25.9 C
Milano
domenica, Maggio 22, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

AMBIENTE. MILANO SELEZIONATA TRA LE 100 CITTÀ CHE POTRANNO ACCEDERE AI FONDI EUROPEI PER LO SVILUPPO DI CONTESTI URBANI PIÙ INTELLIGENTI E SOSTENIBILI  

Ultimo aggiornamento il 29 Aprile 2022 – 12:01

Milano, 29 aprile 2022 – Milano scelta per accedere ai fondi europei per lo sviluppo di città sempre più intelligenti e sostenibili. È stato annunciato oggi dalla Commissione Europea l’elenco delle 100 città, erano 377 le realtà in competizione, che potranno partecipare a “Cities Mission – 100 città intelligenti e a impatto climatico zero entro il 2030”. Il progetto beneficerà inizialmente dei fondi del programma europeo di ricerca e innovazione Horizon che mette a disposizione dei territori oltre 360 milioni di euro di finanziamenti per sviluppare e porre in essere azioni e proposte che consentano alle città di raggiungere la neutralità carbonica entro il 2050.

Oggi le aree urbane ospitano il 75% della popolazione dell’Unione Europa e a livello globale le città consumano oltre il 65% dell’energia disponibile, causando oltre il 70% delle emissioni di CO2. In quest’ottica, secondo la Comunità Europea, è fondamentale che si creino ecosistemi di sperimentazione e innovazione condivisi tra le città e i territori affinché queste diventino climaticamente neutre entro il 2050.

L’iniziativa della Commissione Europea “Cities Mission” permetterà alle 100 realtà selezionate di avviare azioni di ricerca e innovazione inerenti la mobilità pulita, l’efficienza energetica e l’urbanistica verde offrendo alla singole città la possibilità di realizzare progetti pilota, sviluppare buone pratiche e iniziative comuni che potenzino le collaborazioni tra contesti urbani municipali in sinergia con altri programmi dell’UE volti a favorire lo sviluppo e la sostenibile delle città dell’intero territorio europeo.

La partecipazione di Milano all’iniziativa “Cities Mission” potrà migliorare la capacità della città di attrarre investimenti privati e ulteriori fondi europei oltre a favorire l’accesso del capoluogo lombardo ai bandi previsti dal PNRR nazionale.

Le realtà selezionate sono ora invitate dalla Commissione Europea a sviluppare singoli “Climate City Contracts”, a cominciare dalla stesura di un piano globale per la neutralità climatica declinabile in tutti i settori come: l’energia, l’edilizia, la gestione dei rifiuti, i trasporti. Interventi e progettualità che nella loro realizzazione dovranno coinvolgere i cittadini, gli istituti di ricerca, il settore privato e le istituzioni al fine di conseguire l’ambizioso obiettivo della neutralità carbonica per le città coinvolte.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -