Corse di cavalli: come funzionano

0
1132

Milano, 31 marzo 2022 – La corsa dei cavalli è uno degli sport più amati in giro per il mondo. La pratica è stata oggetto anche di diversi film come, per esempio: Hidalgo, Dreamer o, se vogliamo, anche un Anno da ricordare Nell’immaginario è uno degli sport più importanti e si pratica dai tempi dell’antica Grecia e dell’antica Roma fino ai tempi moderni in cui è stata sviluppata a partire dall’Inghilterra. In questo articolo vi illustreremo come funzionano le corse dei cavalli. Partiamo con il dividere e spiegare le due diverse tipologie di corsa ippica, mentre dopo parleremo di come scommettere online sulle corse di cavalli.

Le tipologie di corse di cavalli

A galoppo, dove l’andatura del cavallo è a tre/quattro tempi e si svolge in una distanza che può andare dai 1000 metri ai 3000 metri, dipende insomma dalla gara specifica. Gara che inizia con i cavalli dietro ai cancelli, pronti a partire una volta dato il via. Nelle corse al galoppo si utilizzano per la maggior parte cavalli purosangue.

C’è poi la tipologia di corsa a trotto: in questo di corsa viene utilizzato il cavallo trottatore che sarà guidato da un fantino appoggiato su un calesse a due ruote.

Come sono gli ippodromi e quali sono i più famosi in Italia

I cavalli corrono in un impianto detto ippodromo. Esistono poi ippodromi pensati per le corse a galoppo e altri ippodromi pensati, invece, per le corse a trotto.

Le piste per il trotto hanno di solito una pavimentazione in sabbia. Mentre le piste per galoppo sono rivestite da un manto erboso. In Italia tra gli ippodromi più famosi troviamo quello di San Siro a Milano ma, soprattutto, quello di Merano (in Alto Adige) che è il più grande in Europa con una pista da cinque chilometri e a cui spesso si associa il famoso Gran Premio Merano Forest, un’importante competizione ippica che si tiene ogni anno, l’ultimo domenica del mese di settembre e consiste in una corsa a ostacoli.

L’ippica e le scommesse

L’ippica è uno sport in cui diversi concorrenti, come in Moto GP o in Formula 1, si danno la battaglia per arrivare al primo posto. Una dinamica che esalta molto gli appassionati di scommesse. A questo poi si aggiunge la grande casualità nelle corse legata a tante variabili, come: il meteo, la condizione del cavallo oppure della stessa pavimentazione.

Come scommettere sulle corse di cavalli

Un tempo l’unico modo per poter scommettere sulle corse di cavalli era ovviamente presentarsi all’ippodromo ed effettuare la scommessa sul posto. Sappiamo invece che ora è possibile anche scommettere online. Se sei alle prime armi e vuoi capire come scommettere sulle corse di cavalli è importante sapere che tipo di puntata puoi andare a fare. Ne esistono di tre tipi e sono: quinté, quarté e tris. La tipologia di puntata tris è anche la più famosa qui in Italia anche perché si associa al famosissimo film “Febbre da Cavallo” uscito nel 1976. La corsa tris consiste nell’indovinare i primi tre cavalli piazzati in classifica, con l’esatto ordine di arrivo.

L. M.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui