23.1 C
Milano
lunedì, Maggio 16, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

BERGAMO, VICEPRESIDENTE MORATTI: CASE DI COMUNITÀ, FONDAMENTALE IL COINVOLGIMENTO DEL TERZO SETTORE E DEL VOLONTARIATO

Ultimo aggiornamento il 8 Aprile 2022 – 14:33

ASSESSORE TERZI: ASSUMONO UN RUOLO DI PRIMO PIANO SUL TERRITORIO

FIRMATA LA LETTERA DI INTENTI CHE VALORIZZA QUESTE REALTÀ

(mi-lorenteggio.com) Bergamo, 8 aprile 2022. Coinvolgimento degli enti del Terzo settore e delle associazioni di volontariato per l’integrazione delle attività previste nelle Case di Comunità sul territorio bergamasco.

È quanto prevede la ‘lettera d’intenti’ siglata oggi dalla vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti. Firmatari del documento l’Ats Bergamo, le ASST Papa Giovanni, Bergamo Est e Bergamo Ovest, il Consiglio di rappresentanza dei sindaci, l’assemblea dei sindaci di distretti di Bergamo, Bergamo Est e Bergamo Ovest, gli ordini delle Professioni Sanitarie, le associazioni di volontariato e gli enti del Terzo settore della provincia che hanno proposto o già avviato progetti all’interno delle Case di Comunità.

All’appuntamento era presente l’assessore regionale Claudia Terzi (Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile), coordinatrice del Tavolo territoriale di Bergamo.

CONTENUTI DELLA LETTERA D’INTENTI – La lettera di intenti siglata prevede che i firmatari si impegnino a garantire, in un’ottica di sussidiarietà, il riconoscimento e la promozione del ruolo degli enti del Terzo settore e delle associazioni di volontariato, nella loro funzione complementare del prendersi cura delle persone e della comunità.

IL VALORE AGGIUNTO – L’obiettivo della lettera d’intenti è quello di evidenziare la strategicità del ruolo del Terzo settore e del mondo del volontariato a completamento di una azione di presa in carico.

VICEPRESIDENTE MORATTI: BERGAMO CITTÀ CHE HA SOFFERTO E SI È RIALZATA ANCHE GRAZIE AL VOLONTARIATO – “In questa città, che tanto ha sofferto – ha sottolineato la vicepresidente e assessore al Welfare Letizia Moratti – e che è stata capace, anche grazie all’insegnamento morale della sua storica rete di volontariato, di risollevarsi, la firma di questa lettera d’intenti, che valorizza il ruolo del Terzo settore e del Volontariato all’interno delle Case di Comunità, ha un grande valore simbolico”.

“Il 25 febbraio – ha ricordato la vicepresidente – sono venuta a Bergamo per inaugurare la prima Casa di Comunità. Successivamente altre Case ed Ospedali di Comunità si sono aggiunti in Lombardia”.

“Sta prendendo forma quella rete territoriale – ha concluso Moratti – che ci siamo posti l’obiettivo di costruire e che alla fine conterà 218 case e 71 ospedali di comunità. Il 40% sarà realizzato entro la fine di quest’anno. È un grande impegno economico che però per diventare efficace ha bisogno di una visione condivisa e della capacità di lavorare insieme: sindaci, operatori sanitari, medici e infermieri, operatori del terzo settore e volontari. La capacità di lavorare in team è fondamentale”.

ASSESSORE TERZI: IL TERZO SETTORE HA AVUTO RUOLO DI PRIMO PIANO – “Il Terzo settore, il mondo del volontariato, ha sempre avuto – ha detto l’assessore Terzi – un ruolo di primo piano sul territorio. Regione loda e riconosce l’impegno, l’attività, la dedizione incarnata dai tanti cittadini che scelgono di offrire agli altri la propria opera. La lettera di intenti firmata oggi conferma, e valorizza, la consapevolezza di quanto siano fondamentali, nella cura delle persone, gli attori del terzo settore e delle associazioni di volontariato”.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -