23.1 C
Milano
lunedì, Maggio 16, 2022

8 MAGGIO - FESTA DELLA MAMMA

AMAGA, ANNO DA RECORD: OLTRE 214 MILA EURO DI UTILE E UNA FORTE SPINTA ALLA CRESCITA TERRITORIALE

Ultimo aggiornamento il 3 Maggio 2022 – 16:44

(mi-lorenteggio.com) Abbiategrasso, 3 maggio 2022 – “I numeri del bilancio 2021, con i suoi relativi indicatori che fanno segnare una crescita costante dell’Azienda, accostati alle nuove dinamiche di sviluppo, ci consegnano una fotografia di AMAGA oltre modo positiva e che, nonostante le difficoltà di uno scenario in cui la pandemia ha fatto sentire ancora i suoi effetti negativi, si conferma essere sempre più una Public Utility al servizio di un territorio che ormai va ben oltre i confini dell’Abbiatense”.

E’ questo il commento di Piero Bonasegale, Presidente di AMAGA, al documento economico che ha ottenuto il semaforo verde dall’assemblea degli Azionisti il 28 aprile.

Creazione di una cultura di tutela del territorio e di chi lo abita, visione di sistema del territorio Abbiatense e Magentino; approccio proattivo e sistematico verso i Comuni del territorio.

Questi gli ‘asset’ principali lungo i quali si è sviluppata l’attività di AMAGA.

“L’emergenza Covid – prosegue Bonasegale – accanto alla crisi energetica internazionale in corso hanno costretto la struttura a fronteggiare in modo dinamico ed efficiente a livello organizzativo questo nuovo contesto. Indubbiamente ha pesato parecchio anche il riscontro favorevole ottenuto dalla Customer Satisfaction 2021 che ci conferma la capacità dell’Azienda di rispondere ai bisogni dei cittadini e, soprattutto, la bontà delle scelte strategiche finora intraprese”.

NUMERI IN PILLOLE

Sono ovviamente i numeri la principale cartina di tornasole di quanto detto, tant’è che il 2021 fa registrare un risultato prima delle imposte pari ad Euro 214.369, con un incremento di Euro 31.789 (+17%) rispetto al 2020 (Euro 182.580). Dopo le imposte, l’esercizio si chiude con un risultato pari ad Euro 170.425 (Euro 157.324 del 2020).

Un risultato sostenuto da un aumento del valore della produzione (Euro 816.159, +8% rispetto al 2020), accompagnato da un aumento dei costi della produzione mantenutosi proporzionale (Euro 842.416, +8% rispetto al 2020) e da una diminuzione degli oneri finanziari (Euro 66.271, -30% rispetto al 2020).

La redditività e l’efficienza della gestione, misurate rispettivamente dall’EBITDA* (Euro 1.345.457, Euro 1.272.955 nel 2020) e dall’EBITDA MARGIN (12% come nel 2020), si confermano a livelli positivi, confermando la complessiva positiva performance della gestione aziendale, nonché la capacità potenziale della gestione di generare flussi finanziari, sebbene il quadro macroeconomico degli ultimi anni abbia deteriorato la solvibilità contributiva di famiglie ed imprese, rallentando la capacità di tramutare in liquidità il potenziale finanziario generato da una pur redditiva ed efficiente gestione.

*EBITDA (acronimo di “Earnings Before Interest, Taxes, Depreciation and Amortisation”) è l’indicatore utilizzato nel calcolo dei flussi di cassa per l’impresa e consente di verificare se la Società realizza profitti positivi dalla gestione ordinaria. L’EBITDA MARGIN (EBITDA/Valore della produzione) è l’indice utilizzato per valutare l’efficienza della gestione ordinaria.

Anche la dinamica finanziaria ci restituisce l’immagine di una Public Utility in salute, se è vero che al 31 dicembre 2021 le disponibilità liquide (Euro 1.082.819) sono aumentate di Euro 1.033.330 rispetto al loro ammontare al 1°gennaio 2021 (Euro 49.489).

Tuttavia AMAGA SpA si conferma una realtà a disposizione del territorio anche in virtù del piano assunzioni che ha portato nel 2021 all’ingresso in Società di 12 nuovi collaboratori (di cui 8 destinati ad attività operative, 2 farmaciste e 2 giovani laureati).

“Si tratta di un aspetto significativo, – rimarca il Presidente Bonasegale – che dimostra quanto e come l’azienda punti sulla valorizzazione del capitale umano, così come nella crescita e arricchimento professionale dei più giovani, pertanto, abbiamo provveduto a sostituire le sette figure che avevano lasciato AMAGA avendo raggiunto i requisiti pensionistici, integrando la struttura aziendale con nuovi profili”.

Entrando ancora nelle pieghe del Bilancio 2021, crescono gli investimenti: nel corso del 2021 le immobilizzazioni (al netto dei relativi fondi ammortamento) sono aumentate per complessivi Euro 596.296, incremento principalmente trainato dalla prima tranche di investimenti sostenuti per la ristrutturazione dell’Ecocentro di proprietà del Comune di Abbiategrasso (Euro 546.454 a fronte dei complessivi Euro 1.500.000 previsti) ed a supporto della quale nel corso dell’esercizio l’azienda ha ottenuto un primo finanziamento pari ad Euro 1.200.000.

Altro asset centrale che AMAGA SpA ha sviluppato nel corso dell’anno addietro è stato quello del Servizio “FARMACIE”, anche in considerazione dell’accresciuta strategicità di questo presidio sanitario sul territorio nella lotta alla pandemia.

Dall’attivazione del servizio “Tamponi Antigenici Rapidi” a quello nella Farmacia Comunale 1 di Via Novara n°44 in Abbiategrasso del servizio di somministrazione della “dose booster” (c.d. “Terza Dose”), sino alle azioni di marketing messe in atto su indirizzo dei Comuni Azionisti (ampliamento dell’offerta di prodotti e servizi, nonché perfezionamento della comunicazione) che sono in linea anche con la recente riforma socio sanitaria regionale tesa a realizzare la cosiddetta ‘FARMACIA DEI SERVIZI’.

Tutto questo oltre ad arrecare una benefica ricaduta per i servizi alla popolazione-in questa fase ancora emergenziale- ha permesso ad AMAGA SpA di segnare un significativo aumento del fatturato delle due Farmacie comunali pari al 14% rispetto al 2020.

“Amaga– commenta il Sindaco di Abbiategrasso – oltre a svolgere nel nostro territorio una serie di servizi fondamentali per la qualità della vita del cittadino si è rivelata ancor di più uno straordinario partner per la preziosa consulenza offerta per la partecipazione a bandi, tant’è che nel 2021 il nostro Comune ha ottenuto finanziamenti per quasi 5 milioni di euro (4.932.834,94 euro), destinati all’efficientamento energetico degli edifici pubblici comunali”.

“Tutto questo – continua Nai – va aggiunto alla realizzazione del nuovo Ecocentro, nonché alla stipula nelle prossime settimane del contratto “EPC – Energy Performance Contract”, specie dopo il via libera del Consiglio comunale dello scorso 5 aprile. Risultati che evidenziano il grande valore aggiunto prodotto da questa proficua e virtuosa sinergia”.

“In coerenza con queste linee strategiche – conclude il Presidente di AMAGA SpA – l’azione della nostra Public Utility è volta ad affacciarsi ad un comprensorio che guarda ben oltre l’Abbiatense: il primo maggio è stato infatti attivato il servizio di igiene ambientale nel comune di Bareggio, dopo la recente pronunzia del TAR, quindi lo scorso 28 febbraio il Comune di Castano Primo ha formalizzato la richiesta di adesione in AMAGA S.p.A, che è propedeutica all’affidamento di servizi nel corso del secondo semestre dell’anno. Infine, lo scorso 18 marzo il Comune di Abbiategrasso ha deliberato la cessione di una quota di partecipazione pari allo 0,22% al Comune di Albairate, che comporterà l’affidamento- nei prossimi mesi- dei servizi di igiene ambientale e di gestione del servizio calore.

Tutte queste azioni porteranno a fare di AMAGA SpA una realtà sempre più strategica per la tipologia dei servizi erogati e per un numero di Comuni sempre più crescente. Un’azienda interamente pubblica che sa stare e molto bene sul mercato. Capitale preziosissimo per ciascuno dei nostri singoli azionisti numerosi e diffusi: i cittadini “, conclude Bonasegale.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,551FansMi piace
160FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -