20.3 C
Milano
giovedì, Ottobre 6, 2022

Proverbio:Ottobre, il vino è nelle doghe A S. Francesco (4 ottobre) arriva il tordo e il fresco

Giussano. Servizi Abitativi Pubblici, da oggi è possibile presentare domanda

Una delle unità abitative, sulle 14 disponibili, è proprietà del Comune di Giussano

(mi-lorenteggio.com) Giussano, 22 aprile 2022. Apre oggi, venerdì 22 aprile, alle ore 12 il nuovo Bando per l’assegnazione degli alloggi dei Servizi Abitativi Pubblici (ex ERP – “Case popolari”) disponibili nell’Ambito Territoriale di Seregno. Complessivamente sono 14 le Unità immobiliari immediatamente assegnabili, di cui una è di proprietà del Comune di Giussano mentre le restanti sono di proprietà dei Comuni di Seregno, Meda, Barlassina e ALER VA-CO-MB-B.A.

Le domande potranno essere presentate fino al 6 giugno 2022 alle ore 16. La domanda potrà essere presentata per un’unità abitativa situata nel Comune di residenza del richiedente o anche nel Comune in cui il richiedente presta attività lavorativa; in assenza di unità abitativa adeguata, la domanda potrà comunque essere presentata in un terzo comune dell’ambito.

La domanda dovrà prevedere l’indicazione di un massimo di due unità abitative, anche appartenenti a diversi enti proprietari, adeguate alla composizione del proprio nucleo familiare.

La domanda potrà essere presentata esclusivamente in modalità digitale utilizzando la piattaforma informatica regionale raggiungibile al link https://www.serviziabitativi.servizirl.it. Per accedere al modulo di presentazione della domanda, sarà richiesto SPID o Carta CRS/CNS o CIE del richiedente oltre ai dati anagrafici dei componenti del relativo nucleo familiare.

Per essere supportati nella domanda, il Comune di Giussano provvederà a mettere a disposizione una postazione assistita presso l’Ufficio Servizi Sociali, previo appuntamento al numero 339/8753921 (attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.15).

La casa è oggi una delle più importanti emergenze alle quali le Amministrazioni Comunali devono far fronte, il Bando pubblico SAP è un primo riscontro alle richieste che quotidianamente riceviamo dalla cittadinanza – afferma Adriano Corigliano, Vicesindaco con delega alle Politiche Socialiè stata posto in essere una particolare attenzione alle famiglie indigenti, cui spetta il 20 per cento delle assegnazioni complessive. Il Bando prevede poi particolare attenzione verso anziani, mono-nuclei con minori a carico e famiglie di nuova formazione, andando incontro alle nuove emergenze sociali”.

Come previsto dall’Avviso Pubblico, nel caso di assegnazione dell’unità abitativa, i Servizi Sociali Comunali definiranno insieme al nucleo familiare assegnatario un progetto individuale finalizzato al recupero dell’autonomia economica e sociale, con un percorso di supporto ed accompagnamento del nucleo indigente fino ad una nuova sufficiente autonomia economica e sociale.

V.A.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,569FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -