15 C
Milano
venerdì, Ottobre 7, 2022

Proverbio:Ottobre, il vino è nelle doghe A S. Francesco (4 ottobre) arriva il tordo e il fresco

MILANO. CONSIGLIO COMUNALE. TRE AREE DESTINATE ALLA SALUTE PER IL LORO INSERIMENTO NELLE CASE DI COMUNITÀ, APPROVATA LA DELIBERA

(mi-lorenteggio.com) Milano, 9 maggio 2022 – Il Consiglio comunale ha approvato, con 35 voti favorevoli, 3 astenuti e nessun contrario, le modifiche alle previsioni del Piano dei Servizi relative a tre aree cittadine, funzionali al loro inserimento nel progetto di attuazione di 24 Case e Ospedali di Comunità, cui l’Amministrazione comunale contribuisce mettendo a disposizione 12 tra aree e spazi di sua proprietà.

La delibera, che indicava le aree delle vie Valsesia e De André, oltre all’immobile di viale Jenner 44, era già stata approvata dalla Giunta nel corso della seduta del 15 aprile. Il dibattito in aula ha portato all’approvazione di un emendamento che sostituisce, sempre ai fini della realizzazione di una Casa/Ospedale di Comunità, l’area di via De André con quella contigua di via dei Missaglia, uno spazio sottoutilizzato prospiciente la Stazione del Comando dei Carabinieri al civico 57. La sostituzione accoglie le indicazioni del Municipio 5, all’interno del quale insistono le aree, e recepisce l’integrazione approvata dall’aula consiliare nell’ambito del recente dibattito relativo al Piano delle alienazioni e valorizzazioni immobiliari 2022, che ha appunto aggiunto all’elenco degli spazi disponibili per Case/Ospedali di Comunità anche quello di via dei Missaglia.

Il Sistema sanitario ha chiesto al Comune di Milano di poter usufruire di alcuni spazi o edifici indicando le aree di interesse, ovvero quelle in cui non avesse proprie strutture dirette. L’Amministrazione, ritenendo questi servizi fondamentali per i cittadini, ha messo a disposizione le migliori soluzioni realizzabili nelle specifiche aree richieste dal Sistema sanitario. I siti idonei ad ospitare Case e Ospedali di Comunità sono stati quindi individuati in aree già urbanizzate, privilegiando zone “grigie” o servizi dismessi.

Questo il quadro all’interno del quale sono state individuate le aree oggetto della delibera che, grazie a questo provvedimento, vengono inserite nella classificazione relativa a servizi pubblici afferenti alla categoria ‘salute’.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,569FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -