22 C
Milano
venerdì, Luglio 1, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Dal 19 al 23 maggio a Torino la 34^ edizione del Salone Internazionale del Libro

Ultimo aggiornamento il 18 Maggio 2022 – 20:09

(mi-lorenteggio.com) Torino, 18 maggio 2022 – La XVIII edizione del Salone Off – la grande festa del libro diffusa nei quartieri delle otto Circoscrizioni della Città di Torino, in diversi Comuni della Città Metropolitana e in alcune città della Regione Piemonte – è stata presentata oggi 17 maggio presso il Porto Urbano – Murazzi del Po.

Il Salone Off nel 2022 compie 18 anni, confermando lo spirito che da sempre lo guida: il dialogo con il territorio, la co-progettazione, l’accoglienza delle proposte, l’attenzione agli spazi generatori di cultura.

Per tutti i gusti l’offerta di appuntamenti Off, in cui il libro, le lettrici e i lettori sono sempre al centro: incontri con autori, letture, proiezioni cinematografiche, recital, spettacoli teatrali, laboratori per piccoli, mostre, dibattiti, workshop. Le proposte e i progetti sono stati pensati e realizzati grazie alla collaborazione con numerose realtà, come Biblioteche civiche torinesi, librerie, Case del quartiere, Università, musei, teatri, cinema, centri di protagonismo giovanile, circoli, aziende, esercizi, centri commerciali, carceri, ospedali e anche cimiteri. Per questa edizione inoltre, Italgas – con il suo nuovo Heritage Lab – e Torino Outlet Village – con i suoi appuntamenti letterari nella piazza centrale – sono partner del Salone Off 2022, ospitando alcuni incontri in programma.

“Il Salone Off ha saputo sin da subito camminare con le sue gambe, guardando sempre con coraggio al futuro, non temendo mai di sperimentare, di misurarsi ogni anno con iniziative innovative sul fronte della promozione del libro e della lettura, lasciandosi anche, strada facendo, avvincere e conquistare dall’entusiasmo, dalla passione, dall’attivismo e dal dinamismo delle tante istituzioni, associazioni, e realtà culturali incontrate. Che sono divenute nel mentre sodali e insostituibili compagne di strada” – afferma Marco Pautasso, Segretario Generale Salone Internazionale del Libro di Torino.

“Buon Compleanno Salone OFF! Ne ha fatta di strada da quando, nel 2004 grazie al sostegno della Città di Torino, è partito da Borgo San Paolo in Circoscrizione 3 per poi diffondersi in tutte le circoscrizioni della città di Torino tra scuole, biblioteche, musei, teatri, ospedali, case popolari, strade, botteghe e parchi, esercizi commerciali. Una grande festa che ha superato i confini cittadini, raggiungendo tutte le province piemontesi. Un dialogo continuo con il territorio, la coprogettazione sulla promozione del libro e della lettura e l’accoglienza delle proposte più vivaci delle realtà istituzionali e culturali, anche di quelle meno conosciute, l’attenzione ai tanti spazi cittadini generatori di cultura, sono temi in totale sintonia con il percorso iniziato lo scorso dicembre dalla Città con il progetto ‘Circoscrizioni al Centro” – commentano Rosanna Purchia, Assessora alla Cultura della Città di Torino, e Domenico Carretta, Assessore Grandi Eventi, Turismo e Sport della Città di Torino.

“Siamo felici di aprire le porte del nostro Heritage Lab al Salone Off, ospitando un dibattito su temi sempre attuali e urgenti come l’evoluzione dei sistemi economici e la necessità anche per le aziende di affrontare in maniera efficace questa continua sfida al cambiamento. Come i big data del passato custoditi all’Heritage Lab possono testimoniare, il Gruppo Italgas fa dell’innovazione il principale driver evolutivo non solo nella sua operatività quotidiana ma anche nelle scelte di sviluppo strategico. Quale migliore occasione, dunque, per accogliere il territorio nei nostri spazi offrendo importanti spunti di riflessioni e un viaggio nella storia e nel futuro di Italgas e dell’Italia intera” – dichiarano da Italgas – Heritage Lab

“Torino Outlet Village da sempre sostiene le iniziative culturali del territorio. Prosegue questo impegno con la decisione di affiancare ancora una volta il Salone del Libro 2022. Nelle date del 20, 21 & 22 Maggio, infatti, la piazza del nostro Village diventerà palcoscenico di incontro tra vari autori e il loro pubblico. Al termine di ciascun appuntamento saranno anche possibili firmacopie e selfie, per un momento di aggregazione culturale che il nostro Village è felice di offrire ai propri ospiti” – aggiunge Luca Frigeri, Direttore di Torino Outlet Village.

Dopo il successo delle precedenti edizioni torna Voltapagina, progetto di impegno civile e sociale nato nel 2007; scrittrici e scrittori ospiti del Salone saranno accolti nelle carceri del Piemonte per condividere i loro libri e le loro esperienze; ritorna il progetto Il Ballatoio – storie a domicilio, che a cento anni dalla nascita di Beppe Fenoglio riunirà attorno alla lettura di Una questione privata gli abitanti di un condominio di periferia; e anche Pagine in corsia, iniziativa che prevede l’organizzazione di letture ad alta voce, quest’anno in due ospedali, a cura volontari del Servizio Civile Universale 3 Assemblea Teatro.
Tra i numerosi appuntamenti: alla Casa del Teatro Ragazzi e Giovani debutterà lo spettacolo Alessandro. Un canto per la vita e le opere di Alessandro Leogrande del Teatro Koreja di Lecce, in ricordo dello scrittore e giornalista tarantino, impegnato nella difesa dei diritti dei migranti e dei più deboli. Spazio 211 ospiterà la serata tributo a Marco Mathieu, con uno speciale dj-set per ricordarlo in un evento serale aperto a tutti, in occasione dell’uscita del nuovo libro dei Negazione, di cui Mathieu fece parte insieme con Tax e Zazzo. Il Polo del ‘900 accoglierà la mostra fotografica Più moderno di ogni moderno. Le geografie di Pier Paolo Pasolini, prodotta da Parallelozero, con gli scatti di Bruno Zanzottera che ha ripercorso i luoghi pasoliniani dando voce a studiosi, artisti e amici che hanno lavorato e vissuto con l’autore nato cento anni fa; mentre la docu-fiction Arnoldo Mondadori – I libri per cambiare il mondo, che esplora la vicenda umana e professionale di uno dei più importanti pionieri dell’industria editoriale italiana, verrà presentata in anteprima al Cinema Massimo, grazie ad Anele e Rai Fiction, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte e del Museo Nazionale del Cinema.

Il programma completo e dettagliato del Salone Off 2022 è disponibile su salonelibro.it.

Un Salone Off sconfinato

Tra gli autori e le autrici a Torino
Internazionali e nostrani, narratori e narratrici, sarà possibile intercettare in città: Carmine Abate alla libreria La Montagna; la scrittrice omanita Jokha Alharthi alla Biblioteca civica Mausoleo della Bela Rosin; lo spazio Binaria centro commensale del Gruppo Abele accoglierà sia Viola Ardone che l’incontro con l’ex magistrato Luigi de Magistris; l’alpinista Hervé Barmasse sarà a Bside Palestra di Arrampicata; quattro appuntamenti si terranno presso Eataly – Lingotto nella Sala Punt&Mes in compagnia di: Luca Bianchini e Oscar Farinetti, Sara Colaone con Luca de Santis, Renata Manganelli e Paolo Verri con Elena Franco; la Biblioteca Civica Centrale accoglierà Ginevra Bompiani; Annalisa Camilli con Fabio Geda al Circolo dei lettori; Massimo Carlotto racconterà il suo ultimo lavoro alla Casa del Quartiere di San Salvario; l’appuntamento con l’illustratore ​​Marco Cazzato sarà ospitato dalla Scuola Internazionale di Comics; sanno invece al Circolo della Stampa l’incontro con Luca Ponzi, con il politico Paolo Cirino Pomicino e con Andrea Cortellessa in compagnia di Paolo Grossi, Alberto Sinigaglia e Marco Vallora per un omaggio a Giorgio Manganelli; Viola di Grado sarà alla libreria Borgopo’; l’incontro con il giornalista de Il Sole 24 ore Simone Filippetti si terrà presso Italgas – Heritage Lab; Cal Flyn ma anche Sarah Jaffe si recheranno alla Libreria del Golem; Tiziano Fratus sarà presente alla Sala Consiliare della Circoscrizione 5; Valentina Furlanetto alla Camera del lavoro; Elio Germano e Folco Terzani a Più SpazioQuattro; il cantante degli Statuto Oskar Giammarinaro si racconterà presso le Officine S; alla Casa del Quartiere Barrito si ascolteranno le letture di Viola Graziosi e di Francesco Pannofino; il regista Werner Herzog sarà al Museo Nazionale del Cinema; Anilda Ibrahimi al Polo del ‘900; il vincitore del Premio Europeo per la letteratura 2021 Tom Kuka alla Sala Conferenze del Centro Interculturale; Andrea Marcolongo sarà a Cascina Roccafranca; l’appuntamento con Roberto Mercadini avverrà presso Cap 10100, Cristina Morales e Andrés Neuman saranno alla Libreria Bodoni; Jean-Claude Mourlevat alla Biblioteca Alliance Française, Roberto Mussapi sarà al Teatro Marcidofilm!, il cardinale Dieudonné Nzapalainga al Sermig Arsenale della Pace, Francesco Pacifico presenterà il suo più recente titolo al Cinema Teatro Maffei, Antonio Pascale sarà all’Officina Verde Tonolli, Marco Peano, Carlotta Vagnoli, Vincenzo Latronico, Giovanni Semi, Laura Tripaldi saranno al The Beach, il giornalista esperto di Cina Simone Pieranni terrà una lectio nell’Auditorium del complesso Aldo Moro – Università degli Studi di Torino; Domenico Quirico con Tiziana Bonomo alla Biblioteca Civica Don Lorenzo Milani, Veronica Raimo alla libreria Trebisonda, Sara Rattaro alla libreria Fontana, Frank Rose alla Scuola Holden, Matteo Saudino (Barbasofia) all’Off Topic, Daniele Scaglione alla Libreria Belgravia e presso Cumiana 15, Antonio Scurati al Giardino Sambuy – Spazio delle Idee; Luisa Pogliana ai Laboratori di Via Baltea.

Tra gli autori e le autrici nella Città Metropolitana e in Regione
Quello che rende il Salone Off un cuore selvaggio è la sua natura coraggiosamente capillare, il suo non limitarsi al perimetro torinese per avventurarsi nel territorio piemontese ormai da 18 anni a questa parte. Nella cornice della Città Metropolitana: Francesca Barra con Silvia Galeazzi saranno al Torino Outlet Village, così come Cristina Chiabotto, insieme alla ricercatrice Caterina Marchiò (in collaborazione con la Fondazione Piemontese per la ricerca sul cancro Onlus), e sempre a Settimo Torinese, la Biblioteca civica Multimediale Archimede accoglierà il grande autore indiano Amitav Ghosh nell’ambito di Parole in tazza grande; Massimo Carlotto presenterà al pubblico il suo nuovo protagonista presso la Biblioteca MoviMEnte di Chivasso; a Nichelino Maurizio De Giovanni sarà alla Sala Mattei nel Palazzo Comunale mentre Erri De Luca terrà un incontro presso la Biblioteca civica G. Arpino; il giornalista americano ​​Alan Friedman sarà alla Biblioteca civica Nicolò e Paola Francone di Chieri; al Teatro Giacosa di Ivrea si racconteranno sia la celebre vincitrice del Premio Pulitzer Jennifer Egan che il cantautore Vinicio Capossela; a Rivoli ci saranno gli incontri con Werner Herzog, presso il Teatro del Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, e con Luca Trapanese, che si recherà alla libreria Ubik; al Castello Della Rovere di Vinovo, nella sala della biblioteca civica, non mancheranno Gad Lerner e Elena Ciccarello; Antonio Manzini incontrerà i lettori della Biblioteca civica A. Arduino di Moncalieri; mentre alla Fondazione Casa Lajolo (Dimora storica) di Piossasco avrà luogo un incontro con lo scrittore ed esperto di botanica Fabio Marzano; il più recente volume di Telmo Pievani sarà alla Biblioteca civica C. Alliaudi di Pinerolo così come l’ultimo lavoro del giornalista sportivo Gianluca Di Marzio che sarà presentato dall’autore all’Oratorio S.Domenico; a Villarbasse giungeranno Veronica Pivetti e Simonetta Agnello Hornby con incontri alla Biblioteca Comunale Luciano Tamburini, mentre Lorenzo Marone sarà Villa Mistrot; l’appuntamento con Enrica Tesio avverrà presso la Biblioteca Civica ‘E. Marioni’ di Santena; Davide Toffolo sarà al Teatro Auditorium Franca Rame di Rivalta, mentre alla Biblioteca Silvio Grimaldi del Castello degli Orsini non mancherà Alessandro Perissinotto. Inoltre, al Circolo dei lettori di Novara si terrà sia l’incontro con Viola Ardone in compagnia di Eleonora Groppetti che quello con Simone Regazzoni – già ospite della sede torinese – in merito al suo ultimo saggio.

Voltapagina
Dal 2007 Voltapagina è l’iniziativa del Salone Internazionale del Libro che porta i grandi autori della narrativa italiana nelle carceri, durante i giorni della festa del libro torinese. Un progetto di impegno sociale alla sua tredicesima edizione, organizzato in collaborazione con il Ministero di Giustizia, cresciuto negli anni per apprezzamento e partecipazione di scrittori, penitenziari e pubblico esterno. Nelle settimane che precedono gli incontri, i detenuti che hanno volontariamente scelto di partecipare a Voltapagina vengono guidati alla lettura e all’approfondimento dei libri da un gruppo di assistenti sociali, educatori e volontari dei penitenziari. Il momento dell’incontro con l’autore sarà così occasione di discussione e dialogo sui temi trattati nell’opera e sull’esperienza della scrittura. Gli istituti penali piemontesi coinvolti per l’edizione 2022 sono delle città di Alessandria, Asti, Biella, Fossano, Novara, Saluzzo, Torino e Vercelli. Tra gli autori coinvolti quest’anno: Fabio Bacà sarà ad Alessandria, Jonathan Bazzi ad Asti, Andrea Donaera a Fossano, Giorgio Fontana a Saluzzo, Vincenzo Latronico a Novara, Sacha Naspini a Biella, Manuela Valenti a Torino.

Un Salone Off spettacolare

Reading, teatro, performance dal vivo. Il programma del Salone Off sarà anche nel 2022 denso di eventi da palco. Venerdì 20 maggio alle ore 20.45 presso la Casa del Teatro Ragazzi e Giovani debutterà ALESSANDRO – un canto per la vita e le opere di Alessandro Leogrande, appuntamento speciale in ricordo di Alessandro Leogrande, scrittore e giornalista originario di Taranto impegnato nella difesa dei diritti dei migranti e nelle battaglie a favore degli ultimi della Terra. Lo spettacolo, diretto da Fabrizio Saccomanno, è nato dalla collaborazione tra il Teatro Koreja di Lecce, il Salone Internazionale del Libro di Torino e la Fondazione Teatro Ragazzi e Giovani Onlus, ed è una coproduzione Ura Teatro. L’appuntamento è realizzato con il Sostegno del Consiglio Regionale della Puglia ed è inserito nel programma della Regione Puglia.
Spazio ai versi, dopo l’incontro con l’antropologo digitale Frank Rose, la Scuola Holden ospiterà il ciclo Poeti raccontano poeti, che si compone di tre appuntamenti: il primo – giovedì 19 maggio – darà un volto ad alcuni tra i più giovani poeti contemporanei del panorama nazionale con Giorgio Ghiotti, Carlo Selan e Riccardo Zippo; il secondo – venerdì 20 – si concentrerà sulla traduzione della poesia con Ottavio Fatica e Marco Rossari; il terzo – domenica 22 – sarà dedicato al racconto dei grandi poeti italiani di oggi e di ieri attraverso le parole dei loro allievi – che nel frattempo sono diventati maestri, con Valerio Magrelli e Maurizio Cucchi. Tutti gli incontri cominceranno alle 18.30 alla Scuola Holden, l’ingresso è libero senza prenotazione fino ad esaurimento posti. Il Teatro Marcidofilm! ospiterà lunedì 23 Una serata con il poeta Roberto Mussapi, diretto da Marco Isidori con la produzione di Marcido Marcidorjs e Famosa Mimosa; l’incontro è parte di un programma di Teatro/Poesia avviato nel 2018, che si propone di mettere in strettissima relazione la testualità poetica con il corpo ardente/vivente dell’espressione drammatica. Curato dall’associazione culturale Giardino forbito l’evento dal titolo Cuori Selvaggi. Rassegna Epica del femminile che vedrà prima la presenza dell’autrice Dora Marchese e poi l’esibizione della stand-up comedian Serena Bongiovanni al Giardino Sambuy – Spazio delle Idee sabato 21 a partire dalle 11.00. Sarà invece mercoledì 18 alle ore 21.00 presso i Murazzi Student Zone lo spettacolo Le regole del gioco: Manuale di sopravvivenza al Capitalismo di Alberto Bebo Guidetti – membro della band Lo Stato Sociale – e dell’attore milanese Johnny Shock, diretto da Lodo Guenzi. L’evento è in collaborazione con Cinema Teatro Maffei.
La storia di Elzéard Bouffier che mette in primo piano la riconciliazione dell’uomo con la famiglia sarà messa in scena nello spettacolo L’uomo che piantava gli alberi, curato da Assemblea Teatro con il sostegno della Circoscrizione 8; l’appuntamento è per giovedì 19 alle 10.30 al PAV – Parco d’Arte Vivente. Una menzione anche per l’incontro svoltosi domenica 15 a Moncalieri, “Ma il mio amore è Paco”, reading tratto da Un giorno di fuoco – Racconti del parentado di Beppe Fenoglio con Luca Occelli e Franco Olivero (Santibriganti Teatro).

Un Salone Off sonoro

Se puoi raccontarlo, puoi cantarlo, metterlo in musica e farlo risuonare, dando vita a momenti unici nell’universo del Salone Off. Nel giardino dello Spazio 211 si terrà venerdì 20 Collezione di attimi… con Marco nel cuore, un incontro, una festa e un tributo – tra le ore 20.00 e le 2.00 – con gli amici di tutti i mondi di Marco Mathieu accompagnato dalle musiche e le immagini dei Negazione che presenteranno il loro libro Collezioni di attimi. Negazione 1983-1992 (Goodfellas). Il cantautore Federico Sirianni terrà nella serata di domenica 22 un recital intitolato Maqroll presso la Casa del Quartiere di San Salvario, il suo ultimo disco accompagnato dal libro La ballata dell’incollocabilità (Nota Edizioni) in cui vari artisti e autori hanno accettato di raccontare la loro idea di viaggio e di incollocabilità. Si alterneranno reading musicali, proiezioni visive e performance live durante La notte del Salone del Libro – Life is purple, serata organizzata sabato 21 a Palazzo Reale da Ozio Intelligente, che si propone di valorizzare location museali e residenze storiche attraverso esperienze caratterizzate dalla presenza di contenuti artistici, culturali ed enogastronomici. In questa occasione sarà possibile visitare gli Appartamenti del Re, il primo piano e la Biblioteca Reale, la sonorizzazione dell’evento sarà a cura di Recall mentre il Wine Bar di Cantina Social. Il gruppo olandese Shermanology animerà la serata (e la nottata) di venerdì 20 dal nome Shout!, l’appuntamento curato da MOVEMENT si terrà dalle ore 23.00 alle 5.00 del mattino all’Audiodrome Live Club di Moncalieri. Si ballerà anche grazie ai due dj set di sabato 21 e domenica 22 al Tatabui Disco bar: il primo condurrà i lettori nella Roma by night degli anni ‘70 fino agli anni ‘90 con Gino Woody Bianchi protagonista del libro La storia della disco music di Bufalini & Savastano edito da Hoepli, il secondo sarà un aperitivo, cena e dopo cena con ​​Fabrizio del Re, Serena Ghiglieri e Teo Lentini.

Un Salone Off su grande schermo

Largo alla settima arte nella cornice del Salone Off, tra sale buie e grandi schermi sono in programma svariate proiezioni ed incontri affini all’arte cinematografica. La docu-fiction Arnoldo Mondadori – I libri per cambiare il mondo verrà presentata in anteprima assoluta venerdì 20 alle ore 20.30 nella Sala Uno del Cinema Massimo, grazie ad Anele e Rai Fiction, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte e del Museo Nazionale del Cinema. L’opera – prodotta da Gloria Giorgianni, diretta da Francesco Miccichè, interpretata da Michele Placido, Flavio Parenti e Valeria Cavalli – esplora la vicenda umana e professionale di Arnoldo Mondadori, uno dei più importanti pionieri dell’industria editoriale italiana. La serata verrà introdotta da Anouk Andaloro (Capostruttura Rai Fiction), il protagonista Michele Placido, Gloria Giorgianni (produttrice Anele), Luca Formenton (nipote di Arnoldo Mondadori e Presidente della Fondazione Mondadori), il regista Francesco Miccichè e Paolo Manera (Direttore di Film Commission Torino Piemonte). Ancora, nell’ambito della mostra ospitata al Castello di Rivoli – Museo d’Arte Contemporanea, Espressioni con frazioni, Carolyn Christov-Bakargiev incontrerà il regista e scrittore tedesco Werner Herzog a proposito del suo film La grotta dei sogni perduti. L’incontro si terrà al Castello di Rivoli, promotore dell’evento, sabato 21 maggio alle ore 18.00; Herzog sarà inoltre al Cinema Massimo domenica 22 alle ore 16.00 per parlare del suo ultimo libro Il crepuscolo del mondo (Feltrinelli). Sempre domenica, al Cinema Massimo a partire dalle ore 21.00 verranno proiettati – grazie alla collaborazione dell’Ufficio Culturale dell’Ambasciata d’Israele in Italia – due documentari facenti parte di una serie dedicata ai grandi protagonisti della letteratura ebraica realizzata dal regista israeliano Yair Qedar e intitolata “Ha-ivrim/The Hebrews”. L’ultimo capitolo di A. B. Yehoshua, presentato all’ultima edizione del Jerusalem Film Festival e in diversi contesti internazionali, ripercorre l’ultima fase della vita di Abraham Yehoshua in un ritratto singolare e affascinante dello scrittore acclamato in tutto il mondo; mentre The Fourth Window si sofferma sulla storia di successo internazionale di Amos Oz, uno scrittore considerato simbolo della coscienza israeliana e le cui opere sono state tradotte in 45 lingue, dietro cui si cela una tumultuosa vita personale. Ancora, giovedì 19 e venerdì 20 il Cinema Centrale Arthouse di Torino ospiterà il meglio della 70a edizione del Trento Film Festival, una selezione di film per appassionati di ambiente, esplorazione, alpinismo e avventura delle Terre Alte del pianeta. L’evento è a cura di Trento Film Festival, in collaborazione con CAI – Club Alpino Italiano e Premio ITAS del Libro di Montagna. Mentre alla Casa del Quartiere Più SpazioQuattro sabato 21 alle ore 21.30 arriveranno l’attore Elio Germano e lo scrittore Folco Terzani per presentare la docufiction The Italian Baba, alla scoperta dei luoghi dell’asceta italiano Baba Cesare – a cui è dedicato l’audiolibro A piedi nudi sulla terra (Emons), scritto da Terzani e letto da Germano. La docufiction, prodotta e diretta da Omar Rashid e Elio Germano, sarà esperibile tramite speciali visori di realtà virtuale, che saranno distribuiti agli spettatori in sala (partecipazione su prenotazione, per informazioni: info@piuspazioquattro.it).

Un Salone Off in libreria

Insostituibili certezze per lettori e lettrici, luoghi a cui fare ritorno ancora e ancora e in cui incontrare le storie più straordinarie e perfino ascoltarle nei giorni del Salone Off. La Libreria Borgopo’ – nell’omonimo quartiere a pochi passi dalla Gran Madre – accoglierà diversi appuntamenti tra cui: gli incontri con Umberto Sebastiano e con Valentina Bertone Linzalata e gli aperitivi letterari con Viola di Grado e con Hypercritic microfestival. Anche quest’anno tornerà il Salottinoff alla Libreria Trebisonda, nel quartiere San Salvario, che sarà la casa di numerose storie narrate da: Veronica Raimo, Paolo Pasi, Maria Nadotti, Francesca Scotti, Manuele Bonaccorsi e Claudio Marciano e tanti altri. I lettori forti non potranno tralasciare la zona Borgo San Paolo, nello specifico il Binaria centro commensale del Gruppo Abele dove saranno presenti autori e autrici – e invitate spesso scolaresche – tra i quali: Marco Peano, Viola Ardone, Jonathan Bazzi, il magistrato Livio Pepino e l’ex magistrato Luigi de Magistris; sempre in zona, alla Libreria Belgravia non mancheranno Daniele Scaglione, Maria Borio e Flavio Menardi Noguera. Poco più a Nord nel quartiere Cit Turin, nello specifico alla Libreria Pantaleon, Giuseppe Nibali, Viktorie Hanišová ma anche la presentazione di Stalingrado di Vasilij Grossman (Adelphi) in compagnia di Pietro Tosco, Paolo Di Paolo e Giovanni Maddalena. I lettori di Vanchiglia incontreranno la scrittrice scozzese Cal Flyn e la giornalista statunitense Sarah Jaffe alla Libreria del Golem; quelli del centro storico ascolteranno Giancarlo Pastore alla Libreria Internazionale Luxemburg, ma anche Cristina Morales e Gianni Biondillo, Gian Andrea Cerone e Marco Vichi alla Libreria Bodoni; mentre quelli di Borgo Vittoria Vito Montrone, Giuseppe Grinza, Caterina Venturini, Maria Elena Boero e Gianfranca Gastaldi alla La piola libreria di Catia. Tra le tantissime librerie coinvolte – da scoprire o riscoprire – in città: Libreria Il Ponte sulla Dora (Borgo Rossini), Libreria Fontana (Centro), Libreria La Montagna (San Secondo), Libreria Antiquaria La Casa Del Libro 1926 (Centro), Libreria Angolo Manzoni (Quadrilatero), Libreria Antiquaria Freddi (Centro), Libreria Gulliver (Santa Rita), Libreria La farfalla di Snipe (Vanchiglia).

Un Salone Off per i più piccoli

Anche quest’anno il programma del Salone Off include svariati appuntamenti dedicati ai grandi lettori di domani. La Biblioteca Alliance Francaise accoglierà il vincitore del premio Astrid Lindgren 2021 Jean-Claude Mourlevat in occasione della pubblicazione del suo ultimo volume Il fiume al contrario (Rizzoli). Venerdì 20 alla Biblioteca civica Natalia Ginzburg un momento speciale per bambine e bambini con la lettura-presentazione del libro Zhuan Chi nella foresta di bambù (Carthusia Edizioni) scritto da Elisabetta Garilli e illustrato da Emanuela Bussolati.
Grande protagonista anche quest’anno la Libreria Le Altalene – Libri&Caffè situata nel quartiere Quadrilatero, che ospiterà tra i tanti: un aperitivo con gli autori e gli illustratori che in 10 anni hanno collaborato con la Red Star Press Editore in compagnia di ​​Giulia Anania; la lettura animata del libro Il tè della nonna (Sinnos Editore) con l’autrice Cristina Marsi e illustratrice Francesca Carabelli; la presentazione dell’ultima uscita dell’albo illustrato Il momento perfetto (Glifo Edizioni), scritto da Susanna Isern ed illustrato da Marco Somà che terrà a seguire un laboratorio.
Leggere con gli occhi, con le orecchie, con le mani e con il corpo intero: Storie a sorpresa! un momento speciale di letture ad alta voce per bambini dai 3 ai 6 anni avrà luogo presso Area onlus – Centro di Documentazione e Ricerca sul Libro Accessibile; l’ingresso è gratuito su prenotazione. Si leggerà anche all’interno dell’evento Leggermente in Famiglia dedicati a bimbi 0-6 anni e famiglie con le letture animate di Le Fiabe di Beba alla Casa del Quartiere San Donato. Domenica 15 invece segnerà l’ apertura dell’A.S.D. Spazio Dispari – Piscina Carducci dedicata alle famiglie con bambini da 0 a 10 anni, si terranno due workshop su prenotazione dal titolo Acquaticità e storie d’acqua per bambini da zero a 10 anni.

Un Salone Off in mostra

Spaziano per temi, ambientazione, struttura, durata. Anche quest’anno numerose mostre ed esposizioni attendono di essere scoperte. Mercoledì 18 presso il Polo del ‘900, verrà ufficialmente inaugurata Più moderno di ogni moderno. Le geografie di Pier Paolo Pasolini di Bruno Zanzottera, dedicata a Pasolini, un punto di riferimento della cultura italiana e internazionale. Le immagini di Zanzottera ripercorrono alcuni dei luoghi che hanno segnato la vita personale e artistica di Pier Paolo Pasolini e sono accompagnate dalle parole – nelle interviste del giornalista di Radio Popolare Claudio Agostoni – di chi lo ha incontrato personalmente o conosciuto attraverso le sue opere. La mostra sarà visitabile dal 19 al 30 maggio. Dal cinema alla musica, un percorso nell’emozione del suono sarà esperibile a Villa Amoretti – Biblioteca civica fino al 23 maggio grazie a Vinile a 33 giri – 365 giorni in musica, un’esposizione incentrata su immagini e musiche che sono state la colonna sonora di oltre mezzo secolo di cultura giovanile e non solo. La mostra è a cura di Assemblea Teatro con il sostegno della Circoscrizione II ed è accompagnata da alcuni incontri con Marinella Venegoni, Max Casacci e Maurizio Blatto. Ancora nell’ambito delle iniziative Off, La più grande biblioteca del mondo, mostra permanente all’aria aperta, ha preso vita nel quartiere Barriera di Milano, grazie a un intervento di riqualificazione urbana a colpi di street art e realtà aumentata, ispirato alla figura e agli scritti del Sommo Poeta. Il progetto culturale è promosso dal Centro Commerciale Porte di Torino di Nhood, società di consulenza e servizi immobiliari a 360 gradi specializzata in progetti di riqualifica urbana, in collaborazione con MAU-Museo di Arte Urbana, Bepart Società Cooperativa Impresa Sociale, MAUA-Museo di Arte Urbana Aumentata e l’Agenzia 10EVENTI di Torino.
Alcune esibizioni e incontri sono possibili grazie al prezioso lavoro della Fondazione Torino Musei: torna l’attesissima World Press Photo Exhibition 2022 questa volta tra le sale della GAM – Galleria Civica d’Arte Moderna e Contemporanea di Torino, con i 134 scatti del più importante concorso di fotogiornalismo al mondo che rimarranno visionabili fino al 18 settembre; al MAO – Museo d’arte Orientale, il direttore del MAO Davide Quadrio e Ilaria Benini, editor collana Asia di add editore, racconteranno gli interstizi artistici e letterari dell’Asia tra storia e contemporaneità in occasione dell’evento Asian glitch: editare l’Asia in Europa; mentre Giovanni Carlo Federico Villa, direttore di Palazzo Madama, condurrà sul luogo una visita guidata dal titolo Un pomeriggio a Pompei in occasione della mostra “Invito a Pompei”, intervallando l’analisi delle opere a letture tratte da fonti antiche e moderne che ne raccontano la vita quotidiana e il mito millenario.
Inoltre, dal 5 al 29 maggio è disponibile presso ARTiglieria Con/temporary Art Center il Liquida Photofestival curato da Paratissima, l’esposizione vuole restituire lo stato della ricerca fotografica nelle sue diverse forme d’espressione e dello stato dell’immagine nel momento preciso della sua manifestazione, cercando di di dare voce ai nuovi talenti della fotografia contemporanea. Ancora nell’universo della fotografia, l’artista torinese Gabriele Zago esporrà le sue ultime opere che indagano su popolazioni indigene a rischio di estinzione focalizzandosi su comunità che abitano alcune aree remote del pianeta, all’interno di Disantropica, un progetto fotografico visitabile alla Galleria Pirra.
In zona Lingotto, presso Green Pea verrà inaugurata sabato 21 la mostra L’Arte delle Api che riporta le illustrazioni su carta fatta a mano donata dall’Impresa Sociale Enrico Magnani Pescia realizzate per la pubblicazione dell’omonimo libro – presentato nella stessa giornata nella sala Punt e Mes di Eataly dall’autrice Renata Manganelli (Edizioni Astragalo) – da L’Incontrario di Pistoia, progetto di integrazione per ragazzi con disabilità; la mostra sarà visitabile fino al 27 maggio. Ultima grande notizia, il Museo Egizio ha scelto di prolungare l’apertura nelle giornate di venerdì 20 e sabato 21 maggio: sarà possibile esplorare uno dei musei più visitati di Torino con orario continuato dalle ore 9.00 alle 22.00.

Un Salone Off speciale

Per tutti coloro che desiderano intervallare ai reading e alle presentazioni alcune attività uniche nel loro genere, un marchio di fabbrica del Salone Off. Per il secondo anno consecutivo è in programma il progetto di lettura Il ballatoio – storie a domicilio, ideato da Ilaria Oddenino. I lettori di uno stesso condominio, quest’anno del quartiere Aurora, hanno ricevuto, nell’anno fenogliano, una copia di Una questione privata di Beppe Fenoglio, così da poterne parlare nei loro appartamenti, di fronte alle telecamere. La serata conclusiva aperta a tutti, si terrà sabato 21 alle ore 21.00 presso la Casa del Quartiere Cecchi Point in compagnia della figlia dell’autore Margherita Fenoglio. Il progetto è in collaborazione con Einaudi e Centro Studi Beppe Fenoglio. L’iniziativa Pagine in corsia invece quest’anno promuoverà quattro appuntamenti, portando letture ad alta voce a Torino nel Centro territoriale “Faber” della ASL Circoscrizione 2, presso l’ambulatorio vaccinale dell’ospedale Giovanni Bosco e in quello pediatrico della Casa della Salute dei Bambini e dei Ragazzi (via Gorizia 112/a) grazie ai volontari del Servizio Civile Universale e alle Biblioteche civiche torinesi, e presso la Biblioteca Pubblica dell’Ospedale San Luigi / Parco dei Tulipani ad Orbassano dove il reading Il segreto del piccolo Newt sarà curato da Assemblea Teatro e della Direzione dell’A.O. San Luigi Gonzaga; Leggere è una cura è il ciclo in cui si inserisce quest’ultimo appuntamento voluto anche in memoria del Prof. Furlan, ideatore della prima Biblioteca pubblica in un ospedale in Italia. Un luogo atipico quello della presentazione di Torino Diabolika. Piccolo Atlante dei luoghi arcani e misteriosi: l’autrice Daria Testoni e l’editore Paolo Ranzani condurranno i presenti nel Cimitero Monumentale torinese narrando loro di personaggi sorprendenti e storie intriganti. L’incontro è a cura di Scritturapura Casa Editrice in collaborazione con Cimitero Monumentale/Servizi Cimiteriali della Città di Torino e con Staff in Lettura degli allievi della Scuola ODS coordinati da Stefania Giuliani; per informazioni arte-storia@cimiteritorino.it. Nella stessa location anche l’incontro con Paolo Morelli che racconterà ai presenti Più di là che di qua (Miraggi), un divertente viaggio in bicicletta con personaggi famosi…nell’Aldilà!
Ancora, in Piazza Emanuele Filiberto più precisamente presso Oasi si terrà un incontro con Francesco La Rocca, ​​autore di Interno Corte (Gallucci editore) a cui prenderà parte anche l’illustratore e artista del romanzo Moisi Guga, moderati da Roberto R. Ganzitti; al dialogo seguirà l’inaugurazione dell’esposizione con le sue opere e una performance live dello stesso. L’appuntamento è al Torino Outlet Village domenica 22 alle ore 17.00 per assistere alla presentazione dei finalisti del Premio Bancarella 2022, saranno mostrati in anteprima nazionale i libri dei sei finalisti, in loco sarà possibile acquistare le copie e farle autografare. Infine, gli appuntamenti con le autrici del Concorso letterario nazionale Lingua Madre, diretto a tutte le donne migranti (o di origine straniera) residenti in Italia, si terranno giovedì 19 alla Libreria Binaria e sabato 21 alla Biblioteca Dietrich Bonhoeffer e alla Libreria Trebisonda.

Un Salone Off in movimento

Chi si ferma è perduto? La programmazione del Salone Off lascia ampio spazio a chi desidera rapportarsi alla cultura, in movimento. Alice Berti, Alessandra Rostagnotto e Holdenaccio, artisti Bao Publishing, guideranno nella serata di venerdì e sabato i partecipanti all’evento – dotati di blocco e matita – in due passeggiate artistiche dal nome Il cielo su Torino è pieno di nuvolette che partiranno dalla Libreria della Montagna e dalla Libreria Angolo Manzoni. Partirà invece ​​dal Duomo di Torino la Passeggiata matematica con la divulgatrice Silvia Benvenuti, in occasione della pubblicazione di In viaggio con i numeri. Dieci passeggiate per mateturisti curiosi (Edt). L’autrice svelerà come dietro i capolavori dell’architettura si nascondano segreti fatti di numeri, curve, geometrie e divine proporzioni; l’appuntamento è in collaborazione con EDT, Associazione culturale Luigi Lagrange, Libreria Bodoni. Un grande ritorno quello della Caccia al Libro Digitale. Tra sentieri fisici e indizi virtuali, curata da Pagina37 in collaborazione con imperfect comunicazione; l’obiettivo sarà quello di scovare gli adesivi sparsi per la città tra il 15 e il 21 maggio, scannerizzarli con lo smartphone e risolvere i relativi enigmi per poter vincere cinque biglietti omaggio al Salone. L’appuntamento è invece per venerdì 20 al Motovelodromo Fausto Coppi per unirsi a Dal Velò al SalTO…tutti in bici! che porterà tutti i ciclisti interessati fino al Lingotto dopo una merenda e la presentazione del volume Storia e Leggenda del Motovelodromo di Beppe Conti e del manuale illustrato Senza rotelle di Mario Ginevro. L’evento è a cura di Fiab Torino Bici&Dintorni, in collaborazione con Motovelodromo Torino, Mo.ve Asd, Scritturapura Casa Editrice, Graphot Edizioni insieme a Circoscrizione 7, Comitato Pezzi di Motovelodromo e Greentoso ASD.

Un Salone Off goloso

Dulcis in fundo, cedere a uno dei sette vizi capitali sarà piuttosto semplice nei giorni del Salone Off, in cui si mescoleranno magistralmente cibo e letteratura. Sarà itinerante la cena gourmet Salone del Libro “Cuori selvaggi” a bordo del tram ristorante Gustotram; il menù prevede piatti ispirati a ricette presenti in libri famosi, come ad esempio il timballo di maccheroni de Il Gattopardo di Tomasi di Lampedusa. Il viaggio gastronomico e letterario comincerà venerdì 20 maggio, ore 21.00 da piazza Castello (per informazioni e ​​prenotazioni servizituristici@gtt.to.it). Per chi si domanda quali siano gli ingredienti segreti delle grandi eroine letterarie c’è Indomite in cucina – Le ricette amate da Hermione Granger, Katniss Everdeen, Lisbeth Salander (e tante altre); l’evento si terrà venerdì 20 presso la Cookin’Factory di Claudia Fraschini ed è a cura di Trenta Editore. Su questo filone si è tenuto sabato 14 uno showcooking con degustazione In cucina con Carmilla, a cura di Elena Carmilla Albera in occasione della pubblicazione di Umami Profumo di mare (Nuova Ipsa Editore).

Il programma completo del Salone Off 2022 è consultabile su salonelibro.it, selezionando “Eventi Salone Off”. L’accesso agli incontri sarà regolato dalle disposizioni governative vigenti al momento.

Il Salone Internazionale del Libro di Torino 2022 è un progetto di Associazione Torino, la Città del Libro e Fondazione Circolo dei lettori, con il sostegno di Regione Piemonte, Città di Torino, Fondazione Compagnia di San Paolo, Fondazione CRT, Associazione delle Fondazioni di origine bancaria del Piemonte, Camera di commercio industria artigianato e agricoltura di Torino, e di Centro per il libro e la lettura – MiC, Ministero della Cultura, MAECI Ministero degli affari esteri e della cooperazione internazionale, Italian Trade Agency ICE – Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, Ministero dell’Istruzione, Ministero dell’Università e della Ricerca, Fondazione con il Sud e Fondazione Sicilia.
Main partner: Intesa Sanpaolo. Gold partner: Esselunga. Partner: Smat, Reale Mutua, Miele Italia, Iren, Lavazza, Guido Gobino. Partner Salone Off: Italgas – Heritage Lab Italgas, Torino Outlet Village. Food & beverage partner: Yogi Tea, Rossopomodoro, HAM, Pacifik Poke. Con il contributo di: Museimpresa. Main Media Partner: Rai.
Tutti i partner del Salone Off sono presenti nel programma online del Salone Off.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,550FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -