DUECENTO MILIONI DESTINATI ALL’IMPRENDITORIA FEMMINILE :ELISABETTA FRANZOIA (LEGA): «UN GRANDE STIMOLO PER COLORO CHE INTENDONO AVVIARE O RAFFORZARE LE RISPETTIVE ATTIVITÀ»

0
691
Elisabetta Franzoia con l'onorevole Laura Ravetto
Elisabetta Franzoia con l'onorevole Laura Ravetto

(mi-lorenteggio.com) Milano, 7 aprile 2022 – «Si tratta di un contributo fondamentale per il commercio per rialzare l’economia e innalzare la qualità della vita di ciascuno. Ma soprattutto si tratta di un provvedimento in grado di incentivare le donne ad avviare nuove attività o rafforzare quelle già esistenti».
Elisabetta Franzoia, responsabile regionale del Dipartimento delle Pari Opportunità, commenta così la notizia dei 200 milioni di euro stanziati dal Ministero dello Sviluppo Economico destinati all’imprenditoria femminile. In base alla nuova legge, proposta dalla Lega, a partire dal 5 maggio 2022 le nuove imprese femminili o quelle già costituite da meno di 12 mesi avranno la possibilità di compilare la domanda per accedere a questa importante opportunità.
«Nell’attuale quadro socio economico, fortemente minato da incertezze legate alla crisi
pandemica e al conflitto ucraino, penso che la misura debba ritenersi una imperdibile occasione per partecipare fattivamente alla realizzazione di un futuro migliore – aggiunge Franzoia -. In accordo con la mia responsabile nazionale del Dipartimento Pari Opportunità Lega, l’Onorevole Laura Ravetto, ci siamo battute fortemente e abbiamo lavorato affinché le Opportunità, in ambito lavorativo, per le donne divenissero una priorità per il governo. E ora vediamo premiati i nostri sforzi».
Oltre 160 milioni di euro di fondi derivanti dal PNRR si aggiungono ai 40 milioni di euro già
stanziati dalla legge di bilancio 2021 ed indirizzati alle imprese femminili e lavoratrici autonome con sede legale e/o operativa nel territorio nazionale. «Molti mi
chiedono perché le donne possono far la differenza nell’imprenditoria. E la risposta è molto semplice: perché sanno lavorare sodo e sono perseveranti e soprattutto competenti, doti indispensabili e imbattibili per aver successo – conclude la responsabile del Dipartimento regionale delle Pari Opportunità -. Nei settori per cui le agevolazioni sono concesse (industria, artigianato, trasformazione dei prodotti agricoli, commercio, turismo e fornitura dei servizi) si potranno certamente trovare ampi spazi di progettualità».
Per favorire ulteriormente l’imprenditoria femminile il Dipartimento ha stretto un accordo con la Incentivitalia srl, una startup innovativa con sede a Milano e Savona che conta 70 dipendenti a prevalenza femminile che sta per ottenere il prestigioso riconoscimento di Società Benefit.
L’azienda è stata fondata da Claudia Ghiso, una giovane mamma che qualche anno fa ha deciso coraggiosamente di lasciare un posto da dipendente nel settore della nautica per intraprendere la carriera da imprenditrice. «Come dipartimento abbiamo pensato di
siglare una partnership con questa società perché è rappresentata da una donna ligure e che inpochi anni ha assunto 70 dipendenti di cui 60 donne – conclude -. La collaborazione con Incentivitalia servirà da consulenza per aiutare molte famiglie a cogliere delle opportunità che molto spesso non si conoscono. Nella convinzione che si possa creare qualcosa di solido e concreto».

Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui