20.9 C
Milano
martedì, Luglio 5, 2022

Proverbio: Luglio poltrone porta la zucca col melone

Arresto cardiaco nello sportivo: un evento non così raro. SST Monza e Brianza per il Cuore invitano le società sportive

Ultimo aggiornamento il 17 Giugno 2022 – 17:09

(mi-lorenteggio.com) Monza, 17 giugno 2022 – I professionisti dell’Ospedale San Gerardo di Monza e Brianza
per il Cuore ancora una volta insieme a favore della prevenzione. Martedì 21 giugno alle
18, con la collaborazione di “Insieme al Monza”, il progetto di AC Monza per creare
rapporti sinergici con il territorio brianzolo, viene promossa una tavola rotonda dedicata a
tutte le società sportive sul tema “Arresto cardiaco nello sportivo: un evento non così raro”
presso la Sala Stampa dell’U-Power Stadium.
Il perché dell’iniziativa – Alcune cardiopatie nel giovane possono essere responsabili di
pericolose aritmie “maligne” che talora producono l’arresto cardiaco, causando morti
improvvise in campo da gioco o durante eventi sportivi dilettantistici anche a carico di
atleti adolescenti apparentemente sani. Molte di queste patologie sono difficili da
diagnosticare, potendo interessare anche sportivi professionisti pur apparentemente ben
monitorati da équipe mediche di eccellenza. Molti tra questi sportivi erano o sono affetti da
Cardiomiopatia Aritmogena (ARVD), una patologia cardiaca su base genetica che
attualmente rappresenta la principale causa di morte improvvisa nell’atleta. Pur essendo
considerata una malattia rara riguarda una persona su 5000, anche se alcuni studi
ritengono che l’incidenza sia più elevata. Tra le persone che senza saperlo ne sono affette,
coloro che svolgono sport agonistico ne accelerano le dinamiche di sviluppo e
progressione, potendo presentare situazioni di rischio che se riconosciute permetterebbero
una diagnosi precoce (e quindi evitare una tragedia). Se diagnosticate in tempo, infatti,
queste patologie potrebbero essere controllate con terapie e l’impianto di un defibrillatore
sottocutaneo salvavita.

“Brianza per il Cuore Onlus è attiva sul territorio di Monza e Brianza dal 1995 per la
prevenzione delle malattie cardiovascolari e per la lotta all’arresto cardiaco, in stretta
collaborazione con la Cardiologia e la Cardiochirurgia dell’Ospedale San Gerardo di Monza.
Ha finanziato il posizionamento nelle strade di Monza, nel Parco e in provincia di più di 200
defibrillatori semiautomatici, formando migliaia di persone alla pratica del massaggio
cardiaco e all’utilizzo del defibrillatore (BLSD) e collaborando con molte realtà sportive per
uno sport più sicuro e cardioprotetto. Per questo motivo nel 2022 nasce la collaborazione
con AC Monza – sottolinea la Presidente Laura Colombo -. Noi di Brianza per il Cuore
pensiamo che sia doveroso: proteggere tutti gli atleti oltre che con defibrillatori su tutti i
campi da gioco e nei team sportivi anche con la diffusione della conoscenza delle manovre
salvavita e defibrillazione precoce (BLSD), diffondere la cultura delle “cardiopatie
aritmogene ed insegnare a riconoscere eventuali sintomi premonitori di patologia visibili ad
allenatori ed atleti, talora poco riferiti ai medici sportivi”.
“Ben vengano iniziative come questa dove i nostri professionisti si mettono a disposizione
della collettività anche al di fuori delle mura dell’ospedale – aggiunge il Direttore generale
della ASST Monza Silvano Casazza – per sensibilizzare chi si occupa di sport o pratica sport
a riconoscere per tempo i segnali di malattie cardiache subdole soprattutto nei giovani”.
Il programma:
Ore 17.45 Accoglienza rappresentanti società sportive monzesi
Ore 17.55 “Apertura di benvenuto” (Laura Colombo, Presidente Brianza per il Cuore)
Ore 18.00 Salto nel buio e ritorno: l’esperienza di Livia Fiori, atleta agonista (Leonardo
Fiori, medico e papà)
Ore 18.30 L’arresto cardiaco nello sportivo e le cardiopatie aritmogene: di cosa si tratta,
come riconoscerle (dott. Giovanni Rovaris, aritmologo responsabile Elettrofisiologia
Interventistica Ospedale San Gerardo)
Ore 19.00 Interventi liberi delle società sportive presenti
Ore 19.30 Conclusione e proposte di collaborazione per prevenire e trattare (Davide Corsi,
Brianza per il Cuore)
Ore 19.45 Aperitivo conclusivo

Per partecipare: ogni società avrà 2 posti riservati, confermando la propria presenza
telefonando allo 039.233.3487 o inviando una mail a brianzaperilcuore@asst-monza.it

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,550FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -