2.3 C
Milano
sabato, Gennaio 29, 2022
spot_img

HOME

Come decorare il proprio spazio home office a poco costo

Milano, 14 gennaio 2022 – Vi ricordate ancora di quando alla mattina non ci si vestiva con camicia e giacca, si prendeva la macchina o i mezzi pubblici e si andava in ufficio? Sembra che sia passato ormai un secolo, eppure non troppo tempo fa questa era ancora la norma per tutti i cosiddetti “colletti bianchi”. Le chiacchere in ufficio, il pranzo di fretta con i colleghi facendo la gara a chi offriva il caffè e le riunioni in ufficio sono per molti di noi ormai diventati un relitto del passato. A sostituire tutto questo sono arrivati invece interminabili video conferenze su Zoom o Microsoft Teams, il pantalone del pigiama o della tuta è diventato de facto un abito da lavoro, ed al posto della mensa apriamo semplicemente il frigo di casa per scaldare gli avanzi della sera prima. Dopo cinque ondate di pandemia ed oltre due anni possiamo amaramente concludere che questa fase non è stata semplicemente un momento particolare durato qualche settimana ma pare essere diventata per molti di noi la normalità… A non tutti però dispiace in realtà, dato che lavorare da casa permette di conciliare la vita familiare, come poter accudire gli animali domestici, aiutare i genitori anziani, o dare una mano con i compiti dei bambini. Tutte cose che una volta non era possibile fare quando si lavorava in ufficio. Finite sono anche le lunghe code in tangenziale, il ritorno in metropolitana in piedi, nella calca ad annusare le ascelle di uno sconosciuto, e la necessità di dover tirare fuori soldi tutti i giorni per mangiare un tramezzino pigiato fra colleghi al bar sotto l’ufficio.

Dal momento che dunque non stiamo più parlando di una fase temporanea ma di una nuova normalità, occorre considerare con un attimo più di attenzione quali spazi dedichiamo al nostro home office. Nei primi mesi ogni posto andava bene. Il tavolino in salotto, il bancone della cucina o altri ambienti diciamo così, un po’ improvvisati. Dato che molte aziende hanno già annunciato che i cambiamenti impostati a causa del COVID saranno per molti dei loro dipendenti da considerare permanenti, chi può, dovrà in futuro lavorare da casa. Questo significa che dovremo tutti ricavarci uno spazio lavorativo adeguato dentro le nostre case. Sia che si possegga una stanza extra da dedicare al lavoro o solo una parte di un ambiente, è fondamentale creare un’atmosfera confortevole e professionale. Le foto delle vacanze, il pupazzo della figlia e gli scatoloni dietro la scrivania erano accettabili a marzo 2020, ma certamente non possono definire il nostro futuro lavorativo negli anni a venire. Per prima cosa dobbiamo considerare la nostra salute, il che significa investire in una sedia ergonomica e una scrivania di discrete dimensioni posizionata in uno spazio ben illuminato. Una volta che ci siamo occupati dei fondamentali per il corpo dobbiamo pensare allo spirito, il che vuol dire valutare come decorare al meglio lo spazio dove trascorreremo le nostre giornate durante la settimana. Uno strumento molto efficace ed economico per creare un’atmosfera accogliente è l’utilizzo di una carta da parati di design, un elemento decorativo semplice da applicare dal notevole impatto visivo sugli spazi.

Questi strumenti decorativi sono da tempo utilizzati nei progetti di arredamento d’interno degli uffici, dato ci si è resi conto che parenti bianche e impersonali hanno un effetto deprimente sulla produttività. Per lo stesso motivo se ne può considerare l’utilizzo per decorare un ufficio domestico. I vantaggi principali si possono sintetizzare in tre punti:

Separare singolo ambiente condiviso

Se non abbiamo una stanza separata nel nostro appartamento dove creare un ufficio e siamo costretti a condividere le esigenze lavorative con lo spazio dedicato ad una camera da letto, un soggiorno o una cucina, possiamo pensare di tappezzare una singola parete o due pareti con una carta da parati che ne “delimiti” fisicamente lo spazio dedicato al lavoro. Questo aiuta a separare gli spazi lavoro e relax.

Creare uno sfondo professionale che non ci imbarazzi

L’apparenza conta ed è difficile sembrare un manager professionale se dietro di noi vediamo pile accatastate di panni sporchi e la nostra collezione di albi di Topolino di quando eravamo ragazzetti. La vita lavorativa è già difficile senza che noi ci creiamo da soli ulteriori ostacoli.

Creare uno spazio lavorativo dove sentirsi produttivi ed a nostro agio

Purtroppo, spesso sottovalutiamo quanta importanza abbia l’ambiente che ci circonda sul nostro umore e sulla nostra capacità di lavorare in modo efficiente. Investire in uno spazio dove ci troviamo a nostro agio, che riflette i nostri gusti e trasmette un messaggio positivo ci aiuta a lavorare meglio.

Come orientarci nella scelta della carta da parati giusta per il spazio di lavoro?Il nostro consiglio è si visitare i siti chesi specializzano in carta da parati per home office, dato che i modelli presentati sono già selezionati per essere inseriti in uno spazio lavorativo. Dal punto di vista visivo, ovviamente i vostri gusti e la vostra personalità gioca un ruolo decisivo nella scelta, ma vi sono un paio di regole alle quali ha senso attenersi:

  • Evitate tonalità troppo scure se l’ambiente è di piccole dimensioni
  • Evitate motivi troppo grandi e appariscenti in spazi angusti e dai soffitti bassi
  • Scegliete un colore di base che si abbini all’arredamento della stanza che si intende decorare

Due qualità poco conosciute della carta da parati sono la capacità di assorbire il rumore generato sul posto di lavoro e di aumentare la protezione antincendio. Numerosi modelli di carta da parati sono infatti progettati per rispondere alle esigenze per le norme europee di protezione antincendio, cosa che talvolta può portare persino a benefici fiscali, specie se installate nel contesto di una ristrutturazione più ampia con il superbonus.

Esistono inoltre modelli di carta da parati con caratteristiche particolari, come ad esempio la capacità di poter essere utilizzate come lavagne o come pinboard magnetiche dove attaccare promemoria, diventando così elementi funzionali all’interno degli spazi di lavoro.

Per quanto riguarda i colori, è ben noto come questi abbiano un effetto sull’umore delle persone. È opportuno dunque scegliere tappezzerie con tonalità che stimolino la creatività, riducano lo stress e promuovano un atteggiamento positivo verso i compiti quotidiani. Di solito le tonalità chiare sono di solito l’alternativa più comune.

L. M.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
3,143FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles