ARTE. CHAGALL, WAHROL, POMODORO E MIRÒ: LA MOSTRA DI ANDREA PELLICANI DI ALBAIRATE SULLA PIATTAFORMA heArt

0
496

(mi-lorenteggio.com) Milano, 6 maggio 2022 – La mostra ‘Collezionare edizioni con interventi d’artista – Gli ECIDA’ di Andrea Pellicani è visibile anche su heArt ( www.heart-social.com), la piattaforma social dedicata a ogni forma d’arte inventata da Matteo Forte, amministratore delegato di Stage Entertainment, il gruppo che gestisce i teatri Lirico e Nazionale di Milano.

Artista e designer milanese, 55 anni, di Albairate, Pellicani da 13 anni colleziona volumi che contengono disegni e dediche di artisti come Marc Chagall e Joan Miró, Einstein e Neruda, passando per Pomodoro e Andy Wahrol. Oggi la sua collezione vanta oltre 450 pezzi per un valore che, nel corso degli anni, è lievitato anche economicamente verso vette impensabili. “Sinceramente – afferma Pellicani – questo aspetto, pur importante, viene dopo a quello della pura passione che ha reso unica la mia raccolta e che ora, finalmente, potremo raccontare e divulgare con tale mostra e il libro che la accompagna, scritto con l’amico Mauro Carrera, critico e curatore parmense”.

La rassegna illustrerà parte della vasta collezione, suddivisa per categorie che aiutano a individuare precisi ambiti, raccontando per immagini gli interventi originali che tanti artisti (in questo caso: pittori e scultori, ma contiamo in futuro di proseguire con illustratori, fumettisti, personaggi famosi vari e altro) hanno realizzato su libri e cataloghi accanto alle loro dediche. Piccole gemme d’arte che, altrimenti, pochissimi avrebbero potuto ammirare.

“Sono molto felice di ospitare su heArt – spiega Forte – la mostra di Pellicani. La mia piattaforma, lanciata a luglio dello scorso anno per unire tutti coloro che desiderano esprimersi facendo conoscere proposte nel settore della cultura, dello spettacolo, della musica, della fotografia e di ogni altra forma d’arte in maniera diretta, oggi si è molto evoluta offrendo nuove possibilità e superando gli 80.000 follower”.

“Da qualche mese infatti – prosegue Forte che è anche il direttore dei teatri milanesi ‘Nazionale’ e ‘Lirico Giorgio Gaber’ – proprio grazie ad heArt ho potuto proporre il progetto ‘Tesori nascosti’: un percorso che permetterà di portare alla luce tante opere di cui l’Italia è molto ricca, ma che – purtroppo – non sono conosciute. Un’opportunità per tutti coloro che dispongono di un patrimonio non esposto e per avvicinare persone all’arte e alla cultura”. “In questo percorso – conclude Forte – la mostra di Pellicani calza a pennello e sposa in pieno la filosofia che sta dietro ad heArt: avvicinare e rendere fruibile alle persone ogni forma di arte e cultura”.

Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui