23 C
Milano
mercoledì, Luglio 6, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Anche Rho partecipa con la sua pietra al monumento del “Nuraghe Chervu”, in memoria dei caduti della Prima Guerra Mondiale

Ultimo aggiornamento il 28 Febbraio 2022 – 14:44

(mi-lorenteggio.com) Rho, 28 febbraio 2022 – L’Amministrazione comunale aderisce con la sua pietra, in cui è inciso il nome della città di Rho e il numero dei 260 caduti nella Prima Guerra Mondiale, all’appello della Prefettura di Milano volto alla realizzazione del monumento “Nuraghe Chervu“ in memoria dei caduti sardi e piemontesi durante la Prima Guerra Mondiale. L’iniziativa è stata promossa dalla Città di Biella e dal Circolo Culturale Sardo “Su Nuraghe” di Biella per ricordare la Brigata Sassari e i Caduti Biellesi e realizzata con pietre di riuso provenienti da diverse regioni d’Italia a testimonianza e ricordo del dolore della guerra e dei sacrifici dei soldati e delle loro famiglie. Per la sua estensione l’opera sta diventando un importante monumento ai caduti della Grande Guerra, il più popolare e partecipato. Sarà un mosaico in continua evoluzione, che ricorda, tutti insieme in un solo luogo, i caduti d’Italia.

Queste le parole del Sindaco Andrea Orlandi: ”Abbiamo subito aderito a questo originale quanto toccante progetto. La forza della memoria è fondamentale per ricordare la nostra storia, le nostre origine e radici, ma soprattutto i sacrifici fatti con la vita per gli ideali di unità, di patria e libertà. Abbiamo attraverso in questi due anni una situazione drammatica dovuta al Covid, una situazione che ha creato anche forte emozione, empatia e spirito di collaborazione reciproca. Adesso che stiamo intravedendo il termine di questo tunnel, si parla di una guerra a noi vicina, tensioni e rivolte. Ben vengano quindi momenti che ci possano aiutare a riflettere sulle atrocità e sul dolore che le guerre comportano e sulla necessità del dialogo e della comprensione reciproca”.

Il 17 marzo 2019 è stato inaugurato il lastricato di “Nuraghe Chervu “ con la posa delle prime 250 pietre.
La realizzazione del progetto procede con l’obiettivo di raccogliere e posare le pietre di tutti i comuni italiani.

Come richiesto secondo il progetto, su ogni pietra recuperata da lastricati o da rivestimenti accatastati nei magazzini comunali ma significativa per la comunità, è stato inciso i nomi dei comuni e il numero dei caduti nella Prima Guerra mondiale. L’iniziativa ha ricevuto il parere pienamente favorevole da parte del Ministero dell’Interno.

Informazioni sull’inaugurazione a Biella nel 2019:https://www.comune.biella.it/galleria-media/inaugurazione-nuraghe-chervu

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,553FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -