29.6 C
Milano
mercoledì, Luglio 6, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Usmate Velate. Corpo estraneo in un piatto, il Comune sanziona la ditta

Ultimo aggiornamento il 19 Febbraio 2022 – 8:22

(mi-lorenteggio.com) Usmate Velate, 19 Febbraio 2022 – A seguito del rinvenimento di un corpo estraneo inorganico in un piatto di pasta servito durante il primo turno del pranzo di venerdì 18 febbraio ad una alunna della scuola primaria di Velate “Suor E. Renzi”, l’Amministrazione Comunale ha provveduto a contestare il fatto alla ditta cui è affidato l’appalto della ristorazione scolastica comminando, al contempo, la sanzione pecuniaria di 3mila euro, ovvero il massimale previsto da contratti per casi simili.
Nella fattispecie, in un piatto di pasta al ragù è stato rinvenuto un oggetto di forma metallica visto, ma non ingerito, dall’utente. L’episodio è stato immediatamente segnalato al personale docente e al personale addetto alla ristorazione che ha provveduto al ritiro della porzione e alla completa sostituzione dei piatti per il secondo turno. Non sono comunque stati segnalati ulteriori casi rispetto a quello identificato.
Del fatto è stato informato il Sindaco Lisa Mandelli, il consigliere con delega all’Istruzione Luisa Mazzuconi e gli uffici comunali. Come previsto dal capitolato in vigore, con una nota scritta l’Amministrazione Comunale ha avanzato contestazione al servizio alla ditta, richiedendo una relazione dettagliata che individui la ragione dell’episodio.
“Quanto accaduto alla mensa della scuola Renzi è grave e lascia naturalmente grande rammarico, in quanto evidenzia la necessità di prestare massima attenzione in tutte le fasi di preparazione dei pasti per garantire elevati standard qualitativi al servizio – affermano il sindaco Lisa Mandelli e il consigliere Luisa Mazzuconi – Come Amministrazione Comunale siamo stati tempestivamente avvisati dell’accaduto e in modo altrettanto celere abbiamo trasmesso una nota ufficiale alla ditta incaricata del servizio, commutando la massima sanzione prevista. Attendiamo ora le controdeduzioni della ditta e, se necessario, effettueremo ulteriori verifiche a tutela degli utenti del servizio”.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,552FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -