28.4 C
Milano
lunedì, Maggio 16, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

Conservare il vino a casa, le regole da seguire

Ultimo aggiornamento il 2 Maggio 2022 – 16:03

Milano, 2 maggio 2022 – L’Italia è il Paese del buon vino e questa bevanda accompagna la nostra storia e le nostre tradizioni dai tempi degli antichi Romani. Ancora oggi tutti noi conserviamo in casa almeno una bottiglia di vino pronta per essere gustata alla prima occasione utile. 

Siamo fortunati perché in Italia si concentrano microclimi ottimali per la produzione del vino e le nostre aziende vinicole sono delle eccellenze mondiali in questo settore, ciò però non basta per gustare un buon bicchiere di vino rosso o bianco. C’è un altro passaggio tanto fondamentale quanto spesso sottovalutato: la conservazione. 

Non serve a nulla comprare una buona bottiglia di vino se questa non viene conservata correttamente, questo perchè perderà molti dei sapori e aromi che la rendono di così buona qualità. 

Se siete degli amanti del buon vino e siete soliti conservare le vostre bottiglie a casa, seguite questi consigli per migliorare la vostra cantina domestica. 

 

  1. Temperatura
    Quando si parla di vino la prima cosa da menzionare è la temperatura. Ci sono delle regole precise da seguire se si vuole essere certi di non modificare le proprietà organolettiche delle proprie bottiglie. Nello specifico il vino rosso deve essere conservato ad una temperatura inferiore ai 20 gradi, il vino bianco intorno ai 13 gradi e le bottiglie di spumante ad una temperatura che non sia superiore a 8 gradi.
    Sono temperature abbastanza difficili da tenere sotto controllo in un ambiente casalingo, per questo molti appassionati di vino decidono di acquistare delle cantinette per vino in grado di garantire la temperatura idonea.
     

  2. Umidità
    Un altro elemento fondamentale per la conservazione del vino è l’umidità, la quale deve aggirarsi intorno al 70-80%. Assicuratevi quindi di scegliere un luogo che raggiunga questo tasso di umidità, solitamente l’ambiente ideale che rientra in questi range è la cantina nel seminterrato. Purtroppo non tutti ne hanno una a disposizione e in questi casi la cantina vini a casa menzionata nel paragrafo precedente è una delle soluzioni più adatte.
     

  3. No al sole e agli sbalzi di temperatura
    Il vino non ama gli sbalzi di temperatura né tantomeno i raggi solari. Questi due elementi, infatti, possono modificare i polifenoli contenuti nella bottiglia e accelerare il processo di deterioramento del vino. Se non avete una cantinetta per il vino o una cantina nel seminterrato, individuate un luogo della casa che sia al riparo dalla luce solare e che non sia soggetto a grandi variazioni termiche.
    Una valida opzione è quella di posizionare le bottiglie di vino in un luogo basso vicino al pavimento in quanto il calore tende a salire verso l’alto. Per proteggerle dalla luce diretta invece è possibile conservarle all’interno di casse o scatole di cartone.
     

  4. Bottiglie in orizzontale
    Nonostante molti di noi tengano le bottiglie di vino in verticale, dovrebbero sempre essere conservate in posizione orizzontale. Questo piccolo trucchetto permette al tappo di restare a contatto con il vino e mantenere un buon tasso di umidità ed elasticità, entrambe essenziali per mantenere la bottiglia correttamente sigillata.
    La conservazione in orizzontale, al contrario, causa l’asciugatura del tappo di sughero e il conseguente ingresso di ossigeno all’interno della bottiglia. Quest’ultimo passaggio purtroppo è una delle principali cause del deterioramento e della modifica delle proprietà organolettiche del vino.
     

  5. Non usate il frigorifero
    Come abbiamo visto nel primo punto, le bottiglie di vino (soprattutto quelle di rosso) richiedono temperature molto specifiche che sono ben lontane dai 4-6 gradi su cui sono impostati la maggior parte dei frigoriferi. Per mantenere i sapori e gli aromi del vino, evitate quindi di conservare le vostre bottiglie in frigorifero.
     

  6. Lontano dai prodotti aromatici
    Alcune persone commettono l’errore di conservare le bottiglie di vino accanto a formaggi o salumi stagionati, entrambi prodotti caratterizzati da un forte aroma. Ciò che queste persone ignorano è che il tappo di sughero è poroso ed è quindi in grado di assorbire i profumi e gli aromi circostanti. Se non volete alterare le qualità delle vostre bottiglie di vino, assicuratevi di tenerle alla larga da prodotti con un forte aroma, vernici ed altri prodotti chimici inclusi.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -