32 C
Milano
mercoledì, Agosto 10, 2022

Proverbio: Agosto ci matura grano e mosto

Superbonus 110% e cessione del credito, Consiglio Regionale approva mozione M5S.

Ultimo aggiornamento il 28 Giugno 2022 – 21:34

Di Marco (M5S): «Regione porti al governo le voci delle imprese che stanno fallendo»

(mi-lorenteggio.com) Milano, 28 giugno 2022 – Con 56 voti favorevoli il Consiglio regionale della Lombardia ha approvato la mozione urgete presentata dal Movimento Cinque Stelle: “Criticità relative all’utilizzo dei bonus edilizi statali, in particolare riguardo la liquidità alle imprese e la cessione dei crediti” a prima firma Di Marco.

Di Marco (M5S): «E’ prioritario che il governo sblocchi il meccanismo legato alla cessione dei crediti, per dare ossigeno alle imprese che rischiano di restare soffocate dalle decisioni sbagliate prese da parte del governo Draghi. Purtroppo, c’è la diffusa sensazione che una parte del governo, pur di affossare il Superbonus 110%, abbia sacrificato le imprese e i loro dipendenti. La misura introdotta dal Movimento Cinque Stelle, grazie al meccanismo di cessione dei crediti fiscali, aveva permesso al settore edilizio di ripartire ed essere trainante per la ripresa economica post pandemia. Noi chiediamo a Regione Lombardia di intercedere presso il governo e intervenire per rimuovere gli ostacoli e sbloccare la cessione dei crediti e rimettere in moto quel meccanismo che aveva permesso, lo scorso anno, di segnare un +6.6% di incremento per il PIL italiano. Occorre salvaguardare le finalità del Superbonus a beneficio di imprese e cittadini. Bisogna rimettere in moto la liquidità, adottando opportune iniziative utili allo sblocco della cessione dei crediti introducendo una norma ad hoc nel “Decreto Aiuti”, necessaria a garantire la liquidità alle imprese, scongiurando così una grave e devastante crisi nel settore edilizio. Dopodiché valutare in quale modalità rendere la misura strutturale. Siamo soddisfatti che quanto il Movimento Cinque Stelle avverta come urgenza, sia condiviso anche da tutte le forze politiche presenti in Consiglio Regionale» conclude Di Marco.

Redazione

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,615FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -