20.2 C
Milano
mercoledì, Ottobre 5, 2022

Proverbio:Ottobre, il vino è nelle doghe A S. Francesco (4 ottobre) arriva il tordo e il fresco

Giornata libro per bambini, storia di Matilde e della biblioteca in ospedale

Allestita dalla onlus “Il sorriso di Matilde”, la biblioteca per bambini e ragazzi del Presidio Pini è un luogo accogliente e stimolante dove i piccoli pazienti e le loro famiglie possono trascorrere del tempo di qualità. Negli anni si è arricchita di libri grazie alle donazioni spontanee delle famiglie, come quella di mamma Beatrice che ha raccontato le motivazioni del suo gesto in una lettera che l’ASST Gaetano Pini-CTO pubblica in occasione della Giornata Internazionale del libro per bambini.

“Le storie sono una medicina. Guariscono.

Esse confortano. Ispirano. Loro insegnano.

Benedici i narratori, i lettori e gli ascoltatori.

Benedici i libri.  Sono la medicina per

un mondo migliore e più luminoso”.

Richard Van Camp  

(mi-lorenteggio.com) Milano, 1 aprile 2022 –“Ero triste, mi sentivo sola, non sapevo cosa fare, l’incidente mi aveva distrutta sia fisicamente ma soprattutto psicologicamente. I libri erano il posto dove rifugiarmi. Andare nella biblioteca dell’ospedale e vedere finalmente tutti quei libri mi ha fatto sentire a casa. Dopo giorni di smarrimento, ero di nuovo sicura di avere una casa in cui potevo rimanere per sempre”. Sono le parole di Matilde, 11 anni, che è stata ricoverata per una settimana in Ortopedia Pediatrica al Presidio Ospedaliero Gaetano Pini per una frattura alla spina tibiale che si è procurata mentre sciava. Un’altra Matilde, nel 2014, non è stata altrettanto fortunata: a 3 anni è morta sulle piste, mentre era con il suo maestro di sci, a causa di un ragazzo che la travolse, sbucando da un dosso a 50 chilometri orari. I suoi genitori hanno trasformato il dolore per la perdita in impegno sociale, hanno fondato una onlus, “Il sorriso di Matilde”, che si è battuta per norme più severe che garantiscano maggiore sicurezza sulle piste. Non solo, l’associazione si occupa anche di progetti strettamente legati a interventi a sostegno dell’infanzia e, nel 2016, ha allestito nel reparto di Ortopedia Pediatrica dell’ASST Gaetano Pini-CTO, diretto dal dott. Antonio Memeo, una biblioteca, ricca di libri per bambini e adolescenti. Ed è proprio in biblioteca, situata all’interno di un’area ludico-didattica, che Matilde e sua mamma Beatrice hanno trascorso il tempo del ricovero. L’ASST Gaetano Pini-CTO pubblica la storia di Matilde in occasione della Giornata Internazionale del libro per bambini che si celebra il 2 aprile in occasione del compleanno dello scrittore Hans Christian Andersen, autore di fiabe.

Ricordo molto bene la vicenda di Matilde – racconta mamma Beatrice in una lettera indirizzata all’ASST – perché ho due figlie piccole sciatrici e, ai tempi, fummo molto coinvolti emotivamente dalla vicenda. Ritrovare in ospedale la biblioteca, così accogliente, in un momento molto particolare della nostra vita ci ha fatto molto piacere. Essendo mia figlia un’appassionata lettrice, appena è stato possibile l’ho portata lì”. Quando Matilde si è ripresa, ha chiesto alla mamma di donare i propri libri all’ospedale: “Una volta tornate a casa, abbiamo coinvolto tutta la famiglia nella raccolta di libri da donare al Gaetano Pini. So che il dott. Antonio Memeo che dirige il reparto ha fortemente voluto la biblioteca e di questo lo ringrazio perché ho trovato davvero un bel luogo per alleviare il momento del ricovero. Io stessa ci ho trascorso delle ore durante la degenza forzata. Sono sicura che in molti provano lo stesso conforto e che la presenza di questo spazio può essere uno stimolo alla lettura per i bambini meno appassionati”, conclude mamma Beatrice.

Ringrazio Matilde e la sua famiglia – commenta il dott. Memeo – per i libri donati. Questa biblioteca si è arricchita negli anni proprio grazie alle famiglie come la loro che hanno voluto ringraziare l’ospedale. Questi gesti fanno onore al nostro lavoro e ci ripagano dell’impegno”. “L’ASST Gaetano Pini-CTO crede molto nel ‘potere’ dei libri come strumento di evasione e conforto. È per questo che lavoriamo per organizzare nelle nostre strutture ospedaliere iniziative di promozione della lettura, specialmente tra i più piccoli, grazie anche al supporto della Scuola in Ospedale, affinché il tempo del ricovero non vada perduto bensì sia un momento di crescita e di formazione”, dice la dott.ssa Anna Maria Maestroni, Direttore Socio Sanitario dell’ASST Gaetano Pini-CTO.

*****

L’Azienda Socio Sanitaria Territoriale Gaetano Pini-CTO, punto di riferimento per l’ortopedia, la riabilitazione specialistica, la reumatologia e la neurologia, a livello nazionale, comprende a Milano tre presidi ospedalieri: il Gaetano Pini, il CTO e il Polo Riabilitativo Fanny Finzi Ottolenghi. L’ASST Gaetano Pini-CTO – evoluzione della Scuola Ortopedica milanese nata nel 1874 – è specializzata in patologie e traumi dell’apparato muscolo-scheletrico, reumatologia e fisiatria. L’Azienda accoglie ogni anno più di 800mila utenti e i suoi specialisti lavorano con le più sofisticate tecniche di imaging, attraverso sale operatorie sia convenzionali sia dotate delle ultime tecnologie. L’ASST Gaetano Pini-CTO è centro erogatore per la presa in carico dei pazienti cronici nell’ambito delle patologie reumatologiche e della Malattia di Parkinson.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,569FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -