, da ammirare quando si ha voglia di fare una passeggiata nel verde ma essere a un passo dai locali preferiti dai belgi. Un’atmosfera suggestiva è quella che si percepisce a Beijnhof, il quartiere in cui da secoli risiedono suore e donne di chiesa della città di Bruges; qui si stagliano prati fioriti e casette a schiera bianche accompagnate dalla giusta quiete.

I must have belgi che si trovano in questa cittadina sono, come in tutta la nazione, cioccolato e birra.

Parigi, ancora più romantica

La capitale francese va indubbiamente vista in qualsiasi stagione ma cosa è paragonabile al foliage che prende vita lungo le rive della Senna e attorno alla Tour Eiffel mentre si passeggia ai Campi di Marte? Questi colori si possono ammirare anche dal Bateau Mouche, il tipico giro lungo la Senna per scorgere la capitale francese dall’acqua.

Montmartre è la cattedrale collinare che si intravede tra i palazzi da diversi punti della città e che si erge su di una piccola collina che merita una visita anche solo per i numerosi artisti che espongono i loro quadri.

Poi a Parigi, città d’arte per antonomasia, vale la pena allontanarsi per qualche ora dai vicoletti e ammirare la maestria dei più grandi artisti internazionali tra Musée d’Orsay, Louvre e Centre Pompidou tutti musei gratuiti per i giovani residenti nell’Unione Europea che non hanno ancora compiuto 26 anni.

Visitare Parigi tra ottobre e marzo vuol dire portare con sé un giubbotto che tenga caldo perché può capitare di trovare vento, pioggia e nevischio. “Il Caravaggio” è l’aeroporto lombardo servito dai vettori low cost che permette di viaggiare verso Parigi a tariffe convenienti.

Budapest che si specchia sul Danubio

Budapest è una città che ha molto da raccontare e che accoglie chiunque scelga di visitarla. Gode di numerosi spazi verdi e di luoghi suggestivi dislocati tra Pest, polo moderno e Buda, città vecchia situata sulla sponda sinistra del Danubio che sorride all’altra sponda dalla sua posizione privilegiata. Qui, grazie alla dominazione ottomana durata oltre 150 anni, trovano spazio terme turche, famose e invidiate alla città da tutto il mondo, moschee e minareti.

Sempre nell’area antica si trovano i bastioni dei pescatori, un edificio che lascia a bocca aperta e che si offre da splendido punto panoramico della sponda opposta, e delle zone limitrofe. Qui tra scalinate e archi si trovano 7 torrette che simboleggiano gli altrettanti magiari che conquistarono le terre ungheresi.

Per ammirare questa capitale in tutte le sue forme è possibile fare una passeggiata al parco delle statue e all’isola di Margherita, vera chicca nel cuore del Danubio.

A pochi passi da questa città in cui vale la pena perdersi tra chiese, palazzi e i suggestivi ruin’s bar, si trova Szentendre una piccola cittadina a nord di Pest, caratteristica e ricca di gallerie d’arte conosciuta per un mercatino dedicato al design e all’antiquariato di prim’ordine.

Orio al serio è lo scalo tra i più convenienti per un weekend fuori porta alla scoperta del capoluogo ungherese.

Amsterdam, anche detta la Venezia del nord

Canali, fiori, biciclette, vento. Sono queste le quattro parole più comuni per descrivere Amsterdam, capoluogo olandese che si raggiunge dall’aeroporto di Bergamo in nemmeno due ore di volo. Il centro storico di questa città è ricco di punti di interesse sia per gli amanti dell’arte e della storia che per i giovani e i turisti più “trasgressivi”: il divertimento non manca.

Viaggiare con l’impermeabile e con una sciarpa in questa città è d’obbligo in qualsiasi periodo dell’anno, poiché i giorni di pioggia vanno dai 10 ai 13 al mese. Poco fuori dalla capitale dei Paesi Bassi ci sono dei luoghi che vanno assolutamente visitati. La vera Olanda si cela dietro le mura dei mulini di Zaanse e nell’architettura della chiesa barocca di Haarlem, entrambe località raggiungibili con estrema facilità dal centro.

Per chi nella sua vacanza ha voglia di spostarsi fuori città si staglia il castello più antico della nazione, la struttura medievale di Muiderslot. Per gli amanti dei paesaggi di campagna ci sono invece Marken e Volendam. L’hub di Eindhoven ha un filo diretto con lo scalo bergamasco lungo l’intera settimana.

Lisbona capitale colorata

A qualcuno i suoi saliscendi ricordano San Francisco e la California. Stiamo parlando di Lisbona, una città dalla temperatura mite in qualsiasi stagione dell’anno, l’ideale per allontanarsi dalle temperature rigide del Nord Italia. Bergamo è uno degli aeroporti che ospita compagnie low cost che meglio collegano l’Italia alla capitale del Portogallo.

Dalla Torre de Belém ad Alfama, il quartiere più antico della città, dalla cattedrale al castello di Sao Jorge, questa città è ricca di colori e di spazi verdi. Lisbona è una città ricca di punti panoramici da cui scorgere l’immenso panorama: uno di questi è il Miradouro di Santa Lucia, che con le sue mura arabe, gli azulejos e i portici merita uno scatto.

Non lontano dalle meraviglie di Lisbona si trova il borgo di Sintra, ben collegato con i mezzi, dove castelli e palazzi dai colori accesi resteranno impressi nella memoria per sempre.

Fuori città ci si avvicina all’oceano e alle sue sponde frastagliate.

L’aeroporto Orio al Serio di Bergamo offre davvero molte rotte, da quelle più gettonate alle cittadine di cui innamorarsi e in cui voler tornare alla prima occasione. Gli orari dei voli coprono l’intero arco della giornata e le principali capitali europee sono ben collegate, offrendo ai viaggiatori diverse possibilità. Se la macchina è l’opzione scelta per il trasferimento verso l’aeroporto è facile individuare l’orario della partenza perché l’autostrada A4 costeggia proprio la struttura ed è il filo diretto con l’hub. Se invece è necessario affidarsi ai mezzi pubblici, specie per chi arriva da fuori regione, è consigliato scegliere accuratamente eventuali coincidenze e tratte da percorrere con i mezzi per arrivare all’aeroporto. 

L. M.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
3,143FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles