PARATIE DI COMO, ASSESSORE SERTORI E SOTTOSEGRETARIO TURBA EFFETTUANO SOPRALLUOGO ALL’INTERNO DELLA VASCA SOTTO IL LAGO

0
271

(mi-lorenteggio.com) Milano, 30 marzo 2022 – “Sono soddisfatto del sopralluogo effettuato oggi presso il cantiere, perché toccare con mano è cosa diversa dal vedere dei rendering e noi, questa mattina, abbiamo constatato l’evoluzione dei lavori e osservato il meccanismo idraulico dell’opera nella pratica”.

Lo ha detto l’assessore agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Sertori, incontrando la stampa in occasione del sopralluogo odierno al cantiere delle paratie di Como.

“Per Regione Lombardia il cantiere delle paratie di Como resta un cantiere prioritario” ha sottolineato Sertori.

“Ne ho parlato proprio ieri con il presidente Fontana e mi è stato assicurato che, quale che sia lo sviluppo che ci sarà in futuro sui costi delle materie prime, Regione Lombardia è pronta a fare la sua parte se sarà necessario. Quindi le eventuali complicazioni legate ai fattori esterni – ha aggiunto – le affronteremo con il piglio che abbiamo sempre utilizzato”.

“Il Governo ha già fatto un primo provvedimento sull’aumento dei costi delle materie prime – ha puntualizzato l’assessore – e so che sta lavorando per mettere in campo ulteriori provvedimenti, come mi è stato comunicato nell’incontro che ho avuto la settimana scorsa con il ministro Giorgetti”.

TURBA: DA REGIONE ATTENZIONE AL TERRITORIO COMASCO – “Ringrazio il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, per aver mostrato sempre una grande attenzione per il territorio di Como” ha affermato il sottosegretario ai Rapporti con il Consiglio regionale Fabrizio Turba.

“Il cantiere – ha evidenziato Sertori – va avanti bene, e si possono già osservare le finiture. La Darsena e i muri verso lago verranno rivestiti in pietra a vista, sotto l’occhio attento della Sovrintendenza che ci segue passo a passo, considerato che siamo in una zona di pregio che va tutelata anche dal punto di vista estetico”.

Come specificato dai tecnici, il cronoprogramma delle attività verrà valutato e quindi aggiornato quotidianamente in funzione della situazione contingente legata all’approvvigionamento di materiali e alla crisi bellica.

“Il cronoprogramma al momento è rispettato. Ovviamente – ha aggiunto Sertori – ci sono delle situazioni che non dipendono da noi. Questo è un cantiere che ha una sua complessità, eppure tutti i problemi sono stati sinora gestiti e le fasi tecnicamente più difficili sono state superate”.

LE LAVORAZIONI – Sino ad oggi, sono stati installati i primi moduli delle paratie di circa 150 metri lungo Viale Geno fino alla zona di Sant’Agostino.

E l’area risulta già fruibile.

E’ andata a buon fine anche la realizzazione delle palancole nel tratto critico di 70 metri che non era stato possibile realizzare prima, con la precedente tecnologia. Proseguono i lavori sulla terra ferma inerenti il collettamento dell’impianto fognario delle acque bianche verso le vasche. E’ stata terminata l’esecuzione dei pali di grande diametro per la delimitazione completa della vasca A.

Sono state eseguite le opere di fondazione e la soletta superiore della porzione di vasca A già messa in asciutto ed è stata posata la cabina elettrica presso i Giardini di Ponente, oltre alla soletta di fondazione della Darsena. E’ stata, infine, iniziata la posa dell’armatura delle pareti in elevazione.

SERTORI: AVANTI CON QUESTA PROGRESSIONE – “Abbiamo potuto osservare – ha concluso l’assessore Sertori – la Darsena già sistemata, visitare la vasca A sulla quale è già stata posata la soletta e su cui verrà realizzata la nuova passeggiata a lago. Andiamo avanti con questa progressione: ciclicamente e puntualmente faremo degli incontri e organizzeremo ulteriori sopralluoghi”. (LNews)

str

Da sinistra, nella foto: Mario Landriscina, sindaco di Como; Fabrizio Turba, sottosegretario alla Presidenza della Regione Lombardia con delega ai Rapporti con il Consiglio regionale; Massimo Sertori, assessore regionale agli Enti locali, Montagna e Piccoli comuni; Alessandro Fermi, presidente del Consiglio regionale della Lombardia

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui