30.9 C
Milano
martedì, Agosto 9, 2022

Proverbio: Agosto ci matura grano e mosto

ANCI. La Bassa Bresciana Orientale realizza laboratori per l’inclusione

Ultimo aggiornamento il 19 Luglio 2022 – 20:55

(mi-lorenteggio.com) Brescia, 19 luglio 2022 – “Con il Piano Regionale Lab’Impact abbiamo offerto al territorio opportunità e servizi altrimenti non realizzabili: uno sportello di etnoclinica in due istituti scolastici, laboratori per l’inclusione in diverse classi degli Istituti comprensivi del territorio, laboratori e momenti di networking tra famiglie e associazioni presso i Punti di Comunità territoriali, due percorsi formativi multidisciplinari per operatori dei servizi e per insegnanti”. Così Gianpietro Pezzoli, referente del progetto Lab’Impact del Comune di Montichiari racconta i servizi sviluppati sul territorio grazie alla progettazione nell’ambito del Piano Regionale Lab’Impact del Fondo Asilo Migrazione e Integrazione (FAMI), che ha coinvolto 35 ambiti territoriali, ANCI Lombardia e ISMU.

Il territorio della Bassa Bresciana Orientale presenta un quadro di urbanizzazione tra l’ambiente rurale e periferico di città che evidenzia un mix di bisogni e necessità molto variegato. Tale mix comporta una richiesta complessa di politiche sociali e territoriali che devono fortemente intersecarsi.

“Il piano di attività fortemente ancorato ad una dimensione di presa in carico multidisciplinare – ha spiegato Pezzoli – ha permesso non solo di favorire la presa in carico integrata di migranti sul territorio, ma anche di mettere in evidenza, sperimentare e definire strumenti di raccordo tra le diverse agenzie territoriali: Istituti scolastici, Rete dei servizi sociali territoriali, Associazioni. Complessivamente, oltre ai beneficiari raggiunti dai laboratori e dallo sportello, le prese in carico integrate su progetti personalizzati complessi sono state una cinquantina”.

Purtroppo la dimensione comunitaria, inizialmente progettata, ha dovuto essere rivista e rimodulata a causa dello scoppiare e perdurare dell’emergenza pandemica. “Ciò nonostante – ha aggiunto Pezzoli – sono stati realizzati momenti di confronto sui temi dell’inclusione presso il Punto di Comunità del comune capofila dell’Ambito, uno spazio, attivo dal 2018, dove con la presenza costante di un facilitatore vengono offerti servizi di supporto e orientamento alla cittadinanza, e in cui servizi, associazioni e liberi cittadini possono farsi portatori di proposte”.

Nell’ambito del Piano Regionale Lab’Impact che promuove il welfare di comunità, ruolo principale dei sette i comuni dell’Ambito, è stato quello di coadiuvare la rete locale nelle relazioni con gli Istituti e le Associazioni, e di promuovere la visibilità del progetto nei singoli territori.

ARTICOLI CORRELATI

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Ads -
2,615FansMi piace
161FollowerSegui
0IscrittiIscriviti

Ultime news

- Ads -