17.7 C
Milano
domenica, Ottobre 2, 2022

Proverbio:Ottobre, il vino è nelle doghe A S. Francesco (4 ottobre) arriva il tordo e il fresco

Un’Allianz Powervolley rimaneggiata lotta ma cede 3-0 a Civitanova

CIVITANOVA. 24 marzo 2022 – Ieri, l’Allianz Powervolley cede 3-0 nel recupero con Civitanova, ultima partita della regular season in calendario. Gli uomini guidati da coach Piazza sono scesi in campo a ranghi ridotti per la trasferta in terra cuciniera, infatti tra le assenze si contano Matteo Piano, Yuki Ishikawa, Thomas Jaeschke e Barthèlèmy Chinenyeze, rimasti nel capoluogo lombardo per motivi precauzionali in vista di gara 1 dei quarti Play Off che si giocheranno domenica a Modena. Nonostante la sconfitta, Porro e compagni hanno dato prova di grande maturità nel match con i campioni d’Italia in carica, giocando le proprie carte a disposizione (con Patry al centro), rimanendo attaccati al match anche quando nel terzo parziale erano sotto 12-3. La rimonta meneghina (che si è riportata a -1 dalla compagine marchigiana), non è bastata però per strappare il set alla Lube.

Milano inizia con Porro-Romanò sulla diagonale principale, Djokic-Maiocchi in banda, Mosca-Patry al centro e libero Pesaresi. Blengini risponde con la formazione titolare: De Cecco al palleggio, Zaytsev opposto, Lucarelli-Juantorena schiacciatori, Simon-Anzani centrali e libero Balaso.

Civitanova guadagna subito il doppio vantaggio sui meneghini con la diagonale vincente di Lucarelli (3-1). I padroni di casa allargano la forbice sfruttando le imprecisioni in attacco di Maiocchi e si portano avanti 12-8. Milano non si arrende e risponde con il pallonetto di Romanò, che spinge i suoi a -2 (16-14), pima che Simon riporti i suoi a distanza di sicurezza, 18-14. Staforini sul punteggio di 22-19 è chiamato a dare il suo contributo in seconda linea ed entra su Maiocchi. L’ace di Porro porta i suoi 23-21, Blengini chiama il primo time out su 24-22 e in seguito Juantorena chiude il primo parziale 25-22.

Seconda frazione dominata dai padroni di casa, Milano subisce la potenza in prima linea della corazzata cuciniera. Civitanova allunga con Lucarelli 10-7, poi al centro Anzani porta i suoi a +4 (16-12). Blengini effettua il cambio sul 18-13: Garcia su Zaytsev. Coach Piazza sprona i suoi al time out dopo l’ace messo a segno da Juantorena che vale il 21-16, ma Garcia poco dopo chiude il secondo set con la sua diagonale.

Nel terzo parziale, coach Blengini parte con Kovar, Diamantini e Garcia lasciando rispettivamente Lucarelli, Simon e Zaytsev in panchina. Invariato invece il sestetto del tecnico di Milano. Partono con il piglio giusto i meneghini che, con l’attacco al centro di Mosca, si portano avanti 1-3; i cucinieri premono però il piede sull’acceleratore e mettono a segno un parziale di 11 a 0 sul turno al servizio di Garcia che mette a segno anche 4 ace (12-3). Maiocchi interrompe la serie negativa dei suoi, 12-4 e Milano trova finalmente una reazione: sul turno di servizio del regista meneghino, con anche 3 ace messi a segno, piazza un break di 8-0, ricucendo lo strappo. Blengini richiama i suoi al time out per cercare di arginare la rimonta milanese, ma Milano si riporta sotto con Romanò 14-13. Momento importante per Milano che con Maiocchi si riporta a -1, coach Blengini è costretto a un altro time out sul 21-20. Romanò riporta i suoi alla parità ma poco dopo viene fermato dal muro di Anzani (23-21), con Kovar che chiude poi il set e il match 25-22.

Yuri Romanò (Allianz Powervolley Milano): “È una partita che sapevamo non contare niente per la classifica, domenica abbiamo una gara importante e siamo venuti qui a Civitanova a ranghi ridotti, lasciando a Milano a lavorare chi era un po’ più affaticato. Abbiamo giocato con tanta voglia e abbiamo messo in campo il giusto atteggiamento: per molti di noi era la prima volta contro questi campioni e anche per me, nonostante la vittoria dell’Europeo in estate, ha un grande significato, dà tanta carica e spero diventi in futuro un’abitudine. In previsione dei play off, c’è ormai poco tempo per sistemare le ultime cose, abbiamo fatto un bel percorso durante questa stagione e penso siamo pronti per affrontare questa nuova sfida; sarà difficilissimo, Modena è una squadra più forte di noi sulla carta ma in regular season abbiamo dimostrato di potercela giocare, in casa abbiamo lottato e perso 3-2, dimostrando però un ottimo livello. Cercheremo in ogni modo di giocarci le nostre carte e mettere in campo una grande prestazione, noi ci crediamo”.

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO 3-0 (25-22, 25-19, 25-22)

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Garcia 8, Kovar 9, Sottile, Marchisio, Juantorena 13, Balaso (L), Lucarelli 9, Zaytsev 8, Diamantini 2, Simon 5, De Cecco 1, Anzani 6. Allenatore Blengini.

ALLIANZ POWERVOLLEY MILANO: Staforini, Romanò 16, Maiocchi 7, Patry 7, Mosca 5, Djokic 11, Porro 4, Pesaresi (L). Non entrato: Daldello. Allenatore Piazza.

Arbitri: Florian, Saltalippi.

Durata partita: 82’ (26’, 26’, 30’).

Spettatori: 1.066 (impianto: Eurosuole Forum, Civitanova).

MVP: Gabriel Garcia (Cucine Lube Civitanova).

Credit Ph. Cucine Lube Civitanova

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,573FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -